Le alghe di senape tra le immagini WPOTY altamente raccomandate

Alex Mustard, fotografo naturalista dell'anno
(Alex Mustard, Fotografo naturalista dell'anno)

Il britannico Alex Mustard è stato tra i 12 fotografi subacquei internazionali a ricevere riconoscimenti Highly Commended nel prestigioso Fotografo naturalista dell'anno Concorso 2022 di cui sono stati segnalati i vincitori di categoria on Divernet ieri.

Leggi anche: Il concorso sulla fauna selvatica mette in scena il gioco

Il concorso annuale, sviluppato e prodotto dal Museo di Storia Naturale (NHM) di Londra, ha ricevuto 38,575 iscrizioni da 93 paesi per un giudizio basato su originalità, narrativa, eccellenza tecnica e pratica etica.

Tre delle 12 fotografie altamente raccomandate, dei subacquei Richard Robinson, Samuel Sloss e Tiina Törmänen, sono state presentate in anteprima on Divernet a settembre.

La senape è insolita Simmetria delle alghe, inserito nella categoria Piante e funghi, riflette l'amore per le alghe che il fotografo ha sviluppato mentre era confinato sulla costa del Regno Unito durante la pandemia di Covid-19.

Mostra fronde colorate di alghe cave a laccio Baia di Kimmeridge nel Dorset per raggiungere la luce e ha richiesto un'attenta pianificazione per scattare con l'alta marea in acque limpide e con tempo calmo e soleggiato (Nikon D850 + obiettivo 28–70 mm, custodia Subal + obiettivo Nauticam WACP-1; 2 flash Retra Pro, 1/40 di secondo, f/16, ISO 160). 

WPOTY
(Angel Fitor, fotografo naturalista dell'anno)

Nella categoria Ritratti di animali, Cacciatore notturno mostra Angel Fitor e la sua macchina fotografica mentre vengono indagati da un curioso Atlantico a macchie bianche polipo. Il fotografo spagnolo afferma di aver incontrato spesso questi polpi "ultraterreni" durante le immersioni notturne a Calpe, Alicante, ma con questo soggetto così vicino a lui la sfida era mettere a fuoco il suo occhio prominente (Nikon D800 + obiettivo Sigma 20mm f/1.8, custodia Anthis Nexus, 2 flash Retra Flash, 1/200 di secondo, f/13, ISO 100).

WPOTY
(Scott Portelli, Fotografo naturalista dell'anno)

In Doppio interesse nella stessa categoria l'australiano Scott Portelli condivide l'oggetto della sua attenzione, un drago marino frondoso mimetizzato in modo elaborato, con un leone marino curioso che rotola tra le alghe ma che in qualche modo riesce a non disturbare il drago marino. È stata scattata nel Parco Nazionale di Cape Le Grand, nell'Australia Occidentale (Obiettivo Olympus E-M1 Mk II + 8mm, custodia Olympus, flash UFL-3, 1/250 di secondo, f/9, ISO 320).  

WPOTY
(Juergen Freund, Fotografo naturalista dell'anno)

Mentre la marea si ritirava attorno alla Grande Barriera Corallina delle Fiji a Vaturova, Vanua Levu, dozzine di krait marini fasciati velenosi si sono diretti da tutte le direzioni verso un albero di mangrovia solitario. Per la gioia di Juergen Freund (Germania/Australia) i serpenti marini non aggressivi sembravano “nuotargli addosso”. L'albero del serpente è stato giudicato nella categoria Comportamento: Anfibi e Rettili (Nikon D3X + obiettivo 16mm f/2.8, custodia Seacam e flash, 1/160 di secondo a f/11, ISO 100).

