Diventa il campione!

PHOTO TECNICA

Questo mese segna un traguardo significativo, poiché ALEX MUSTARD presenta il 60esimo di questa serie sullo scatto di foto subacquee potenzialmente vincitrici di premi. Il suo argomento? Lasciarti alle spalle i flash: hai il coraggio di farlo?

Leggi anche: Correzione del colore per i subacquei che utilizzano i telefoni

“Non è una cosa facile da fare, perché la maggior parte di noi è paralizzata dalla FOMO – Fear Of Missing Out”

Per sfruttare la luce disponibile, dobbiamo conoscerla, lavorando con la direzione qui per rivelare colori e dettagli in questo relitto aereo giapponese. Scattata con una Nikon D4 e Nikonos 13mm. Abitazione subal. Filtro magico. 1/160 a f/14, ISO 400.

ABBRACCIA LA LUCE.  Ammiralo. Lo adoro. Ma soprattutto, conosci la luce. Conoscilo per tutto quello che vali e conoscerai la chiave per farlo fotografia.” Queste parole di George Eastman, il fondatore di Kodak, probabilmente mi sono venute in mente quando ho selezionato le foto per la rubrica di questo mese, perché la foto verde qui sotto non è stata scattata su digitale, ma anni fa su uno dei suoi film.

La pellicola, come dovrei spiegare ai lettori più giovani, è ciò che usavamo prima che arrivassero le macchine fotografiche digitale. Pensatelo come un sensore di immagine combinato con una scheda di memoria, anche se doveva essere ripristinato con una leva tra uno scatto e l'altro e ci ha permesso di scattare solo 36 foto durante un'immersione.

Oh, e inoltre non ci mostrerebbe le nostre foto, nascondendole per diversi giorni o addirittura settimane prima che sapessimo se erano uscite!

Molto è cambiato fotografia da quei giorni, ma il consiglio di Eastman è più attuale che mai. La tecnologia può evolversi, ma il modo in cui la luce solare si comporta sott’acqua rimane una costante.

Tuttavia, di tutti i rami di fotografia, i fotografi subacquei sono noti per la loro mancanza di rispetto per la luce.

Possiamo trovare scuse convincenti, come dover concentrarci sulla sicurezza in un ambiente alieno durante le riprese, ma credo che il vero colpevole siano i nostri flash.

La maggior parte delle foto subacquee vengono scattate con il flash, che richiede applicazione e concentrazione per essere padroneggiato. Il risultato è che diventiamo ossessionati dal flash (alcuni di noi hanno addirittura scritto un intero libro sull’argomento!) e tendiamo a dare un po’ per scontata la luce ambientale.

Esiste una cura: immergersi senza flash. Non è una cosa facile da fare, perché la maggior parte di noi è paralizzata dalla FOMO – la paura di perdere qualcosa. Proprio mentre stiamo per staccare i nostri flash e lasciarli sulla barca, la nostra mente corre con pensieri e "se"! I miei studenti mi suggeriscono regolarmente di prendere i loro flash e di "accenderli solo se ne hanno bisogno", ma questo non coglie né l'occasione né il punto.

Paradossalmente, è proprio la FOMO sugli argomenti che in realtà ci fa perdere ciò che è prezioso lezioni sulla luce. Credo fermamente che impariamo ad abbracciare, ad ammirare e ad amare la luce disponibile sott'acqua solo facendo alcune immersioni dove è la nostra unica fonte di luce.

Il momento in cui conosciamo veramente la luce ambientale non è quando è facile da usare, ma quando è difficile. L'apprendimento più prezioso arriva nei momenti in cui l'opzione più ovvia sarebbe utilizzare il flash. Ma quando questa non è un’opzione, dobbiamo trovare una soluzione con la luce disponibile, e questo è il percorso per conoscerla con tutto ciò che valiamo.

FLASH SUBACQUEI sono collegati alle nostre fotocamere con bracci stroboscopici, il che significa che qualunque sia la direzione in cui puntiamo la nostra fotocamera, i flash seguono e abbiamo la luce. Il risultato è che raramente pensiamo a come la direzione in cui puntiamo la nostra fotocamera influisce sulla luce.

La luce ambientale subacquea ha una forte direzione ed è il primo e più importante fattore da considerare ogni volta che la utilizziamo. Le regole sono semplici, la sfida è tenerle in considerazione quando un grande soggetto si avvicina nuotando verso di noi!

Quando vogliamo dettagli e colori nel soggetto, come il foto dell'aereo, dobbiamo scattare sempre con il sole alle nostre spalle, in modo che arrivi sopra le nostre spalle e illumini completamente il soggetto.

Quando scattiamo in controluce aumenta il contrasto e crea delle silhouette, donando impatto ma privando l'immagine di dettaglio e colore nel soggetto.

