Le destinazioni subacquee asiatiche apprezzano le pinne di squalo

archivio – Diving NewsLe destinazioni subacquee asiatiche provano gusto per gli squali-pinna

Consumo di squalo-pinna Secondo un nuovo rapporto di WildAid, la zuppa in Cina non rappresenta più la principale minaccia per gli squali.

Mentre il gusto per gli squali-pinna In Cina è crollato, secondo l’organizzazione internazionale per la conservazione, altri paesi asiatici, compresi quelli che incoraggiano il turismo subacqueo, come Indonesia e Tailandia, stanno ora assistendo a un aumento del consumo interno della zuppa.

“Mentre le generazioni più giovani di cinesi abbandonano gli squali-pinna zuppa, è meno probabile che le celebrazioni del Capodanno lunare di quest’anno la contengano”, ha affermato Peter Knights, CEO di WildAid.

“Mentre i consumatori nella Cina continentale hanno cambiato il loro comportamento in risposta alle campagne di sensibilizzazione e al divieto governativo di banchettare, gli squalipinna soup remains on the menu in Hong Kong and Taiwan, and consumption is growing in places like Thailand, Vietnam, Indonesia and Macau.”

WildAid chiede ai settori della ristorazione di tutti i paesi di eliminare le pinne di squalo dai menu e alle aziende di trasporto che ancora trasportano pinne di squalo come carico, inclusa FedEx, di desistere. Chiede inoltre alla più grande catena di ristoranti di Hong Kong, Maxim's, di smettere di vendere zuppa di pinne di squalo.

“I nuovi e continui mercati della carne di squalo e dell’olio di fegato determinano anche raccolti illegali e insostenibili, mentre altri milioni di persone muoiono a causa delle catture accessorie di palangari e reti a circuizione che prendono di mira specie commerciali come il tonno e il pesce spada”, afferma il rapporto.

Avverte i consumatori di riconoscere i potenziali rischi per la salute posti dalle sostanze chimiche tossiche che potrebbero essere presenti neglifini, carne e petrolio, e afferma che questi rischi superano qualsiasi presunto beneficio.

Il rapporto accusa l’industria della pesca del tonno di aver fatto poco per proteggersi dalle catture accessorie di squali. “Fino a quando le aziende del tonno non miglioreranno le loro pratiche di pesca, i consumatori dovranno essere diligenti quando acquistano il tonno”, ha affermato Knights.

Il calo dell'80% nel consumo di pinne di squalo in Cina si è verificato da quando WildAid ha iniziato a condurre campagne educative con personalità come l'attore Jackie Chan, il giocatore di basket Yao Ming, Sir Richard Branson e David Beckham.

“Senza gli squali, l’intero ecosistema oceanico potrebbe collassare e gli esseri umani ne saranno sicuramente testimoni, poiché le fonti di cibo da cui dipendiamo scompariranno”, conclude il rapporto.

“Per salvare i nostri oceani, dobbiamo affrontare urgentemente le molteplici cause del declino delle specie di squali”.

Squali in crisi: prova di un cambiamento comportamentale positivo in Cina mentre emergono nuove minacce può essere letto qui.


Divernet – Il più grande Online Risorsa per i subacquei


 

15-feb-18

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x