WPOTY
(Judith van de Griendt, Fotografa naturalistica dell'anno)

Letale Bagaglio di Judith van de Griendt dei Paesi Bassi (Oceans: The Bigger Picture) è stata scattata al largo dell'isola di Faial nelle Azzorre quando lei e un gruppo di apneisti hanno avvistato una balena di Bryde che trascinava almeno 12 metri di rete da pesca abbandonata. Hanno fatto del loro meglio ma non sono riusciti a liberarsene (Olympus OM-D E-M5 Mark II + obiettivo M.Zuiko 7–14mm f/2.8 PRO a 12 mm, alloggiamento Ikelite 200DLM/A, 1/200 di secondo, f/5, ISO 400

WPOTY
(Russell Laman, Fotografo naturalista dell'anno)

Nel catturare il suo film nella stessa categoria Oceans: The Bigger Picture, le labbra del fotografo statunitense Russell Laman, l'unica parte esposta del suo corpo, sono state punti innumerevoli volte da sciami di meduse ortiche marine che trascinavano i loro lunghi tentacoli nel Mar di Cortez in Messico. Si era posizionato per fotografare la carcassa di un leone marino quando il leone marino vivo sembrò indagare. 

Laman chiamò l'immagine Oceani: passato, presente e futuro perché il cambiamento climatico minaccia California leoni marini poiché le acque più calde spingono le loro prede verso climi più freddi. Al contrario, l’aumento delle temperature globali sta aumentando il numero delle meduse, sconvolgendo gli ecosistemi marini già sotto pressione (Panasonic Lumix S1 + obiettivo Canon EF 8–15 mm f/4, 1/125 di secondo, f/5; Iso1600). 

WPOTY
(Thomas P Peschak, Fotografo naturalista dell'anno)

Le ultime tre fotografie altamente raccomandate sono state tutte inserite nella categoria Subacquea. Thomas P Peschak (Germania/Sudafrica) fluttuava in lontananza a Cierva Cove in Antartide, aspettando che emergesse una timida foca leopardo. Intorno a lui l'antico ghiaccio si stava sciogliendo, con flussi di bolle d'aria che sfrigolavano fuori e dentro la cornice. Il risultato è stato suo Momento di fusione (Nikon D750 + obiettivo 15 mm f/2.8, custodia Subal, 2 flash Inon, 1/250 sec, f/11, ISO 800). 

WPOTY
(Thomas Kline, Fotografo naturalista dell'anno)

Il fotografo americano Thomas Kline ha posizionato la sua macchina fotografica in un probabile punto di deposizione delle uova in un limpido ruscello di ghiaia a Hartney Creek, in Alaska, e ha osservato dall'alto la frenetica attività subacquea. Ha rilasciato il grilletto a distanza proprio mentre una femmina di salmone rosa sollevava pennacchi di sabbia mentre scavava un "rosso" in cui deporre le uova (Canon EOS-1D X + obiettivo 8-15mm f/4 a 15mm, custodia Seacam e scatto remoto, 1/500 di secondo, f/13, ISO 5000). 

WPOTY
(Ellen Cuylaerts, Fotografa naturalistica dell'anno)

La fotografa belga Ellen Cuylaerts ha afferrato la sua attrezzatura per le immersioni quando ha sentito che i silverside stavano arrivando da acque più profonde per deporre le uova sulle coste sabbiose di Grand Cayman. Ha catturato Liquid Gold mentre erano circondati da banchi di pesci scintillanti che volteggiavano attorno ai loro predatori tarpon atlantici alla Grotta del Diavolo, a George Town, descrivendo l'esperienza come “nuotare attraverso tende d'argento” (Nikon D800 + obiettivo 16mm f/2.8, custodia Nauticam, flash Sea&Sea YS-250, 1/160 di secondo, f/7.1, ISO 500).  

Il fotografo naturalista dell'anno Esposizione apre al museo domani (14 ottobre). Sponsorizzato dalla società globale di energia verde Ørsted, si svolgerà a Londra fino al 2 luglio 2023 e successivamente sarà in tournée nel Regno Unito e a livello internazionale. È aperto tutti i giorni dalle 10 alle 5.50 e i biglietti per adulti costano £ 17.

Il 59° concorso è aperto alle iscrizioni di fotografi di tutte le età, nazionalità e livelli da lunedì (17 ottobre) fino all'8 dicembre. I partecipanti pagano £ 30 per inserire fino a 25 immagini (£ 35 nell'ultima settimana), ma quelli di età pari o inferiore a 17 anni possono inserire fino a 10 immagini gratuitamente. Le tariffe per gli adulti che entrano da 50 paesi verranno cancellate. Maggiori informazioni e voci qui.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x