20 migliori immersioni sui relitti del mondo

Prinz Eugen - Immersione sul relitto
Prinz Eugen - Immersione sul relitto

Wreck Divine JESPER KJØLLER si è immerso nei relitti più iconici della maggior parte di noi, quindi ecco, in ordine alfabetico da Andrea Doria a Zenobia, il suo meglio dei migliori relitti.

Se riesci a migliorare questa hit-list, faccelo sapere!

0
Se riesci a migliorare questa hit-list, faccelo sapere!x

COSA CREA UN GRANDE RELITTO?

Le preferenze personali faranno sì che alcuni subacquei scelgano diversamente, ma la mia lista soggettiva si basa su fattori come l'importanza storica, una narrazione interessante che circonda la perdita in mare e forse un certo fattore X, qualcosa difficile da quantificare.

Alcuni dei relitti più emozionanti hanno più di una storia da raccontare. Se il relitto ha una storia interessante riguardo alla perdita iniziale e una storia altrettanto avvincente riguardante la scoperta successiva, avrà un punteggio più alto nella mia lista.

È importante anche che il relitto sia fotogenico, abbia una certa dimensione e sia in buone condizioni per la sua età. Altri fattori da considerare sono gli artefatti interessanti ancora a bordo, il livello di integrità e la vita marina.

Mi sono già immerso in più di una dozzina di relitti in questa top 20, e il resto è nella mia lista dei desideri.

Jesper


Andrea Doria

Immersione sul relitto dell'Andrea Doria
Immersione sul relitto dell'Andrea Doria

Un lussuoso transatlantico e icona dell'orgoglio nazionale in quanto era la più grande, veloce e presumibilmente più sicura tra tutte le navi italiane dell'epoca. Mentre si dirige verso New York si scontrò con la Stockholm in uno dei più famigerati disastri marittimi della storia.

L'Andrea Doria, pesante in alto, iniziò ad inclinarsi gravemente, lasciando metà delle scialuppe di salvataggio inutilizzabili. Ma rimase a galla per 11 ore e “solo” 46 persone persero la vita.

La profondità di Andrea Doria è stata una grande sfida per le prime generazioni di subacquei avanzati. L'ambita porcellana con il logo attirò molti subacquei nelle profondità del relitto e la "febbre cinese" causò numerose vittime. Oggi sta decadendo rapidamente e si ritiene che sia privo di manufatti.

Tuttavia, poiché ha svolto un ruolo importante nello sviluppo di tecniche di immersione in profondità sui relitti come l'uso dell'elio, della decompressione accelerata e delle procedure avanzate di penetrazione, questo relitto appartiene alla top 20 della lista.

Tipo: transatlantico

Zona: Isola di Nantucket, Nord Atlantico

Profondità: 82m

Perduto: 25 luglio 1956


USS Atlanta

USS Atlanta
USS Atlanta

Nella sua breve vita l'Atlanta giocò un ruolo fondamentale nel teatro della Guerra del Pacifico, scortando famose portaerei come la USS Enterprise e la USS Hornet avanti e indietro tra Pearl Harbor e Midway prima di spostarsi verso le Isole Salomone.

Fu colpita dal fuoco amico durante la battaglia di Guadalcanal e finì per affondare tre miglia a ovest di Punta Lunga.

Il relitto è stato localizzato nel 1992 da una squadra guidata da Robert Ballard (che trovò anche il Titanic e il Bismarck), ma a causa delle forti correnti superficiali e della posizione remota nelle Isole Salomone con infrastrutture molto scarse, è stato immerso solo poche volte. L'ultima spedizione di successo è stata effettuata da un team di importanti subacquei GUE.

Tipo: incrociatore leggero

Zona: Guadalcanal, Isole Salomone

Profondità: 130m

Perduto: 13 novembre 1942


Bianca C

Bianca C
Bianca C

Non molte navi possono vantarsi di essere naufragate due volte, ma Bianca C sì. La costruzione iniziò in Francia durante la seconda guerra mondiale, ma lo scafo incompiuto fu affondato dalle truppe tedesche. Nel dopoguerra la struttura, alta 2 metri, fu recuperata e completata.

