Mistero della sfera d'oro

La sfera d'oro come Okeanos Explorer avvistato per primo (NOAA Ocean Exploration, Seascape Alaska)
La sfera d'oro come Okeanos Explorer avvistato per primo (NOAA Ocean Exploration, Seascape Alaska)

È stato descritto come un "cappello giallo" dal videografo del ROV che per primo ha avvistato l'oggetto misterioso su una profonda montagna sottomarina del Golfo dell'Alaska il 30 agosto ma, a un esame più attento, "sfera d'oro" o "uovo d'oro" sembravano più appropriati. Mentre la loro nave rimane in mare, gli scienziati che l’hanno trovata non hanno ancora idea di cosa sia.

Il team operava dalla nave da ricerca NOAA (National Oceanic & Atmospheric Administration). Esploratore di Okeanos, esplorando con il ROV un affioramento roccioso profondo 3.3 km Profondo scopritore nella settima fase della spedizione di esplorazione e mappatura Seascape Alaska 5. 

L'esemplare dorato liscio e a forma di cupola misurava poco più di 10 cm di diametro ed era saldamente attaccato a una roccia tra una manciata di spugne bianche, con un piccolo foro o strappo vicino alla base che rivelava che la sua colorazione interna era simile a quella esterna.

La sfera dorata è stata raccolta utilizzando un campionatore ad aspirazione (NOAA Ocean Exploration, Seascape Alaska)
Il campione è stato raccolto utilizzando un campionatore ad aspirazione (NOAA Ocean Exploration, Seascape Alaska)

Gli scienziati erano sconcertati, inizialmente ipotizzando che l'oggetto potesse essere una spugna morta, un corallo o un involucro di uova. 

"Le profondità marine non sono così deliziosamente strane?" ha detto il coordinatore della spedizione Sam Candio della NOAA Ocean Exploration. “Anche se siamo riusciti a raccogliere la “sfera d’oro” e a portarla sulla nave, non siamo ancora in grado di identificarla oltre al fatto che è di origine biologica. 

“Probabilmente non impareremo di più finché non saremo in grado di inserirlo in un ambiente di laboratorio dove potremo continuare a sfruttare l’esperienza collettiva della comunità scientifica con strumenti più sofisticati di quelli che siamo in grado di mantenere sulla nave”. 

Pur trovando “un po’ umiliante” essere perplesso davanti alla sfera, Candio ha detto che ci ricorda “quanto poco sappiamo del nostro pianeta e quanto resta ancora da imparare e apprezzare sul nostro oceano”.

La sfera nel laboratorio umido di Okeanos Explorer (NOAA Ocean Exploration, Seascape Alaska)
Meno simile a una sfera nel laboratorio umido Esploratore di Okeanos (NOAA Esplorazione dell'oceano, Paesaggio marino Alaska)

“Le nuove specie hanno il potenziale per rivelare nuove fonti per terapie mediche e vaccini, cibo, energia e altri benefici e conoscenze per la società”, ha affermato.

“Collettivamente, i dati e le informazioni raccolte durante questa spedizione ci aiuteranno a colmare le lacune nella nostra comprensione di questa parte del pianeta, in modo da poterla gestire e proteggere meglio”.

I Paesaggio marino Alaska 5 la spedizione continua fino al 16 settembre, con immersioni ROV giornaliere trasmesse in live streaming dalle 6:1 circa all'XNUMX:XNUMX BST che possono essere seguito in diretta.

Anche su Divernet: Alieni? Granchi? Bizzarri buchi nelle profondità marine sconcertano gli scienziati!, Blue Goos e monelli con il cappello – ma perché? Scoperto il relitto di una baleniera di 200 anni, I subacquei si preparano ad assaggiare la banana verde

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x