Dalle profondità

archivio – CaraibiDal Profondo

Per sempre impresso nella memoria di LEE-ANNE STACK è un incontro inaspettato con una spaventosa serie di dentature

DAL VASTO BLU sono arrivati ​​i denti. Denti incredibilmente grandi, conici e bianchi. Questo è tutto quello che ho potuto vedere. Poi piccole sfere parziali sopra la bocca – occhi che mi fissano direttamente. Ma erano quei denti che mi ipnotizzavano. Sembravano crescere in modo esponenziale man mano che il loro proprietario saliva acqua aperta colonna dritta verso il mio viso.
Ohhh! Mi chiedo quanto farà male?
Appeso immobile a 30 metri, aspettavo che gli altri subacquei arrivassero attraverso il passaggio noto come Calvin's Crack. La fessura, sebbene non rigogliosa di coralli e spugne, è stata un'immersione interessante in quanto ha messo alla prova il tuo controllo dell'assetto e ha contribuito a definire lo spazio (o la mancanza di esso) intorno a te.
Avevo fissato lo sguardo nelle profondità dei Caraibi chiedendomi quali creature affascinanti stessero vivendo la loro vita a livelli di 60 e 90 metri. Stavo per scoprirlo in prima persona.
La dentatura che veniva dritta verso di me sembrava impiegare un'eternità. Non aveva senso trasferirsi: dove sarei andato?
Con solo pochi centimetri prima di colpire la mia maschera, il pesce si inclinò leggermente e scivolò dolcemente lungo la mia spalla, sopra la mia vasca, poi tornò indietro per sfiorarmi gli avambracci e le mani.
Non avevo idea di cosa fare con questo piccolo e accogliente display. Mi stava prendendo in giro in modo che abbassassi la guardia e potesse strapparmi le dita per una versione dei pesci del sushi?
Ho tenuto le mani giunte forte, per ogni evenienza.
Questo è stato il mio primo incontro con uno snapper di cane, giustamente chiamato per via dei grandi denti simili a canini. E quest'uomo era uno dentice molto grosso e con i denti.
Mentre continuava a girarmi intorno ho avuto la possibilità di osservare che questo ragazzo era stato in guerra o era stato oggetto di bullismo a scuola.
Aveva qualche squarcio e ferite aperte, ma i suoi denti sinistri sembravano lucidi e in perfette condizioni.

QUANDO LA MIA FREQUENZA CARDIACA sistemato e il mio regolatore decelerato dall'overdrive, ho allungato le braccia, tenendo cautamente unite le dita.
Il pesce immediatamente nuotò dentro e intorno a loro, strofinandosi contro di me muta. Era un ragazzo grande e bello; profilo forte, fianchi e dorso di un bel giallo-verde oliva. Avvolgendosi dentro e attorno alle mie gambe, mi ha ricordato un cucciolo che si dimena e sembra non riuscire a ricevere abbastanza affetto. Stavo iniziando a prendermi in simpatia. Uno splendore cauto.
Ormai gli altri erano usciti dall'apertura e osservavano l'azione da lontano.
Il mio compagno di immersione è venuto a controllare la situazione ma Oliver (sì, l'avevo già nominato) aveva occhi solo per me.
Ha continuato a tenermi compagnia e la sua persistente ricerca del contatto mi ha fatto sentire piuttosto speciale. Esiste una rigorosa politica di non alimentazione, quindi mi chiedevo cosa avesse creato questo livello di intimità.
My fini e il boccaglio erano di un giallo brillante e mi chiedevo se si sentisse come se fossi suo parente. Forse si sentiva al sicuro in mia compagnia.
Poi mi è venuto in mente. Ero speciale: ero il prescelto. Scelto tra gli altri 12 subacquei, ero la stazione di toelettatura umana, o più specificamente, quella con cui Oliver scelse di condividere altruisticamente la sua ricchezza di parassiti e succhia-squali.
Sì, si stava spudoratamente strofinando contro di me nel tentativo di trascinare i suoi passeggeri indesiderati in un nuovo ospite.
Quando è arrivato il momento di risalire per la nostra sosta di sicurezza, Oliver ha fatto un ultimo passaggio, ha iniziato a nuotare e poi si è voltato e, lo giuro, mi ha lanciato un'ultima occhiata prima di andarsene silenziosamente come era arrivato.
Quella sera, mentre mi strofinavo meticolosamente muta e io stesso, ho visualizzato ancora una volta la dentatura che emergeva dalle profondità e mi sono reso conto che l'immagine era rimasta impressa nella mia memoria per sempre.
Non so se ci sarà mai un altro Oliver nella mia vita, ma continuerò a tuffarmi e cercare, per ogni evenienza!

Foto crediti:
Norma di Lenheer

Apparso su DIVER giugno 2017

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x