Nel 1961, mentre era all'ancora a Grenada, un'esplosione fece tremare la sala macchine. La nave in fiamme potrebbe potenzialmente bloccare il porto, quindi c'è stato un tentativo di rimorchiarla fuori.

Migliaia di grenadiani osservarono dalle montagne mentre il rimorchio avanzava per sei ore, ma la Bianca C si era spostata solo per tre miglia quando il cavo di rimorchio si ruppe.

Bianca C affondò – di nuovo. Oggi è il relitto più grande dei Caraibi e sono necessarie diverse immersioni per esplorare il sito.

Tipo: nave passeggeri

Zona: Granada

Profondità: 50m

Perduto: 22 ottobre 1961


HMHS Britannico

britannico
britannico

Se il Titanic non si fermasse a 3800 m, questo sito sarebbe probabilmente la stella della lista dei desideri di ogni subacqueo.

Fortunatamente, la sua nave gemella si trova a profondità raggiungibili, ma solo per i subacquei tecnici più esperti, perché 120 metri nel trafficato Canale di Kea fuori Atene sono un'immersione impegnativa sotto ogni aspetto.

Come la sua sfortunata sorella, la Britannic avrebbe dovuto entrare in servizio come nave passeggeri transatlantica, e fu migliorata in molti modi grazie a lezioni imparato dall'affondamento del Titanic.

Non entrò mai in servizio ma stava operando come nave ospedale durante la Prima Guerra Mondiale quando colpì una mina e affondò in meno di un'ora.

Il Britannic ha tutto: meraviglioso pedigree, mistero attorno all'affondamento, una narrazione emozionante sulla scoperta di Cousteau e sulle prime immersioni trimix sul relitto nel 1975 e una serie di spedizioni di alto profilo dalla fine degli anni '1990 in poi.

Tipo: transatlantico

Zona: Canale di Kea, Grecia

Profondità: 120m

Perduto: 21 novembre 1916


Hilma Hooker

Hilma Hookertif
Hilma Hookertif

L'unico relitto della lista raggiungibile dalla riva. La nave era sotto sorveglianza da parte delle agenzie antidroga e le autorità locali l'hanno ispezionata mentre era attraccata al Town Pier di Bonaire. Hanno scoperto e confiscato 11 tonnellate di marijuana. Il proprietario non fu mai trovato e la nave fu lasciata a marcire.

Una mattina cominciò a imbarcare acqua, ma prima di affondare nel porto fu rimorchiata e finì su una zona sabbiosa tra due barriere coralline. Non è chiaro se Hilma Hooker sia stata messa lì apposta dalla comunità subacquea locale, ma la posizione è perfetta per i sub ed è tra i migliori relitti per immersioni dalla costa al mondo.

Tipo: nave da carico

Zona: Bonaire

Profondità: 30m

Perduto: 12 settembre 1984


P/E Hindenburg

Hindenburg
Hindenburg

Da non confondere con l'SMS Hindenburg di Scapa Flow o con lo sfortunato dirigibile con lo stesso nome, l'S/S Hindenburg era un rompighiaccio tedesco. Durante la Prima Guerra Mondiale faceva parte della Transportflotte I del Sonderverband Ostsee quando colpì una mina congelata nel ghiaccio. Tre uomini sono rimasti uccisi nell'esplosione.

Ciò che rende speciale questa immersione è che tutti i relitti nella provincia autonoma finlandese delle Åland sono protetti dalla legge e qui vedrai manufatti che sarebbero scomparsi da tempo quasi ovunque. Hindenburg è estremamente ben conservato nelle fredde e fresche acque del Mare di Botnia e sull'Hindenburg si possono ammirare molti dettagli come telegrafi, alloggiamenti delle bussole e una cambusa completa.

Tipo: rompighiaccio

Zona: Isole Åland, Mare di Botnia

Profondità: 50m

Perduto: 9 marzo 1918


SMS Kronprinz (Guglielmo)

SMS Kronprinz Guglielmo
SMS Kronprinz Guglielmo

La corazzata di classe König SMS Kronprinz fu impostata a Kiel nel 1911. Partecipò alla battaglia dello Jutland, la più grande battaglia navale della prima guerra mondiale, ma rimase illesa e non subì perdite di vite umane. Nel 1918 fu ribattezzata Kronprinz Wilhelm. L'anno successivo fece parte della flotta internata a Scapa Flow e alla fine fu affondata dall'ammiraglio Ludwig von Reuter.

