"Ovunque guardassimo trovavamo prove"

Richard Thompson si rese conto che il degrado meccanico di frammenti di plastica grandi e visibili provocava l'accumulo di microplastiche nell'ambiente (Università di Plymouth, CC BY-ND)
Richard Thompson si rese conto che il degrado meccanico di frammenti di plastica grandi e visibili provocava l'accumulo di microplastiche nell'ambiente (Università di Plymouth, CC BY-ND)

Il padrino delle microplastiche, RICHARD THOMPSON dell'Università di Plymouth, su 20 anni di ricerca sull'inquinamento e la lotta per un'azione globale

Trent’anni fa, mentre contavo cirripedi, patelle e alghe lungo le coste rocciose, ho iniziato a notare una marea quotidiana di rifiuti, per lo più plastica. Come studente di dottorato in biologia marina all'Università di Liverpool, continuavo a rimuoverlo ma, il giorno dopo, ce ne sarebbero stati altri.

Ora sono uno dei massimi esperti internazionali di microplastiche, un termine I coniato il 7 maggio 2004 per descrivere frammenti di plastica piccoli fino a un milionesimo di metro. Mentre lavoro per contribuire a ridurre l’impatto dell’inquinamento da plastica sul nostro pianeta, le soluzioni mi sono chiare.

Le autorità di regolamentazione, i governi e i cittadini devono urgentemente fermare l’ondata di inquinamento da plastica alla fonte, riducendo la produzione di plastica. Ma essendo appena tornati dai negoziati delle Nazioni Unite sul trattato globale sulla plastica a Ottawa, in Canada, è frustrante vedere la mancanza di consenso tra le nazioni su come affrontare questo problema globale.

Turbato dall’entità della contaminazione da plastica che ho notato per la prima volta su quella spiaggia nel 1993, mi sono sentito obbligato ad agire. Ho reclutato studenti e comunità locale per aiutarli nella pulizia annuale delle spiagge organizzata dalla Marine Conservation Society. Abbiamo registrato ciò che abbiamo trovato sui modelli stampati.

Allora era appena diventato disponibile un nuovo strumento per la compilazione dei dati: il foglio di calcolo Excel. Lo scienziato in erba all'interno mi ha spinto a classificare ciò che abbiamo rimosso, in base alle categorie sui modelli stampati che includevano bottiglie, borse, corde e reti.

All'improvviso mi colpì il fatto che gli articoli più numerosi non avessero una categoria. I frammenti degli oggetti di plastica più grandi, che apparivano di gran lunga i più numerosi, non sono stati registrati. Mi sono incuriosito e mi sono chiesto quali fossero i pezzi di plastica più piccoli sulla riva.

Le microplastiche sono ovunque
“Le microplastiche sono ovunque” (Università di Plymouth, CC BY-ND)

Quando ho iniziato a insegnare, qualche anno dopo, ho sfidato i miei studenti a trovare i più piccoli pezzi di plastica sulla spiaggia. Guardando tra i granelli di sabbia, eccoli lì: minuscole fibre e frammenti blu e rossi.

Ne è seguito un viaggio quasi forense per confermare la loro identità. In collaborazione con un chimico dei polimeri, abbiamo confermato che i minuscoli frammenti erano comuni polimeri plastici – polietilene, polipropilene, polivinilcloruro (PVC) – che presumibilmente si formavano tramite degradazione meccanica e si accumulavano come frammenti più piccoli dei granelli di sabbia stessi.

Ero entusiasta di scoprire di più su questa nuova forma di contaminazione. Lavorando inizialmente con gli studenti post-laurea dell'Università di Plymouth, dove insegnavo, abbiamo scoperto che questi pezzi erano comuni sulla riva e nel fango del fondale marino e abbiamo dimostrato che venivano mangiati dalla vita marina.

La cosa più allarmante è che abbiamo utilizzato campioni archiviati di plancton raccolti decenni prima per dimostrare che l’abbondanza di microplastiche era aumentata in modo significativo a partire dagli anni ’1960 e ’1970.

Disperso in mare

Ho riunito quasi un decennio di questa ricerca in un riassunto di una pagina intitolato Dispersi in mare: dov'è tutta la plastica?. Quella carta, pubblicato nella rivista Scienze 20 anni fa, fu il primo a usare il termine microplastiche in questo contesto. Nel giro di un paio di settimane, questa notizia divenne una notizia mondiale.

