Viagra e immersioni: riduzione del rischio

Compressa di Viagra
(Audrey Disse)

La consapevolezza è tutto nell'immersione e BOB COLE offre consigli ai subacquei che, per qualsiasi motivo, assumono inibitori della PDE5

Recentemente ho incontrato un vecchio amico che, a causa di un problema cardiaco e di ipertensione, non si immerge più. Mi ha detto che gli era stato prescritto il sildenafil (venduto come Viagra) per aprire i vasi sanguigni e far arrivare più sangue al cuore.

Leggi anche: I migliori apneisti croati sospesi per violazioni di doping

Questo farmaco ha l’effetto di aumentare il flusso sanguigno (perfusione) non solo al cuore ma anche ad altri luoghi – e questo non si adatta bene alle immersioni.

I ricercatori sono giunti alla conclusione che l'uso del sildenafil e di altri farmaci con effetti simili (inibitori della PDE5) possono, dilatando i vasi sanguigni, favorire l'insorgenza della malattia da decompressione (DCI).

Vasi sanguigni più ampi non solo aumentano l'apporto di sangue/ossigeno, ma nel processo consentono l'assorbimento di una maggiore quantità di gas inerte da parte del corpo del subacqueo, superando eventualmente i limiti di progettazione del gas inerte del tuo subacqueo. computer da immersione o tabelle.

Ciò significa che sei fuori mappa e di fatto non sei in grado di determinare con precisione il tuo obbligo di decompressione. Il tuo progettista computerL'algoritmo di decompressione di non avrebbe preso in considerazione il Viagra, quindi è probabile che ti trovi dalla parte sbagliata della sicurezza.

Casi di studio

Ho cercato di trovare casi segnalati di MDD nella nazionale del British Sub-Aqua Club Rapporti annuali sugli incidenti subacquei, ma non ne ho trovato nessuno. 

Non era diverso nel 1994, quando i medici Wilmshurst, Davidson, O’Connell e Byrne segnalato il collegamento tra la MDD neurologica e il forame ovale pervio (PFO) – il piccolo foro che può essere lasciato dalla nascita tra le due camere superiori del cuore. 

Non sono stati segnalati nemmeno casi inspiegabili di MDD collegati ai PFO e molte persone all'epoca erano scettiche riguardo al potenziale di un collegamento, compresi alcuni medici iperbarici. Non più.

Potrebbe essere utile – e certamente non farebbe alcun danno – essere prudenti e adottare misure per ridurre il rischio potenziale di una MDD causata dal Viagra. 

Sappi quando fermarti

Se stai assumendo il Viagra per un problema cardiaco NON dovresti immergerti a meno che tu non abbia un certificato medico di immersione positivo rilasciato da un cardiologo con esperienza di immersioni e da un medico iperbarico. 

Per coloro che usano il Viagra esclusivamente in relazione alla disfunzione erettile, i ricercatori non forniscono alcun messaggio chiaro su quando interrompere l'assunzione del farmaco e fare immersioni. Tuttavia, tali utenti dovrebbero rivolgersi ad un arbitro medico subacqueo piuttosto che al proprio medico di famiglia, perché sarebbe saggio farsi visitare adeguatamente e, si spera, ottenere la risposta sì, va bene immergersi. 

Tuttavia, bisogna tenere presente che l'emivita del sildenafil (Viagra) è di 4 ore, del vardenafil (Levitra) di 4-6 ore e del tadalafil (Cialis) di 17.5 ore, il che significa che la forza del farmaco si riduce del 50% solo con il fine del periodo indicato. 

Per eliminare completamente questi farmaci dal tuo sistema sono necessarie sei emivite: ciò significa per il Viagra 24 ore, Levitra 36 ore e Cialis 105 ore.

Riduzione delle microbolle

Ricerche recenti hanno dimostrato che fare una sauna ed eseguire esercizi leggeri non meno di 24 ore prima dell'immersione è utile nel ridurre il rischio di MDD. Sembra che provochi un rilascio di ossido nitrico (NO) endogeno, che aiuta a pulire le microbolle dalla superficie interna (endotelio) dei vasi sanguigni. 