L'immensità di questo relitto può intimidire e sono necessarie diverse immersioni per apprezzarne maggiormente i numerosi dettagli. Molte delle pistole da 12 pollici sono accessibili e visibili.

Tipo: corazzata

Zona: Scapa Flow

Profondità: 43m

Perduto: 21 giugno 1919


Maidan

Maidan
Maidan

Il piroscafo Maidan colpì Rocky Island mentre tornava in Europa dopo aver visitato l'India. È scomparsa in acque profonde con il suo carico di importazioni coloniali, comprese le zanne di elefante, ma solo quando l'equipaggio e i passeggeri sono riusciti a raggiungere l'isola dove sono stati salvati lo stesso giorno.

A causa della profondità e della posizione inaccessibile di questo relitto di 152 metri, sono state condotte qui poche immersioni dalla sua scoperta nel 2003, quindi rimane in ottime condizioni, con buone opzioni di penetrazione tra cui la sala macchine e le stive di carico.

Durante le soste decompressive lungo le spettacolari pareti di Rocky Island, non è raro essere accompagnati da squali tigre o curiosi longimanus.

Tipo: nave da carico

Area: Isola Rocciosa, Mar Rosso egiziano meridionale

Profondità: 120m

Perduto: 9 giugno 1923


Marte il Magnifico

Marte il Magnifico
Marte il Magnifico

La nave più antica della lista e forse il relitto scoperto più significativo del secolo. Marte è stato localizzato da Richard Lundgren e dal suo team nel 2011 dopo oltre 20 anni di ricerche.

Questa corazzata svedese era la più grande dell'epoca, ma la Marte fu sconfitta da una flotta di soldati danesi e mercenari tedeschi e quando le polveriere a bordo presero fuoco, la Marte esplose e morirono 800 soldati.

I progetti di ricerca scientifica in corso su Marte stanno aprendo nuove strade digitale scavo. I modelli fotogrammetrici basati sui dati raccolti dai subacquei stanno stabilendo nuovi standard nell'archeologia non distruttiva.

Tipo: corazzata

Zona: costa orientale svedese, Mar Baltico

Profondità: 72m

Perduto: maggio 1564


HIJMS Nagato

Nagato
Nagato

L'ammiraglio Yamamoto diresse l'attacco a Pearl Harbor il 7 dicembre 1941 dal ponte della Nagato.

La corazzata con la sovrastruttura in stile pagoda fu successivamente sequestrata dagli americani e inclusa nell'operazione Crossroads in Bikini per raccogliere informazioni sulle tecniche di costruzione navale nemica dopo un'esplosione atomica.

I punti salienti di Nagato sono le quattro enormi eliche e i cannoni gemelli da 16 pollici, i più grandi al mondo all'epoca.

Anche se la sovrastruttura è parzialmente schiacciata sotto il peso dello scafo ribaltato, è possibile infilarsi nella plancia e fingere di essere l'Ammiraglio Yamamoto mentre ascolta la famosa parola in codice radiofonica Tora! Tora! Tora! – il segnale per iniziare l’attacco a Pearl Harbor.

Tipo: corazzata

Zona: Atollo di Bikini

Profondità: 54m

Perduto: luglio 1946


Numidia

Numidia
Numidia

La Numidia fu costruita in Scozia e intraprese il suo viaggio inaugurale nel febbraio 1901. Tuttavia, il secondo viaggio della nave sarebbe stato l'ultimo.

Dopo aver attraversato agevolmente il Canale di Suez, colpì il faro del Grande Fratello e la prua fu gravemente danneggiata.

Il capitano ordinò all'equipaggio di salire sulle scialuppe di salvataggio. Rimase sette settimane sull'isola per supervisionare il salvataggio del carico prima che lo scafo scivolasse definitivamente nelle profondità della punta settentrionale della barriera corallina.

La vita marina e soprattutto i coralli molli della Numidia sono splendidi e l'ambientazione con l'imponente poppa di 80 metri e la barriera corallina sullo sfondo è uno spettacolo spettacolare.