Tutti volevano sapere se le microplastiche fossero dannose. Ho deciso di stabilire la distribuzione più ampia e di determinare se potrebbero essere dannosi per gli esseri umani e la fauna selvatica.

Nonostante l’enorme interesse dei media e della politica, il finanziamento è stato una sfida. Un recensore anonimo ha commentato che non ci sarà mai abbastanza plastica negli oceani da causare il tipo di danno su cui Thompson vuole indagare.

Negli anni successivi, io e il mio team abbiamo dimostrato che le microplastiche sì comune sulle coste di tutto il mondo, erano abbondanti nel mare profondoin Ghiaccio marino artico e in multiplo specie di pesci.

Non stavano solo inquinando gli ambienti marini. Erano presenti nei fiumi e neve da vicino vetta del Monte Everest. Ovunque guardassimo, trovavamo tracce di microplastiche.

spiaggia con uomo che guarda la macchina fotografica, frammenti di plastica sulla roccia in primo piano
Richard Thompson notò per la prima volta la presenza di microplastiche sulla spiaggia nel 1993 (Università di Plymouth, CC BY-ND)

Nel 2008, il termine microplastica è stato messo in risalto dal fiore all’occhiello dell’UE direttiva quadro sulla strategia marina, una politica introdotta per mantenere gli ecosistemi marini puliti, sani, produttivi e resilienti. Si stabilisce che “le quantità di plastica e microplastica non dovrebbero causare danni all’ambiente marino”.

Abbiamo dimostrato che, se ingerite, le microplastiche potrebbero trasferirsi dall'organismo intestino al sistema circolatorio di cozze e che le nanoparticelle potrebbero passare attraverso i corpi di capesante nel giro di poche ore.

Abbiamo dimostrato il potenziale per trasferimento di sostanze chimiche alla fauna selvatica e confermato che la presenza di microplastiche potrebbe avere conseguenze negative, riducendo la capacità degli organismi di ingrassare.

Una commissione parlamentare di audit ambientale del Regno Unito ha richiesto a relazione speciale sulle microplastiche nel 2016. Sono stato chiamato a testimoniare e, forse spinto dai commenti dei miei colleghi, la deputata Mary Creagh mi ha definito il “padrino delle microplastiche” e così la cosa è diventata pubblica.

Sono ormai migliaia gli studi sulle microplastiche pubblicati da ricercatori di tutto il mondo. Gli interventi politici risultanti da questo lavoro includono il Divieto britannico sulle microsfere di plastica nei cosmetici a risciacquo e la legislazione dell’UE che vieta l’aggiunta intenzionale di microplastiche ai prodotti che potrebbero prevenirle centinaia di migliaia di tonnellate di microplastiche immesse nell’ambiente.

file 20240503 16 h3cggi.jpg?ixlib=rb 4.1
Un divieto ha portato alla graduale eliminazione delle microsfere di plastica utilizzate in prodotti cosmetici come questi. La riga superiore mostra le microsfere trovate nei prodotti nel 2015, quella inferiore presenta i prodotti del 2018 dopo la nuova regolamentazione (Università di Plymouth, CC BY-ND)

Tuttavia, la la più grande fonte delle microplastiche è la frammentazione di oggetti più grandi nell’ambiente. Quindi, in definitiva, dobbiamo agire per ridurre la produzione di una gamma più ampia di prodotti di plastica oltre a quelli contenenti microplastiche.

Senza azione, la produzione di plastica potrebbe farlo triplo di 2060. Tuttavia, alcune nazioni sembrano avviate sulla strada dell’aumento della produzione anziché della sua riduzione.

Negoziati del trattato

La settimana scorsa ero dentro Ottawa, dove 180 nazioni ha discusso il contenuto del trattato globale sull’inquinamento da plastica, un testo che contiene più di 60 riferimenti alle microplastiche.

Cosa si può fare per fermare questo accumulo? Le microplastiche sono quasi impossibile da rimuovere. Anche per gli oggetti più grandi, la pulizia non risolverà il problema. Nuovi materiali come la plastica biodegradabile possono offrire vantaggi in circostanze specifiche, ma non risolverà inquinamento da plastica.

Ho lasciato le trattative con emozioni contrastanti. Sono lieto che la comunità scientifica abbia fornito prove concrete sufficienti – comprese alcune mie ricerche – sull’inquinamento da plastica per avviare la necessità di questo trattato globale. Rattristato dal fatto che 180 nazioni abbiano trovato così difficile raggiungere un consenso sulla via da seguire.