Anche se la luce scende sempre dall'alto quando sei sott'acqua, il sole raramente è direttamente sopra la testa, quindi anche la luce solare avrà una direzione orizzontale. Raccogliere questo e poi sfruttarlo è cruciale.

La luce è fortemente direzionale in acque limpide e poco profonde. Una maggiore profondità e una visibilità ridotta non solo riducono la quantità di luce, ma eliminano la direzione, ad eccezione di una delicata progressione della luce verso il basso. Ad una profondità alla quale è ancora possibile vedere il sole, la luce avrà una direzione chiara.

Una volta che la visibilità e/o la profondità oscurano il sole, la luce è morbida e senza direzione.

CONSIGLIO PER INIZIARE

Fai un'immersione senza flash. Non scegliere di provarlo in un sito macro o in un'immersione notturna, ma in una giornata soleggiata in acque ragionevolmente basse.

Lascia indietro i flash perché sono una distrazione e smetti anche di pensare a come utilizzare la luce ambientale in situazioni difficili. In altre parole, ti impediranno di imparare.

LUCE AMBIENTALE le immagini possono essere migliorate con gratitudine dall'elaborazione, in particolare in termini di colore e contrasto, i due fattori che diminuiscono scattando attraverso l'acqua.

Il primo passo dovrebbe essere quello di correggere i colori utilizzando il bilanciamento del bianco. In Lightroom, la maggior parte delle persone preferisce iniziare con il contagocce del bilanciamento del bianco, ma ai miei occhi questo di solito esagera leggermente con le correzioni, quindi spesso arretro leggermente i valori che produce, spostando entrambi i cursori verso sinistra.

Se l'immagine è più una silhouette, piuttosto che cercare di correggere la dominante di colore nell'acqua preferisco lasciarla lì. L'immagine verde sulla prima pagina genera gran parte della sua atmosfera dalle ricche tonalità smeraldo, quindi vogliamo preservarle, anziché eliminarle con il bilanciamento del bianco.

Le immagini con luce ambientale spesso hanno un aspetto sbiadito e la maggior parte trarrà vantaggio da un aumento significativo del contrasto. Il primo passo per aumentare il contrasto è rafforzare i neri (in Lightroom, sposta il cursore Neri verso sinistra). Il cursore Dehaze spostato a destra ha un effetto simile.

Gli obiettivi e le fotocamere con stabilizzazione dell'immagine possono essere spinti a velocità dell'otturatore più lente rispetto agli obiettivi non stabilizzati. E così via.

PUNTA A METÀ ACQUA

La luce ambientale in acque poco profonde ha solitamente una chiara direzione orizzontale. Ciò significa che devi essere disciplinato nel modo in cui affronti gli argomenti e sapere che non tutti gli argomenti saranno disponibili in ogni immersione.

In caso di dubbio, nuota verso il sole, quindi torna indietro e riprendi il soggetto per massimizzare colore e dettaglio.

Quello che posso consigliarti è che è meglio pensare alle tue impostazioni e alle capacità della tua fotocamera prima dell’immersione, piuttosto che provare a decidere cosa sacrificare sotto pressione e sott’acqua.

È anche sensato scendere a compromessi un po' su tutti e tre (apertura, velocità dell'otturatore e ISO) piuttosto che molto su ognuno di essi.

Possiamo quindi aggiungere ulteriore contrasto utilizzando il cursore del contrasto o il cursore della chiarezza, probabilmente richiedendo valori più alti rispetto ai nostri scatti con luce stroboscopica. In questa fase potrebbe essere necessario ridurre leggermente i neri o il defoschia, poiché entrambi hanno la tendenza a oscurare i dettagli nelle parti più scure dell'immagine. Ottieni le modifiche giuste e le tue foto risaltano davvero.

La svolta in questa storia è che il vero vantaggio di conoscere veramente la luce ambientale avviene quando colleghiamo nuovamente i nostri flash. Una manciata di immersioni effettuate con la sola luce disponibile migliorano enormemente la nostra conoscenza della luce e questo trasformerà le nostre capacità quando scattiamo con il grandangolo con i nostri flash.

Oppure, secondo le parole del mio partner nel doppio atto Martin Edge: “Fotografia è tutta una questione di luce; Il grandangolo subacqueo è incentrato sulla luce naturale."

SUGGERIMENTO AVANZATO

Aumentare il contrasto in post-elaborazione farà davvero risaltare la maggior parte delle immagini con luce ambientale.

In Photoshop mi piace utilizzare una funzionalità chiamata Filtro passa alto per aggiungere contrasto ed estrarre dettagli, fondendoli in modalità luce soffusa.

Più grandi sono i dettagli che vuoi evidenziare, più grossolano dovresti impostare il raggio del filtro.

L'aggiunta del contrasto e la correzione dei colori fanno risaltare le immagini a luce disponibile. Scattata con una Nikon D4 e Nikon 16mm. Abitazione subal. 1/80 a f/16, ISO 400.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x