Tipo: nave da carico a vapore

Area: Isole Fratelli, Mar Rosso settentrionale

Profondità: poppa 80 m, prua 10 m

Perduto: 6 luglio 1901


USS Oriskany

USS Oriskany
USS Oriskany

L'unico relitto della lista è stato affondato di proposito, cosa che secondo alcuni puristi squalifica l'Oriskany come un relitto "vero", ma le dimensioni del Mighty O per me sono sufficienti per meritare una nomination. Ed è uno dei pochissimi relitti di portaerei al mondo.

La USS Oriskany fu completata subito dopo la seconda guerra mondiale e operò nel Pacifico negli anni '2. Ha prestato servizio durante la guerra di Corea e successivamente la guerra del Vietnam.

Dopo essere stata dismessa nel 1976, rimase inattiva per quasi 30 anni finché non si decise di affondarla fuori Pensacola in Florida.

C'è voluto molto lavoro per pulire l'enorme nave e renderla ecologicamente pronta per lo smaltimento sul fondo del mare. E il relitto rimane la più grande barriera corallina artificiale del mondo.

Tipo: Portaerei

Zona: Golfo del Messico

Profondità: 64 m, ponte di volo 41 m

Affondato: 17 maggio 2006


Presidente Coolidge

Presidente Coolidge
Presidente Coolidge

Costruito come transatlantico di lusso americano nel 1931, il Coolidge servì come nave militare durante l'inizio della seconda guerra mondiale. Affondò dopo aver colpito due mine nelle Nuove Ebridi (oggi parte di Vanuatu). Il capitano si rese conto che la nave era perduta, la fece arenare e ordinò ai 2 soldati di sbarcare senza le loro cose, poiché pensava che sarebbero state in grado di recuperarle in seguito. Ma poco dopo, l’enorme relitto scivolò lungo il pendio della barriera corallina.

Il President Coolidge è probabilmente il grande relitto del transatlantico più accessibile e sono necessarie diverse immersioni per esplorare la nave lunga quasi 200 metri. Ma attenzione, perché è molto facile superare i limiti di immersione a causa della pendenza graduale.

Tipo: transatlantico

Zona: Vanuatu, Oceano Pacifico

Profondità: prua 21 m, poppa 73 m

Perduto: 26 ottobre 1942


Principe Eugenio

Principe Eugenio
Principe Eugenio

L'incrociatore pesante tedesco fu varato nel 1938. Ha assistito a molte battaglie famose durante la Seconda Guerra Mondiale, principalmente nel teatro di guerra del Mare del Nord.

Dopo il crollo delle potenze dell'Asse nel 1945, finì nella Marina americana come premio di guerra e si decise di includerla nell'operazione Crossroads, per valutare l'effetto di una bomba nucleare su una corazzata di costruzione tedesca.

La Prinz Eugen sopravvisse a entrambe le esplosioni atomiche e fu successivamente rimorchiata nell'atollo di Kwajalein, a 400 miglia di distanza. Ha cominciato a prendere l'acqua, ma non è stato possibile riparare la perdita a causa delle radiazioni.

Si è capovolta ed è affondata in acque poco profonde. Oggi è possibile immergersi facilmente nell'enorme relitto perché l'elica sporge dall'acqua.

Tipo: incrociatore pesante

Zona: Atollo Kwajalein

Profondità: 34m

Perduto: 22 dicembre 1946


San Francisco Maru

San Francisco Maru
San Francisco Maru

Nel 1944 l'operazione Hailstone spazzò via in soli due giorni la maggior parte della flotta giapponese del Pacifico e 275 aerei nella laguna di Truk. Con 60 relitti tra cui scegliere, è difficile individuarne uno, e almeno altri cinque relitti di Truk avrebbero potuto facilmente essere sulla lista.

Ma c'è una ragione per cui il San Francisco Maru è uno dei relitti più famosi della laguna. È stracolmo di materiale bellico come i piccoli carri armati giapponesi HA-GO, camion, munizioni di vario genere, mine e parti di aerei.

Ed è in buone condizioni, perché è uno dei relitti più profondi.

Tipo: nave da carico passeggeri

Zona: ancoraggio della 4a flotta, Chuuk, Micronesia

Profondità: 62m

Perduto: 17 febbraio 1944


USS Saratoga

Saratoga
Saratoga

Nel 1946 gli Stati Uniti condussero l'operazione Crossroads a Bikini per testare l'impatto delle esplosioni atomiche sulle navi militari.

