La scoperta di un mega dente in acque profonde è la prima volta

Come l'hanno individuato? Il dente è stato ripreso da una telecamera montata su ROV (Jürgen Pollerspöck / SNSB-Collezione statale di zoologia bavarese)
Come l'hanno individuato? Il dente è stato ripreso da una telecamera montata su ROV (Jürgen Pollerspöck / SNSB-Collezione statale di zoologia bavarese)

Denti giganti di squali megalodonti preistorici vengono comunemente trovati dai subacquei o lavati sulle spiagge in alcune parti del mondo, e attorno al loro acquisto e alla loro vendita si è sviluppato un mercato specializzato. 

Un mega dente caduto almeno 3.5 milioni di anni fa è stato appena trovato nelle profondità dell'oceano, il che non sarebbe significativo se non fosse che si tratta del primo esempio documentato di individuazione di un dente del genere. on-site dove è caduto, anziché nel materiale dragato.

Alcune aree profonde del fondale marino lontane dai continenti possono subire una deposizione minima di sedimenti per eoni, solitamente perché sono costantemente spazzate da forti correnti.

Questo deve essere stato il caso della cresta profonda 3.1 km di una montagna sottomarina isolata sulla quale i ricercatori americani e tedeschi della nave esplorativa Nautilo stavano effettuando un'indagine geologica e biologica. Il luogo si trovava nelle vicinanze dell'atollo di Johnston, a sud-ovest delle Hawaii.

Viste del dente meg recuperato (Jürgen Pollerspöck / SNSB-Collezione statale di zoologia bavarese)
Viste del dente meg recuperato (Jürgen Pollerspöck / SNSB-Collezione statale di zoologia bavarese)

Gli scienziati stavano esaminando le riprese della telecamera ROV quando hanno individuato il dente fossilizzato in piedi tra piccole rocce, solo parzialmente incorporato nella sabbia. Avendo catturato video di esso on-site, lo hanno portato in superficie.

Il dente era lungo meno di 7 cm e aveva la punta rotta, ma i suoi bordi seghettati rimanevano affilati e insolitamente ben conservati, indicando che era improbabile che fosse stato trasportato dalle correnti oceaniche e sottoposto alle percosse che ciò avrebbe comportato. Su di esso si era accumulata una crosta di ferro-manganese.

Dimensione stimata di un megalodonte
Dimensione stimata di un megalodonte

Megalodonti (Otodo Megalodon) vissero tra 3.5 e 20 milioni di anni fa e furono tra i più grandi predatori marini conosciuti, raggiungendo una lunghezza stimata di 20 metri. Non si sa con certezza il motivo per cui si estinsero, anche se i cambiamenti oceanografici e la competizione per il cibo da parte dei grandi squali bianchi potrebbero essere stati fattori determinanti.

"Il primo on-site La documentazione di un fossile di squalo megatooth rinvenuto nelle profondità marine evidenzia l’importanza dell’utilizzo di tecnologie avanzate di immersione profonda per esaminare le parti più grandi e meno esplorate del nostro oceano”, ha affermato il team nello studio ora pubblicato su Biologia storica: un giornale internazionale di paleobiologia.

Anche su Divernet: Meg 2: La verità sul mega squalo estinto, Meg Diver: le avventure di Big Tooth di Bill, La vera Meg: 16 metri di potenza, Strano squalo e un cimitero epocale

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x