La riproduzione dei coralli in stile St Lucia

Will con il corallo in deposizione delle uova.
Will con il corallo in deposizione delle uova.

SUBACQUEO DEI CARAIBI

WILL APPLEYARD ha la fortuna di assistere ad uno dei più grandi spettacoli della natura durante il suo primo viaggio ai Caraibi.

GUADAGNANDO NELL'INCHIOSTRO Nell'oscurità notturna del Mar dei Caraibi, mi sono sentito privilegiato di fare un'immersione per assistere a un fugace atto della natura, ma allo stesso tempo mi sono sentito piuttosto sottovestito in termini di esposizione.

Una volta arrivato al collo, mi sono reso conto che i miei pantaloncini da surf e il mio giubbotto avventato potrebbero non essere all'altezza del lavoro in termini di protezione.

Ad ogni modo, basta con i malfunzionamenti del mio guardaroba da sub e lasciamo perdere le punture dei ricci di mare spinosi: sono qui per assistere alla deposizione delle uova dei coralli!

Il centro immersioni Scuba St Lucia del resort Anse Chastanet documenta questo evento annuale ormai da più di due decenni, prevedendone l'arrivo in modo abbastanza accurato di anno in anno. La sua barriera corallina è il luogo in cui tutto accade, e dove la sabbia alla fine lascia il posto a isole sommerse di barriera corallina incontaminata a pochi metri da una costa orlata di palme da cocco.

Qui, un altopiano profondo 5 metri vanta un'ampia selezione di coralli duri e molli insieme a una gran quantità di pesci di supporto, per poi scendere bruscamente fino a oltre 20 metri, dove la barriera corallina inizia davvero a mettersi in mostra.

Per avere un'idea della barriera corallina prima della nostra immersione notturna con le uova, la mia compagna Ana e io ci siamo uniti a un gruppo di amichevoli appassionati americani di coralli e "colombe", come direbbero loro, la barriera corallina durante il giorno.

La barriera corallina a Anse Chastanet è immacolata e, poiché questa era la mia prima visita ai Caraibi, non vedevo l'ora di vedere alcune facce oceaniche sconosciute.

I coralli frusta si tuffano nel blu insieme alle gorgonie in una battaglia statica per il cibo, filtrando continuamente nell'acqua a 28°C. Coralli cerebrali di varie dimensioni si trovano tra più spugne a botte di quante ne abbia mai viste in un unico posto, e sono anche alcune delle più grandi che abbia mai visto.

Corallo cerebrale
Corallo cerebrale

I pesci della barriera corallina sfrecciano qua e là e ogni pochi metri vengono installate stazioni di pulizia presidiate da labridi. Alcuni dei pesci della barriera corallina qui mi sono familiari, altri no.

Mentre sorvolo un pezzo di corallo mi viene in mente un volto familiare, e appartiene a un pesce leone. Questi ragazzi non sono affatto i benvenuti in questa parte del mondo e sono considerati una specie invasiva.

Nell'Oceano Indiano e nel Mar Rosso, i pesci leone fanno parte della dieta quotidiana di squali, cernie, grandi anguille e pesci rana, tra gli altri, ma nei Caraibi queste specie non appaiono in numero sufficiente, se non del tutto, per mantenere i pesci leone. popolazione sotto controllo.

Scuba St Lucia e la comunità di pescatori locale hanno preso in mano la situazione e raccolgono regolarmente queste creature, che alla fine finiscono nei ristoranti locali: sono anche gustose!

Questa barriera corallina, sebbene povera di pesci predatori più grandi come carangidi, carangidi o squali, è piena di piccole cose interessanti.

Una creatura che ha attirato la mia attenzione è stata il giovane pesce scatola – essenzialmente un dado alla deriva impazzito – seguito dalle più piccole murene del pianeta.

Coppie di gamberetti fasciati vivono qui in gran numero e ho trovato un pesce balestra che era una varietà nuova per me, con la colorazione più favolosa. Con tutta questa vita presente durante il giorno, mi chiedevo cosa avrebbe potuto offrire l'immersione notturna.

EVENTI DI DEPOSITO DEI CORALLI furono notati per la prima volta negli anni '1980, con molte specie dure e morbide che rilasciavano le loro uova e lo sperma verso la superficie dopo il tramonto per creare una sorta di nevicata verso l'alto.

Alla fine tutto si incontra e si mescola in superficie: immagina una sfera di neve in stile barriera corallina e sei lì.