La portaerei USS Saratoga da 270 metri aveva un track record impressionante ed era stata coinvolta in molti conflitti e campagne importanti durante la seconda guerra mondiale, ma dopo la guerra divenne un'anatra facile a Bikini. È sopravvissuta alla prima esplosione, ma ha ceduto alla seconda tre settimane dopo.

Sara è molto probabilmente il più grande relitto immerso nel mondo e, con così tante possibilità di penetrazione e un'abbondanza di dettagli all'interno e all'esterno, potresti facilmente andare a Bikini e immergerti in questo relitto da solo per una settimana. In effetti, se la portaerei fosse l'unico relitto lì, varrebbe comunque la pena di fare un lungo viaggio.

Tipo: Portaerei

Zona: Atollo di Bikini

Profondità: 52m

Perduto: 25 luglio 1946


Thistlegorm

Una delle scene preferite di Thistlegorm con una motocicletta BSA nella prima stiva. Mar Rosso, Egitto. Nikon D300, 15mm f5, 1/60, ISO400.
Una delle scene preferite di Thistlegorm con una motocicletta BSA nella prima stiva. Mar Rosso, Egitto. Nikon D300, 15mm f5, 1/60, ISO400.

Una cosa è certa: nessuna carriera subacquea è completa senza questo relitto nel diario di bordo. Nel settembre del 1941, questa nave mercantile faceva parte di un convoglio che attraversava il Mar Rosso.

Mentre era all'ancora in attesa dell'apertura del Canale di Suez, i suoi depositi di munizioni nella stiva 4 furono colpiti da una bomba da 2.5 tonnellate di un Heinkel He 111 tedesco e affondò immediatamente.

Il relitto del Thistlegorm deve la sua celebrità allo straordinario carico di veicoli militari, motociclette, pezzi di ricambio di aerei, armi e munizioni a bordo. Ma la sua eredità è ancora più impressionante, perché fu trovata ed esplorata (saccheggiata) da Jacques Cousteau all'inizio degli anni '1950.

E poi andò perso di nuovo, finché una nave da crociera israeliana non lo riscoprì all'inizio degli anni '1990. Da allora, l'enorme numero di subacquei ogni giorno ha avuto il suo prezzo e alcune parti sono crollate, ma questa è ancora un'immersione epica.

Tipo: nave da carico

Area: Stretto di Gubal, Mar Rosso settentrionale

Profondità: 32m

Perduto: 6 ottobre 1941


Umbria

Umbria
Umbria

L’Italia non era ufficialmente entrata nella Seconda Guerra Mondiale a fianco della Germania quando l’Umbria, completamente carica di munizioni e rifornimenti bellici, era ancorata fuori Port Sudan. Gli inglesi avevano dei sospetti e arrestarono la nave italiana e il suo equipaggio.

Il capitano dell’Umbria ascoltò alla radio la dichiarazione di guerra dell’Italia e si rese conto che gli inglesi avrebbero sequestrato il carico, così riuscì ad affondare la nave di 155 metri con la scusa di effettuare un’esercitazione di adunata.

L'Umbria si trova sul lato sinistro con le gru che sporgono ancora dall'acqua. Ha abbastanza esplosivo nello scafo da far saltare Port Sudan in un regno a venire.

Ttipo: Nave da carico e passeggeri

Area: Wingate Reef, Port Sudan, Mar Rosso

Profondità: 35m

Perduto: 9 giugno 1941


Yongala

Immersione sul relitto di Yongala
Immersione sul relitto di Yongala

Yongala si è schiantato contro un ciclone tropicale e 122 membri dell'equipaggio e dei passeggeri sono morti nel disastro. Il relitto non fu localizzato fino al 1958 e da allora è diventato un'importante attrazione turistica della Grande Barriera Corallina.

A causa delle numerose vittime, la penetrazione del relitto non è consentita, ma la vita marina che circonda Yongala è sorprendente, poiché la struttura offre un'oasi nell'arido paesaggio sottomarino.

