La ricerca del vento rivela il misterioso naufragio del Baltico

Il naufragio non identificato (Ignitis Renewables)
Il naufragio non identificato (Ignitis Renewables)

Un grande relitto è stato trovato a una profondità di 38 metri nel Mar Baltico da una società che ricerca siti per il primo parco eolico offshore della Lituania – e la misteriosa nave ora attende un sondaggio subacqueo per identificarla.  

La società di energia verde Ignitis Renewables ha scoperto il relitto lungo 70 metri a circa 6 metri dal fondale marino durante una spedizione di rilevamento a bordo della nave per la ricerca geofisica Frontiera del Fugro.

La società lituana stava scansionando un’area di 120 chilometri quadrati di fondale marino che si dice non fosse mai stata studiata in dettaglio prima, con l’intenzione di costruire un parco eolico in grado di fornire un quarto dell’elettricità della Lituania. 

«Abbiamo informato le autorità competenti del paese – questo ritrovamento non è stato registrato nei database», ha detto Ignitis Rinnovabili partner per le comunicazioni Paulius Kalmantas. “Di che tipo di ritrovamento si tratti potrà essere finalmente confermato dopo ulteriori ricerche storiche e archeologiche subacquee. 

"Crediamo che i dati raccolti di altissima qualità saranno preziosi per la comunità scientifica e gli storici del paese",

Una scoperta del genere è rara nelle acque baltiche della Lituania, dove solo 19 relitti sono inclusi nel Registro dei valori culturali, secondo la specialista capo Augustina Kuriliene del Ministero della Cultura (KPD) del Dipartimento dei Beni Culturali.

"Nell'attuazione della Convenzione dell'UNESCO sulla protezione del patrimonio sottomarino, la KPD prevede di inserire la nave menzionata nell'Inventario del patrimonio culturale immobile", ha affermato. "Una volta che la datazione della nave sarà chiara, verrà presa una decisione sulla sua iscrizione nel Registro dei valori culturali."

L'esperta di patrimonio sottomarino, la dottoressa Elena Pranckenaite, ha descritto il ritrovamento come "estremamente interessante" per gli archeologi subacquei e gli storici marittimi, e ha affermato che il relitto doveva essere preservato per consentire ulteriori ricerche.

Anche su Divernet: I subacquei con eliminazione delta rimangono agili in Lituania, I subacquei trovano ossa, stivali e armi, Relitto di un aereo della Seconda Guerra Mondiale, l'ultimo di una serie di ritrovamenti in Estonia

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x