Tutto ciò avviene in circa 45 minuti ed è innescato solo (si pensa) da una perfetta combinazione di ciclo lunare, temperatura del mare e momento del tramonto.

Gran parte degli ingredienti del ciclo rimangono un mistero, ma sappiamo che la riproduzione dei coralli è essenziale per la nostra catena alimentare mondiale. I fanatici dei coralli di Scuba St Lucia hanno scoperto che la deposizione delle uova nella loro zona di solito avviene una settimana dopo la luna piena di agosto e da una a due ore dopo il tramonto (anche se anche il mese può cambiare, a seconda di quando cade il ciclo lunare). In ogni caso, è una finestra piuttosto stretta da cogliere!

I tempi del ciclo cambiano mentre viaggi in tutto il mondo. La deposizione delle uova dei coralli avviene la prima notte e le stelle fragili iniziano a seguire l'esempio la seconda notte.

Ma non è detto che ciò accada: il centro immersioni mi ha detto che per due anni nulla è andato come previsto. Perché? Nessuno sa.

COME PREDISPOSTO Arrivò il momento di provare il kit per l'immersione notturna, e sembrava che un migliaio di subacquei si fossero radunati fuori dal centro per il briefing.

Parole come "carneficina" e "festa delle torce" mi sono venute in mente mentre Bernd, un professionista tedesco a tutto tondo e esperto di coralli, ci spiegava cosa fare e cosa non fare durante l'immersione.

"I coralli non si riproducono se tieni la torcia su di loro per troppo tempo: sono sensibili alla luce", ha spiegato. Con più di mille subacquei in acqua (OK, forse 40), mi chiedevo quali fossero le possibilità che si verificasse la deposizione delle uova.

Granchio che si aggrappa al canale: "Se questa cosa ti colpisse, almeno perderesti la maschera".
Granchio che si aggrappa al canale: "Se questa cosa ti colpisse, perderesti il ​​tuo mask almeno'.

Il nostro gruppo di cinque subacquei entrerebbe per primo in acqua (buono) e ad intervalli di circa 10 minuti gli altri gruppi lo seguirebbero. Saremmo stati guidati da Beto, una favolosa guida brasiliana che sembrava sicura che avremmo potuto vedere lo spettacolo (meglio ancora).

Stavamo visitando un parco marino ed è vietato immergersi senza una guida da queste parti, di giorno e di notte – questo aiuta in qualche modo a mantenere una barriera corallina sana, immagino, il che non può che essere una buona cosa.

La prima cosa ad accoglierci quando abbiamo trovato il fondale illuminato dalle torce alle 9.30:XNUMX è stato il serpente dall'aspetto più velenoso che abbia mai visto. Questa è stata successivamente identificata come un'anguilla maculata d'oro e abbastanza innocua (credo) - comunque un buon inizio.

Una faccia piena di pinna-abbiamo preso a calci la sabbia più tardi e abbiamo lasciato tutti il ​​fondale alla ricerca di acque più profonde, che abbiamo trovato a circa 18 metri. È qui che il gruppo si è allargato e Ana e io ci siamo ritrovati con un sacco di spazio per goderci l'immersione.

LA MIA “CARNAGE” E I pensieri sulla “festa delle fiaccole” di prima erano infondati e li ho ripresi. Ana ha trovato un mostruoso granchio reale, o “granchio aggrappato al canale”, come sono conosciuti, appollaiato sulla barriera corallina. Se questa cosa ti colpisse, perderesti il ​​tuo mask almeno.

Successivamente durante lo spettacolo (e cominciava a sembrare uno spettacolo, con queste apparizioni consecutive) c'erano una coppia di aragoste maculate che tentavano di nascondersi (malamente) dai raggi delle nostre torce.

I pesci della barriera corallina giacevano in posizioni strane sulla barriera corallina, cercando di afferrare 40 ammiccamenti, mentre altri restavano alzati fino a tardi: forse sapevano che la deposizione delle uova dei coralli era imminente e stavano aspettando un pasto gratis?

Sembra che anche i vermi marini adorino vivere nei Caraibi e ne abbiamo identificato una coppia in questa immersione. Uno si distingue per essere un'ottima scoperta e si chiama semplicemente "The Thing".

Pensavo fosse uno scherzo finché non l'ho cercato nella guida della barriera corallina del centro immersioni. Accanto a molti altri vermi con nomi abbastanza normali o latini, eccolo lì: The Thing.