D'altra parte, fare esercizio fisico intenso o fare una sauna entro 48 ore dall'immersione aumenta il rischio di MDD, e questo include anche lo snorkeling tra un'immersione e l'altra e dopo l'immersione. La ragione di ciò è l'aumento della perfusione in molti tessuti corporei, che porta ad una maggiore formazione di microbolle durante la degassificazione di azoto e/o elio. 

La tua mossa migliore è essere come me: sono una lucertola lounge. Mi riposo su una sedia morbida al riparo dalla luce solare diretta, faccio il meno possibile e bevo una bibita o due. 

Questo è un semplice consiglio che il mio compagno di immersioni Johnny Jones non ha seguito in Belize. Il risultato? Una massiccia piegatura della pelle sotto forma di anelli rosso vivo sullo stomaco e la perdita di quattro giorni di immersione – costosi! 

Tieni presente che le piegature della pelle sono spesso associate ai PFO, quindi un subacqueo dovrebbe farsi consigliare da un arbitro medico subacqueo se si verifica. Si raccomanda inoltre di considerare la possibilità di un PFO a seguito di un orecchio interno o di una MDD neurologica significativa.

Il solito avvertimento

Numerosi farmaci, sia prescritti da un medico che da banco (OTC), possono influenzare il flusso sanguigno e questo non va bene quando si fanno immersioni. 

Il mio consiglio: chiedi consiglio a un medico referente del UKDMC (non al tuo medico di famiglia) per sapere se particolari farmaci da prescrizione o da banco, diversi dalla pillola contraccettiva, sono adatti per le immersioni. 

Ciò è particolarmente vero per il Viagra. Verificare inoltre le possibili interazioni con altri farmaci e i possibili effetti sulle malattie sottostanti dell'immersione sotto pressione dovrebbero essere sempre discussi e chiariti in anticipo.

Avere una conoscenza generale del movimento dei gas attraverso il corpo è importante per i subacquei. La perfusione è la chiave per questa comprensione, ma è altrettanto importante identificare cosa potrebbe aumentare o ridurre il flusso sanguigno. 

Quando pianifichi la tua immersione, prendi in considerazione tutti gli aspetti che potrebbero far sì che i tuoi tassi di perfusione si spostino al di fuori dei limiti superiore e inferiore stabiliti dall'algoritmo del computer o le tabelle che stai utilizzando. 

Ciò significa valutare il ritmo di lavoro, il raffreddamento della pelle, i modelli di respirazione e la generazione di microbolle; quindi adattare il tuo comportamento, computer impostazioni o entrambi per mitigare il rischio aggiuntivo. Se le tabelle sono la tua guida di decompressione preferita, potresti dover adattare il loro utilizzo in conformità con le regole del sistema scelto.

La tua salute decompressiva è legata anche alle tue capacità subacquee. Tieni presente che la parte più difficile da controllare correttamente del tuo profilo di immersione è la risalita. 

La risalita è, potenzialmente, il momento più pericoloso di ogni immersione. Per alcuni, le competenze richieste vengono utilizzate solo durante l'estate annuale vacanza, quindi vale la pena dedicare del tempo a rispolverarli.

Viagra e tossicità dell'ossigeno

Divers Alert Network ha finanziato uno studio sul rischio di O2 tossicità nei ratti, per scoprire se il Viagra causerebbe un'infezione da O2 colpito a causa dell’aumento del flusso sanguigno nel cervello. Il dottor Ivan Demchenko e il suo team alla Duke University concluso che l'esordio di O2 la tossicità nei ratti a cui è stato somministrato il Viagra è stata più rapida rispetto a quelli a cui non è stato somministrato il farmaco. 

Conosco alcuni ratti che si immergono, ma sono sicuro che non sono stati usati in questo studio. Tuttavia, questo è un indicatore importante di cosa non da fare durante le immersioni. 

Anche su Divernet: Viagra: maledizione o benedizione per i subacquei?

Bob Cole sul ponte della barca
Bob Cole sul ponte della barca

Bob Cole lasciò la scuola a Pasqua del 1955, si prese una settimana libera e iniziò a lavorare. In una piscina all'aperto di Londra si è imbattuto in un uomo con un autorespiratore. Uscendo dall'acqua 45 minuti dopo, gli è stato detto che l'intervento chirurgico sarebbe stato l'unico modo per togliere il sorriso dal suo viso. Da allora non ha più smesso di immergersi.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x