I negoziati non sono riusciti a stabilire nemmeno che gli scienziati indipendenti dovessero essere inclusi nei gruppi di lavoro formali di esperti.

Come molti scienziati che hanno contribuito a fornire le prove dei danni, è immensamente frustrante essere potenzialmente esclusi da un processo internazionale che spera di fornire soluzioni. Per alcuni potrebbe essere difficile da digerire: durante i negoziati ho visto un delegato tenere una bottiglia d’acqua di plastica monouso dietro la schiena.

Contrariamente all’esito delle discussioni di mezzanotte a Ottawa, l’attenzione deve essere posta sulla prevenzione riducendo la produzione globale di polimeri plastici e garantendo che tutti gli articoli in plastica che produciamo lo siano essenziale, sicuro e sostenibile.

RICCARDO THOMPSON è Professore di Biologia Marina presso l' Università di Plymouth

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Anche su Divernet: La tintura espone le microplastiche oceaniche “invisibili”., Le microplastiche formano vasti cumuli di acque profonde, Mmm, ha un buon sapore: perché ai coralli piace la plastica, La plastica rovina la produzione casalinga del granchio eremita, La plastica minaccia i filtri alimentatori

Presentazione del *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX Air Integrated Recensione Unboxing #scuba #shearwater #scuba #scubadiving #scubadiver LINKS Scuba.com: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers https://shearwater. com Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------------- -------------------------------------------------- ----------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https:// www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow.com ➡️ Sito web dell'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------------- -------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK: https://www .facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore .com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 04:37 Unboxing di Peregrine TX 07:25 Prova pratica di Peregrine TX 19:53 Recensione di Peregrine TX 23:57 Ora dell'annuncio 24:59 Ci vediamo!

Ti presentiamo il *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX con aria integrata. #scuba #shearwater

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI
Scuba.com:
https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers

https://shearwater.com

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
04:37 Unboxing di Peregrine TX
07:25 Peregrine TX, pratico
19:53 Recensione di Peregrine TX
23:57 Ora dell'annuncio
24:59 Ci vediamo!

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS5BNTZDRUVBRkUwRDU3N0FF

Recensione unboxing del computer subacqueo Shearwater Peregrine TX #scuba #shearwater

Link affiliato Scuba.com: https://imp.i302817.net/AWm4d7 #scuba #scubadiving #scubadiver Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com /affiliato/attrezzatura subacquea -------------------------------------------- --------------------------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag .com ➡️ Sito web di immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea: https://www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow. com ➡️ L'unico Dive Show nel Regno Unito Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi ----------------------- -------------------------------------------------- ---------- SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com /scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:52 Ora dell'annuncio 01:51 Metodi di segnalazione 04:07 Segnali manuali di base 09:56 Segnali manuali per il numero di immersione 11:09 Segnali manuali per le cose 14:14 Segnali manuali delle vie aeree 16:16 Segnali manuali di superficie

Link di affiliazione di Scuba.com:
https://imp.i302817.net/AWm4d7

#scuba #scubadiving #scubadiver

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:52 Ora dell'annuncio
01:51 Metodi di segnale
04:07 Segnali manuali di base
09:56 Segnali manuali del numero di immersione
11:09 Segnali manuali per le cose
14:14 Segnali delle vie aeree
16:16 Segnali manuali in superficie

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS42MzE1QTJBMEI3NjI4Rjk5

Segnali manuali essenziali per le immersioni #scuba #signal

@dekkerlundquist5938 #ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti? #scuba #scubadiving #scubadiver LINK Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------- -------------------------------------------------- ----------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito Sito web: https:// www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------- -------------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK : https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https ://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:40 Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? 01:06 Risposta

@dekkerlundquist5938
#ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti?

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:40 Che senso hanno i gemelli indipendenti?
01:06 Risposta

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS44QjI0MDE3MzFCMUVBQTkx

Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? #chiedimarco

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Neville
Neville
1 giorni fa

Ho fornito feedback a PADI sui loro indumenti in plastica riciclata che promuovono come rispettosi dell'oceano. Ho evidenziato che questi prodotti rilasciano moltissime micro particelle plastiche e andrebbero sostituiti con prodotti in fibra naturale. Non ho avuto risposta.

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x