La denuncia di un bacio sott'acqua porta all'arresto del sub

Isola di Mataking, Malesia - Accusa di bacio sott'acqua (Angah HFZ)
Isola di Mataking, Malesia (Angah HFZ)

La polizia ha arrestato un assistente divemaster di 27 anni a Semporna, Sabah nel Borneo malese, con l'accusa di aver molestato una donna subacquea mentre erano insieme sott'acqua il 5 maggio.

Sinar Harian, 27 anni, che secondo la polizia lavora part-time per un centro immersioni locale, è stato preso in custodia dalla sua casa in un villaggio acquatico il 7 maggio. 

La donna cinese di 24 anni, che era in vacanza in Malesia, avrebbe denunciato il presunto incidente intorno alle 10 del giorno successivo all'accaduto. Poco dopo si era imbarcata su un volo di ritorno via Kuala Lumpur e aveva iniziato a pubblicare le sue esperienze sui social media.

Secondo una dichiarazione della polizia di Semporna, la donna si stava immergendo verso l'una del pomeriggio in gruppo al largo dell'isola turistica di Mataking quando affermò che Harian l'aveva baciata sott'acqua senza il suo consenso. Si dice anche che abbia riferito che il divemaster aveva utilizzato l'app WeChat per assillarla affinché passasse la notte con lui prima che tornasse a casa.

Harian è stato detenuto in custodia fino all’11 maggio mentre la polizia indaga sul caso ai sensi di una sezione del codice penale che fa riferimento all’uso della forza criminale per minacciare la modestia della vittima. 

Le onde dei social media

La donna aveva condiviso il suo resoconto dell'incidente su Douyin, un'app video cinese simile a TikTok, esprimendo la speranza che le autorità del Sabah agissero contro il divemaster in modo che nessun altro dovesse subire molestie simili.

Il suo post ha portato a immagini scattate da un altro subacqueo che pretendevano di mostrare il bacio rubato ampiamente condiviso sui social media, insieme a un rapporto della polizia ed esempi di presunto dialogo tra Harian e la donna. 

In Malesia questa attività online ha a sua volta spinto un gruppo locale, Sabah Dive Squad Club, a lanciare un appello allo staff del centro immersioni affinché agisca sempre in modo professionale e agli operatori a condurre corsi di aggiornamento sul codice etico che regola i rapporti tra personale e personale. clienti. 

Gli operatori devono verificare le qualifiche di tutto il personale subacqueo, ha affermato il club, mentre i subacquei in visita dovrebbero assicurarsi di immergersi solo presso centri approvati. Tali precauzioni, si afferma, proteggerebbero la reputazione delle industrie delle immersioni e del turismo e impedirebbero azioni legali contro le operazioni di immersione.

Gli appelli agli operatori turistici sono stati poi ripresi dal commissario di polizia di Sabah in una conferenza stampa.

Anche su Divernet: Istruttore incarcerato per aver molestato un tirocinante, La Malesia cerca di allentare le quote di Sipadan, La caduta dopo che la chiatta ha appiattito i coralli Mabul, Standard di immersione Sipadan messi in discussione

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x