Attrezzatura essenziale per la sicurezza subacquea in superficie: non rimanere indietro!!!!


Nessuno vuole essere lasciato alla deriva in mare e, come ha dimostrato il recente incidente in Malesia, tutto ciò può finire in tragedia, quindi in questo caso video, Il direttore editoriale di Scuba Diver Mark Evans dà un'occhiata a una varietà di articoli di sicurezza che possono essere portati dal subacqueo per rendersi più visibili all'equipaggio della barca che li osserva, o a qualsiasi nave/aereo che li sta cercando nel caso in cui si ritrovassero in mare aperto senza alcuna barca di supporto per le immersioni in vista.

Sponsorizzato da Seiko https://www.scubadivermag.com/affiliate/seiko

Unisciti a questo canale per ottenere l'accesso ai vantaggi:
https://www.youtube.com/channel/UCkoJu-OVU7qc-xbWozSMRKQ/join

SUPPORTA IL CANALE
Aiutaci a creare nuovi contenuti utilizzando i nostri link di affiliazione o iscrivendoti alle riviste.

ATTREZZATURA SUBACQUEA – https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
VIAGGIO IN IMMERSIONE – https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-travel

SOTTOSCRIZIONE OFFERTE

Edizione britannica – https://www.scubadivermag.com/subscriber-offer/uk/2-4-1
Edizione ANZ – https://www.scubadivermag.com/subscriber-offer/anz/2-4-1
Edizione USA – https://www.scubadivermag.com/subscriber-offer/us/4-4-5

NUOVE VERSIONI

Nuovi video ogni martedì alle 7:XNUMX GMT.

Durante tutto l'anno pubblicheremo anche video ad hoc dai nostri partner di contenuti, quindi assicurati di iscriverti e di attivare il campanello per ricevere notifiche sulle nuove uscite.

ISCRIVITI AL CANALE https://www.scubadivermag.com/youtube/sottoscrivi

Guarda i nostri più visti Video https://www.scubadivermag.com/youtube/più visto

Attenzione ai più recenti Video https://www.scubadivermag.com/youtube/piu recente-video

Sito web: https://www.scubadivermag.com

Seguici sui social media
FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Attrezzatura di sicurezza subacquea essenziale per superfici
#ScubaDiving #ScubaDiverMag #Immersioni

***** GRAZIE PER AVER GUARDATO *****

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

18 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Dimitri Demetriades
Dimitri Demetriades
1 anno fa

I segnali Epirb non possono essere ricevuti da imbarcazioni o aerei normali. Solo le unità SAR dispongono di scanner per tali segnali. I radiofari di emergenza AIS SONO visibili sulla maggior parte delle imbarcazioni vicine (di solito entro 5 miglia nautiche). I beacon AIS sono anche molto più piccoli e meno costosi degli EPIRB.

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  Dimitri Demetriades
1 anno fa

Buono a sapersi: grazie per le informazioni.

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  Dimitri Demetriades
1 anno fa

Penso che sia una questione di terminologia: ho trovato informazioni simili a queste, dove si riferiva a EPIRB con funzionalità AIS:

Gli EPIRB sono disponibili in tre tipi principali di tecnologia e il costo dipenderà dalla sofisticazione delle unità:

Non GNSS – L’EPIRB utilizza 406 MHz per l’avviso – In genere, £ 380

GNSS – L'EPIRB utilizza 406 MHz per Alert ma ha un rilevamento della posizione molto più accurato con i ricevitori GNSS. In genere, £ 550

AIS – L'EPIRB utilizza 406 MHz per Alert ma ha un rilevamento della posizione molto più accurato con GNSS e capacità di salvataggio localizzato con segnale AIS. In genere, £ 610

Cerio
Cerio
1 anno fa

Diamine, anche se ti stai immergendo in una cava locale, ci sono usi per un DSMB, come l'assetto di riserva.

Paolo Clissold
Paolo Clissold
1 anno fa

Garmin inReach nella custodia subacquea dedicata e ho messo del nastro riflettente 3M sulla parte superiore della mia bombola.

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  Paolo Clissold
1 anno fa

Abbiamo solo il Garmin inReach da testare.

Paolo Tyler
Paolo Tyler
1 anno fa

Sono riemerso solo una volta e non ho trovato traccia della barca, ma è piuttosto snervante. Stavamo facendo immersioni nel Mar Rosso, sulla costa vicino a Sharm El-Sheikh. È vero che avremmo potuto fare un'uscita a terra, ma questo ci avrebbe messo fuori dalla padella e nel fuoco. In un deserto roccioso a chilometri da qualsiasi luogo (di solito non porto con me acqua potabile quando mi immergo).
Ora ho investito in un PLB "Nautilus Lifeline". La cosa davvero fantastica di questo dispositivo è che può essere programmato con l'MMSI della radio VHF della tua barca per immersioni. Se lo attivi, chiama la tua barca solo per i primi 30 minuti. Trascorso questo tempo invia il segnale MOB (Uomo a mare) con la posizione GPS a tutte le navi e gli aerei entro un raggio di 35 miglia. Le batterie sono sostituibili dall'utente e durano 5 anni. Porto con me un DSMB, una torcia, un tagliafilo e un avvisatore acustico (lo avete visto nel video). Adesso vado a mettermi un CD in tasca (che è davvero una buona idea). Grazie per i video

Patrick Carnathan
Patrick Carnathan
1 anno fa

Durante ogni immersione in oceano porto con me come minimo un DSMB, un localizzatore di emergenza PLB, un fischietto e una torcia. Anche le immersioni in piscina così posso abituarmi a dove si trova l'attrezzatura ed esercitarmi ad usarla.