Cresce per diversi metri in lunghezza, ha centinaia di zampe e assomiglia a qualcosa del film Tremors degli anni '90. La Cosa è una creatura ombrosa, tuttavia, e non sembra voler restare in giro quando un gruppo di sommozzatori armati di torce si avvicina.

Spostandosi sempre più in profondità, fino a soli 8 metri di profondità, Beto ha acceso furiosamente la sua torcia per attirare la nostra attenzione. Questo era tutto: il momento della deposizione delle uova.

Trovammo una comoda posizione inginocchiata nella sabbia e, raggiunti da Bernd, osservammo con stupore i polipi dei coralli che cominciavano a rilasciare i loro piccoli fasci di grasso. All'inizio il processo si svolgeva abbastanza rapidamente e, dopo qualche pausa, tornava in vita pochi istanti dopo, rilasciando le uova, o gameti, a raffica.

La colonna d’acqua circostante si riempì rapidamente di questa attività simile a una tempesta di neve, e per fortuna la colonia di coralli non sembrava troppo scoraggiata dalla luce delle nostre torce.

Ne sono sicuro, tutti abbiamo visto molti di questo tipo di coralli durante le immersioni diurne e notturne nel corso degli anni, ma vederne così tanti attivamente fare qualcosa di diverso dal semplice "essere corallo" - esposti come esseri viventi e riproduttori – è spettacolare.

Una volta che l'acqua fu piena di gameti, mi aspettavo che ne seguisse una frenesia di alimentazione dei pesci. Ciò può accadere, ma non in questa occasione.

La cosa sorprendente dell'intero processo (e per ragioni che i biologi ancora non capiscono) è che queste colonie di corallo sembrano rilasciare le loro uova e lo sperma simultaneamente e in modo sincronizzato affinché abbia inizio la fecondazione, perché i gameti sopravviveranno solo per un quantità di tempo limitata.

Inginocchiarsi lì sul fondo del mare di notte, guardando tutto ciò svolgersi davanti a noi, è stata un'esperienza umiliante che so che potrei non rivedere mai più nella mia vita.

Attratti dalle nostre torce collettive, sono apparsi molti altri subacquei, quindi ci siamo allontanati per consentire loro di apprezzare il resto di questa scena affascinante, lasciando infine l'acqua per trovare subacquei raggianti che chiacchieravano entusiasticamente dell'immersione riuscita.

Anse Chastanet pubblicizza la riproduzione annuale dei coralli per promuovere la conservazione della barriera corallina, e anche con circa 40 subacquei in acqua riesce a organizzarla senza problemi. Con il centro immersioni collegato ai superbi resort di Anse Chastanet e Jade Mountain, ha senso restare lì, dato che Jade Mountain è il più lussuoso dei due.

La maggior parte dei subacquei in visita provengono dagli Stati Uniti, quindi suppongo che poche persone da altre parti si rechino a St Lucia per vivere questa meraviglia naturale di due notti. Perché non unirti ai pochi che lo hanno fatto? Oltre a numerose immersioni notturne, ci siamo goduti una manciata di immersioni diurne da una delle tante barche del centro, tutte raggiungibili in 15 minuti.

È anche possibile raggiungere il bar sulla spiaggia dal centro immersioni in 15 secondi, nel caso te lo stessi chiedendo.

FATTO

COME ARRIVARE: British Airways vola direttamente da Londra Gatwick.

ALLOGGIO E IMMERSIONI: Anse Chastanet Resort. località di montagna di giada. Immersioni a Santa Lucia

QUANDO ANDIAMO: Tutto l'anno. La deposizione delle uova dei coralli avviene in agosto o settembre, a seconda del ciclo lunare, tuttavia tieni presente che St Lucia si trova nella fascia degli uragani e la stagione va da giugno a novembre. La temperatura dell'acqua è di 28-30°C

I SOLDI: Caraibi orientali o dollari USA.

SALUTE: Prendi la protezione dalle zanzare! I letti sono tutti dotati di reti, ma ti prenderanno comunque se glielo permetti.

PREZZI: Voli di andata e ritorno da £ 650 a £ 1200 a seconda del periodo dell'anno. Le tariffe notturne ad Anse Chastanet partono da US $ 375 per camera (due condivise), ansechastanet.com. Le tariffe notturne a Jade Mountain partono da $ 1080 per "santuario" (due condivisi), jademountain.com. Un pacchetto da 10 immersioni costa $ 350.

Informazioni sui VISITATORI: Sito web di Santa Lucia nel Regno Unito

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x