Maestose gorgonie e altri coralli molli e duri decorano la barriera corallina. Cernie giganti, aquile di mare, mante e vari squali vengono avvistati frequentemente e il sito è visitato anche da balene minori e megattere tra giugno e novembre.

Tipo: nave passeggeri

Zona: Townsville, Queensland, Australia

Profondità: 33m

Perduto: 23 marzo 1903


Zenobia

Immersione sul relitto di Zenobia
Immersione sul relitto di Zenobia

Il traghetto ro-ro svedese era in viaggio inaugurale da Malmö, in Svezia, diretto in Siria. Durante una sosta a Cipro, la nave iniziò ad inclinarsi verso il porto e si scoprì che l'acqua in eccesso veniva pompata nelle cisterne di zavorra a causa di un computer Malfunzionamento.

Fu rimorchiata fuori dal porto di Larnaca per evitare che diventasse un ostacolo, e pochi giorni dopo il capitano si arrese e ordinò a tutti di lasciare la nave che affondava, con il suo carico di camion stimato per un valore di 200 milioni di sterline.

L'enorme relitto è stato molto importante per l'industria subacquea a Cipro e Zenobia è un gigantesco parco giochi per subacquei di tutti i livelli.

Tipologia: traghetto roll-on roll-off

Zona: Larnaca, Cipro

Profondità: 42m

Perduto: 7 giugno 1980

Presentazione del *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX Air Integrated Recensione Unboxing #scuba #shearwater #scuba #scubadiving #scubadiver LINKS Scuba.com: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers https://shearwater. com Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------------- -------------------------------------------------- ----------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https:// www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow.com ➡️ Sito web dell'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------------- -------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK: https://www .facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore .com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 04:37 Unboxing di Peregrine TX 07:25 Prova pratica di Peregrine TX 19:53 Recensione di Peregrine TX 23:57 Ora dell'annuncio 24:59 Ci vediamo!

Ti presentiamo il *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX con aria integrata. #scuba #shearwater

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI
Scuba.com:
https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers

https://shearwater.com

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
04:37 Unboxing di Peregrine TX
07:25 Peregrine TX, pratico
19:53 Recensione di Peregrine TX
23:57 Ora dell'annuncio
24:59 Ci vediamo!

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS5BNTZDRUVBRkUwRDU3N0FF

Recensione unboxing del computer subacqueo Shearwater Peregrine TX #scuba #shearwater

Link affiliato Scuba.com: https://imp.i302817.net/AWm4d7 #scuba #scubadiving #scubadiver Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com /affiliato/attrezzatura subacquea -------------------------------------------- --------------------------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag .com ➡️ Sito web di immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea: https://www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow. com ➡️ L'unico Dive Show nel Regno Unito Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi ----------------------- -------------------------------------------------- ---------- SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com /scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:52 Ora dell'annuncio 01:51 Metodi di segnalazione 04:07 Segnali manuali di base 09:56 Segnali manuali per il numero di immersione 11:09 Segnali manuali per le cose 14:14 Segnali manuali delle vie aeree 16:16 Segnali manuali di superficie

Link di affiliazione di Scuba.com:
https://imp.i302817.net/AWm4d7

#scuba #scubadiving #scubadiver

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:52 Ora dell'annuncio
01:51 Metodi di segnale
04:07 Segnali manuali di base
09:56 Segnali manuali del numero di immersione
11:09 Segnali manuali per le cose
14:14 Segnali delle vie aeree
16:16 Segnali manuali in superficie

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS42MzE1QTJBMEI3NjI4Rjk5

Segnali manuali essenziali per le immersioni #scuba #signal

@dekkerlundquist5938 #ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti? #scuba #scubadiving #scubadiver LINK Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------- -------------------------------------------------- ----------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito Sito web: https:// www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------- -------------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK : https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https ://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:40 Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? 01:06 Risposta

@dekkerlundquist5938
#ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti?

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:40 Che senso hanno i gemelli indipendenti?
01:06 Risposta

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS44QjI0MDE3MzFCMUVBQTkx

Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? #chiedimarco

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Antonios N. Kambouris
Antonios N. Kambouris
1 anno fa

Sopravvissuto della SS HERAKLION affondata l'8 dicembre 1966 a Falkonera.
Hanno già trovato i rottami?

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x