David Kestenmann
David Kestenmann
1 anno fa

Nella mia esperienza subacquea, gli unici subacquei che trasportano le PMI sono le guide subacquee, che le utilizzano durante una sosta di sicurezza. i subacquei trasportano salsicce di sicurezza da utilizzare solo in caso di smarrimento. Perché non hai menzionato una salsiccia di sicurezza? Una volta arrivati ​​in superficie mi sembrano buoni come un SMB se è rosso e lungo. Sono semplici da trasportare e utilizzare e non richiedono una formazione specifica.

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  David Kestenmann
1 anno fa

Sono meglio di niente, ma il vantaggio di un DSMB, come ho spiegato, è che possono essere lanciati in profondità, quindi non devi aspettare fino a quando non sei in superficie. Penso che scoprirai che dipende da dove ti immergi con i DSMB di riferimento, la maggior parte dei subacquei del Regno Unito li porta nelle acque del Regno Unito e in tutto il Mar Rosso, l'Oceano Indiano e il sud-est asiatico avere il proprio DSMB è comune, se non raccomandato dagli operatori.

Marco Boscawen
Marco Boscawen
1 anno fa

Gli EPIRB sono generalmente associati a una nave o a un aereo. Sono più grandi e non sono facilmente trasportabili da una persona. I localizzatori personali sono registrati a nome di un individuo e utilizzano la stessa tecnologia satellitare per avvisare le autorità di soccorso. È importante sottolineare che non sono classificati IP per le immersioni. Quello più capace che ho visto aveva una valutazione di 10 metri per 5 minuti/1 metro per l'infinito. Funzioneranno ovunque nel mondo dove il cielo non è ostruito. Così popolare tra gli escursionisti, i kayakisti di mare, ecc.

Le unità AIS come il GPS Nautilus Marine Rescue hanno una profondità nominale di 130 m. Quindi può essere tenuto con sé durante un'immersione. In superficie può inviare un avviso di soccorso "uomo in mare" alle navi vicine. Lo svantaggio è che non ci sono navi vicine = nessun salvataggio.

Un'altra opzione è una radio marina resistente all'acqua. Non è un sommergibile per immersioni, ma può essere attaccato a una bandiera galleggiante e trainato dietro*. Il canale di emergenza può essere utilizzato per contattare il soccorso marittimo/la guardia costiera e le imbarcazioni vicine. Come ha fatto Vox, è possibile comunicare la natura e l’urgenza dell’emergenza. Stesso svantaggio dell'AIS, nessuna imbarcazione vicina o troppo lontana dalla base del Soccorso Marino = nessun salvataggio. Alcune radio marine includono flash.

* così come un PLB resistente all'acqua.

Quindi, non esiste una soluzione perfetta tra certezza (della ricezione del segnale di soccorso), portabilità, immergibilità, facilità d'uso e costo con i dispositivi elettronici di avviso di soccorso. Posso solo suggerirti di scegliere quello che meglio si adatta alle tue circostanze individuali, al tipo di immersione e al luogo, nonché all'accettazione del rischio.

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  Marco Boscawen
1 anno fa

La questione della resistenza all'acqua è un problema, ma aziende come Custom Divers hanno realizzato piccoli contenitori in cui metterli durante le immersioni, quindi se hai bisogno di usarli, puoi tirarli fuori in superficie.

Marco Boscawen
Marco Boscawen
Rispondi a  Marco Boscawen
1 anno fa

@Scuba Diver Magazine non ne era a conoscenza. Grazie per l'avviso.

Guglielmo Dolce
Guglielmo Dolce
1 anno fa

Mi stavo immergendo nel cratere Molokini alle Hawaii, che è piuttosto lontano. Il cratere protegge dalla corrente ma se ti allontani troppo, amico, la corrente può afferrarti e te ne vai. Eravamo sulla barca per le immersioni, nell'intervallo di superficie, e qualcuno che stava facendo un'immersione è stato travolto dalla corrente e wow, erano davvero molto veloci. Fortunatamente TUTTE le barche per le immersioni hanno tirato l'ancora e le hanno inseguite. Erano ok!!!

Matteo Allard
Matteo Allard
1 anno fa

Strana storia: io e i miei compagni ci siamo annoiati per un giorno, quindi abbiamo deciso di provare a costruire una zattera con la nostra attrezzatura. 1 di noi hanno legato insieme i nostri vecchi GAV stile giacca e 4 DSMB sigillati da 4 piedi con qualche linea jon. Si scopre che potremmo tutti sdraiarci un po' (seduti era troppo instabile) parzialmente fuori dall'acqua, mentre eravamo in piscina. Non avevamo con noi attrezzatura extra, né piombo, né carri armati, ecc. ma la definirei una zattera molto rozza, ma di successo.
Non sto dicendo di farlo in una vera storia SHTF, questo video me lo ha semplicemente ricordato.

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  Matteo Allard
1 anno fa

Ricordo che alcuni dei giganteschi DSMB da tre metri avevano degli occhielli in alto e in basso in modo da poterne trasportare diversi insieme, e avevano una portanza così fenomenale da poter contenere alcuni uomini adulti. Dimostra solo che non si è mai troppo creativi!

l'avvocato Joey Tamayo
l'avvocato Joey Tamayo
1 anno fa

Promemoria tempestivo per i compagni.. Grazie

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  l'avvocato Joey Tamayo
1 anno fa

Non si è mai troppo preparati.

SEGUICI SU

18
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x