Proteus si collega al centro di guerra sottomarina

Il concept Proteus di Fabien Cousteau, design di Yves Béhar e fuseproject
PROTEUS concept design di Fabien Cousteau di Yves Béhar e fuseproject.

Come lo è stato il DEEP Research Labs con sede nel Regno Unito annunciando i suoi piani per “rendere gli esseri umani acquatici” nei suoi habitat modulari entro il 2027, attraverso l’Atlantico Fabien Cousteau’s Gruppo Proteus Ocean ha portato avanti i propri piani per costruire la “Stazione spaziale oceanica internazionale” sotto le acque dei Caraibi.

Proteus ha recentemente firmato un accordo di collaborazione con la struttura di ricerca e sviluppo della Marina statunitense il Centro navale di guerra sottomarina (NUWC) a Newport, Rhode Island. I due organismi hanno firmato un accordo di ricerca e sviluppo cooperativo per promuovere idee sulla progettazione dell'habitat sottomarino e sulle operazioni di missione. 

La partnership fa seguito all'annuncio di una collaborazione simile con la National Oceanic & Atmospheric & Administrative (NOAA) all'inizio di questa estate, come riportato su Divernet.

"La divisione NUWC di Newport ha oltre 150 anni di esperienza nello sviluppo di tecnologie sottomarine, comprese le scienze ispirate all'oceano e alla biologia", ha affermato il responsabile della tecnologia, il dottor Jason Gomez. “Siamo molto entusiasti di collaborare con Proteus ed esplorare l’uso degli habitat a fini di ricerca”.

Il piano Proteus, prima annunciato nel 2020, è quello di costruire un futuristico habitat sottomarino al largo dell'isola di Curaçao dove scienziati, innovatori, privati ​​cittadini, settore pubblico e clienti globali possano studiare l'ambiente oceanico e la relativa tecnologia per lunghi periodi di tempo. 

Fabien Cpusteau in missione sottomarina (Proteus Ocean Group)
Fabien Cousteau in missione sottomarina (Proteus Ocean Group)

L'habitat fornirà laboratori scientifici, robotica, accesso a formazione gamme, alloggi e a digitale video struttura di produzione per fornire streaming live per la ricerca e la programmazione educativa, afferma il gruppo. 

Si prevede che la collaborazione prenderà la forma di iniziative di ricerca condivise e lezioni imparato dai progetti passati, creazione di contenuti audiovisivi per il futuro formazione e materiali didattici e sviluppo di procedure operative sottomarine sicure.

"Accogliamo con favore l'esperienza e la collaborazione della NUWC e l'opportunità di vedere come le tecnologie derivate dalla ricerca della Marina statunitense possono essere utilizzate per applicazioni civili", ha affermato Cousteau, capo esploratore oceanico di Proteus Ocean Group. 

“Partnership importanti come questa sono vitali per garantire un percorso sicuro e protetto mentre lavoriamo insieme per far avanzare l’esplorazione degli oceani, ora e in futuro”. 

SUTO 2023

I progetti di habitat sottomarini come Proteus riguardano non solo la scienza ma anche le attività ricreative di lusso del futuro, motivo per cui Cousteau sarà un relatore alla conferenza annuale SUTUS (Space & Underwater Tourism Universal Summit) 2023 a Marbella questo mese, per riferire sul lo stato di avanzamento della Stazione Spaziale Oceanica Internazionale e le iniziative del FCOLC (Fabien Cousteau Ocean Learning Centre).

Tra gli altri relatori del terzo giorno della conferenza “turismo oltre i confini naturali” a tema subacqueo figurano Rob McCallum di EYOS Expeditions, che era dietro l'iniziativa recente recupero di frammenti di meteorite off PNG e le molteplici imprese sommergibili di Victor Vescovo; Karlos Simón (immersioni tra squali tigre alle Bahamas) e gli archeologi subacquei Lola Higueras e Michele Stefanile. SUTO si può frequentare online così come di persona e si svolgerà dal 26 al 28 settembre.

Anche su Divernet: PROTEUS: l'habitat sottomarino del futuro, Il segreto è svelato: il sito di immersione nel Regno Unito ora è “DEEP Campus”, Rimpicciolito ma dormendo meglio, il dottor Deep Sea riemerge, La vita sottomarina può trasformare il dottor Deep Sea in un sovrumano?

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x