L’uccisione dell’iconico pesce azzurro fa arrabbiare i subacquei

Gus l'amabile cerniere blu (Abyss Scuba Diving)
Gus l'amabile cerniere blu (Abyss Scuba Diving)

Per decenni i subacquei di Sydney hanno goduto della compagnia di un amichevole cerniere blu orientale che si stima avesse circa 40 anni e che la gente del posto e i visitatori chiamavano Gus. 

Questo fino a quando un subacqueo neozelandese uccise l'iconico pesce il 30 dicembre. E se inizialmente l'uomo si aspettava che i bagnanti si radunassero per fotografarlo mentre posava con la sua muta macchiata di sangue per essere ammiratori, divenne presto chiaro che stavano raccogliendo prove da usare contro di lui.

Il subacqueo neozelandese con la sua cattura impopolare
(Immersioni subacquee negli abissi)
Il subacqueo neozelandese con la sua cattura impopolare (Abyss Scuba Diving)

L'incidente è avvenuto sulla spiaggia di Oak Park, a sud di Cronulla, e il colpevole di 26 anni è riuscito a farla franca con una multa di 500 dollari australiani (264 sterline) sul posto, dopo l'interrogatorio della polizia. La sanzione è stata comminata per aver catturato il pesce senza l'uso di canna o lenza. 

La multa massima è di 22,000 dollari o una pena detentiva fino a sei mesi, ma non è richiesta la comparizione in tribunale, motivo per cui il nome del subacqueo non è stato rilasciato dalla polizia. Secondo un rapporto, l’uomo avrebbe poi mostrato “un notevole rimorso” per la sua azione.

Ambasciatore della conservazione

Tentatori blu (Achoerodus viridis), un tipo di labride, sono i pesci ufficiali del Nuovo Galles del Sud da più di 25 anni e sono protetti, anche se solo dalla pesca commerciale e dalla pesca subacquea.

“Gus era più di un semplice pesce; era un ambasciatore per la conservazione marina, deliziando i subacquei con i suoi colori affascinanti e il suo comportamento gentile", ha affermato il direttore del corso PADI Peter Letts, il proprietario di Immersioni subacquee nell'abisso, da lui fondato nel 2000 ed è descritto come il più grande centro immersioni PADI nel Nuovo Galles del Sud. Una cernia blu ha ispirato il logo di Abyss, 

Il logo di Abyss Scuba Diving
Il logo di Abyss Scuba Diving

Letts described Gus’s demise as “a stark reminder of the threats faced by marine life, even in areas designated for their protection. We must act now to prevent such heart-breaking incidents from happening again. We need stricter enforcement of existing laws and regulations and more robust conservation efforts.”

Ha anche suggerito che i confini tra le aree locali con lancia e quelle senza lancia erano ambigui e necessitavano di chiarimenti. “In questo modo, possiamo prevenire in modo proattivo qualsiasi potenziale danno, come ad esempio un pescatore subacqueo disinformato che prende di mira inavvertitamente un subacqueo.

“Una soluzione plausibile sarebbe quella di istituire una riserva marina che comprenda l’intera area, giustamente chiamata Gus Reserve”.

Segno di pesca subacquea (Abyss Scuba Diving)
Segno di pesca subacquea (Abyss Scuba Diving)

Abyss followers lined up to comment on Gus’s death on social media. “We have dived at Oak Park hundreds of times and not a single dive without seeing him,” said Dean Methieson. “I’ve even pulled urchin spikes from his mouth, he was that friendly. Really disappointing that someone would think that a fish that swims up to you would be fair game.”

"Faccio immersioni con Gus ormai da oltre 15 anni e pensare che non sarà più lì ad accogliermi durante un'immersione a causa delle azioni irrispettose e ignoranti di un essere umano è triste", ha commentato Jamie Miller.

Ma in una svolta alla storia, David Ireland, un documentarista sulla fauna selvatica che originariamente diede al palpeggiatore il nome Gus negli anni '1980, in seguito affermò che la vittima in realtà non era affatto Gus.

Ha detto che il pesce morto era più piccolo e non aveva una cicatrice distintiva vicino alla coda dove una volta Gus era stato infilzato in precedenza.

Alcuni anni fa, una caratteristica cernia dal colore giallo brillante ha acquisito nel corso degli anni lo status di isola a Madeira, al punto che un'immagine gigante del pesce salutava i nuovi arrivati ​​all'aeroporto. Anche lui è stato ucciso da un subacqueo, suscitando indignazione nell'isola portoghese.  

Anche su Divernet: A sud di Sydney, Muck in stile Sydney

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Anthony
Anthony
3 mesi fa

Comportamento totalmente vergognoso nei confronti di un pesce iconico "karma" cosa succede "

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x