100 sospette nuove specie trovate nelle profondità del Cile

Un chaunax, un pesce osseo della famiglia dei rospi di mare, visto a una profondità di 1389 m sul Seamount SF2 all'interno del Parco marino di Nazca-Desventuradas (Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)
Un chaunax, un pesce osseo della famiglia dei rospi di mare, visto a una profondità di 1,389 m sul Seamount SF2 all'interno del Parco marino di Nazca-Desventuradas (Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)

Un gruppo internazionale di scienziati ritiene di aver scoperto più di 100 nuove specie di vita marina che vivono sulle montagne sottomarine nel Pacifico sudorientale al largo delle coste del Cile.

Una recente spedizione dello Schmidt Ocean Institute ha identificato una serie colorata di coralli delle profondità marine, spugne di vetro, ricci di mare, anfipodi, aragoste tozze e altre specie considerate probabilmente nuove per la scienza – e probabilmente ce ne saranno altre in arrivo, perché una seconda spedizione si prepara a in corso oggi (24 febbraio)

Aragosta tozza nel corallo a una profondità di 669 m sul Seamount JF2, una delle oltre 100 possibili nuove specie scoperte (ROV SuBastian / Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)
Aragosta tozza nel corallo a 669 m sul Seamount JF2 (ROV SuBastian / Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)

Guidato dal dottor Javier Sellanes del Cile Università Cattolica del Norte, il team stava cercando di raccogliere dati a sostegno della designazione di un'area marina protetta (MPA) internazionale d'alto mare. 

Dalla nave da ricerca Falcor e l'implementazione del ROV con profondità nominale di 4.5 km SubBastiano, sono stati in grado di indagare su 10 montagne sottomarine lungo la cresta di Nazca e Salas y Gómez, sia all'interno che all'esterno della giurisdizione del Cile.

Il ROV SuBastain viene schierato dal camper Falkor all'inizio di un'immersione scientifica (Alex Ingle: Schmidt Ocean Institute)
ROV SuBastain viene distribuito da Falcor (Alex Ingle / Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)

La dorsale Salas y Gómez è una catena montuosa sottomarina di 2,900 km che comprende più di 200 montagne sottomarine che si estendono dal largo del Cile fino all'Isola di Pasqua (Rapa Nui), con la maggior parte che si trova fuori dalla giurisdizione del Cile. Il team ha anche esplorato due delle AMP esistenti in Cile: i parchi marini Juan Fernandez e Nazca-Desventuradas. 

Ricci Dermechinus oblunghi a una profondità di 516 m sul Seamount JF2 (ROV SuBastian: Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)
oblungo Dermechino ricci a una profondità di 516 m sul Seamount JF2 (ROV SuBastian / Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)

Si è scoperto che ciascuna delle 10 montagne sottomarine ospita ecosistemi distinti, molti dei quali descritti come vulnerabili e comprendenti fiorenti barriere coralline di acque profonde e giardini di spugne. La fisiologia e la genetica dei campioni raccolti e sospettati di essere nuovi per la scienza sono ora in fase di analisi.

Nel corso della mappatura di 52,777 kmq di fondale marino, sono stati scoperti quattro monti sottomarini che si trovano nelle acque cilene. Il quarto e il più alto di questi, con i suoi 3,530 m, chiamato ufficiosamente Solito, è stato esplorato e mappato per la prima volta.

Mappa batimetrica del monte sottomarino Solito al largo del Cile creata dai dati sonar multibeam di rv Falkor (Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)
Mappa batimetrica del monte sottomarino Solito creata da dati sonar multiraggio (Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)

"Abbiamo superato di gran lunga le nostre speranze in questa spedizione", ha detto Sellanes. “Ci si aspetta sempre di trovare nuove specie in queste aree remote e poco esplorate, ma la quantità che abbiamo trovato, soprattutto per alcuni gruppi come le spugne, è strabiliante. 

“Questi ecosistemi prosperi e sani indicano che i parchi marini Nazca-Desventuradas e Juan Fernández proteggono efficacemente i delicati habitat marini”.

Durante la prima immersione in una montagna sottomarina inesplorata, Javier Sellanes rimane sbalordito dalla sua incredibile biodiversità (Alex Ingle: Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)
Durante la prima immersione in una montagna sottomarina inesplorata, Javier Sellanes rimane sbalordito dalla sua incredibile biodiversità (Alex Ingle: Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)
Un calamaro colpo di frusta (Mastigoteuthis) raramente avvistato, documentato a 1,105 m dopo l'inchiostrazione al Seamount 17 nel Nazca Ridge (ROV SuBastian / Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)
Un calamaro colpo di frusta raramente visto (Mastigoteuthis) documentato a 1,105 m dopo l'inchiostrazione al Seamount 17 nella cresta di Nazca (ROV SuBastian / Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)

La seconda spedizione lungo la cresta Salas y Gomez che inizia oggi avrà le sue immersioni livestreamed sullo Schmidt Ocean Institute YouTube canale, mentre gli scienziati esplorano per la prima volta aree più profonde di 600 metri. L'istituto intende continuare ad esplorare le acque del Pacifico al largo del Cile e del Perù durante tutto l'anno. 

“L’identificazione completa delle specie può richiedere molti anni, e il dottor Sellanas e il suo team hanno un numero incredibile di campioni provenienti da questo hotspot di biodiversità incredibilmente bello e poco conosciuto”, ha commentato il direttore esecutivo dello Schmidt Ocean Institute, dottor Jyotika Virmani. 

“Schmidt Ocean Institute è partner di Fondazione Nippon – Programma di censimento degli oceani Nekton, che ha fissato l’obiettivo di trovare 100,000 nuove specie marine nei prossimi dieci anni e, una volta identificate, queste nuove specie ne faranno parte”. 

Un corallo a spirale a 1,419 m sul Seamount JF1, all'interno dei confini dell'area marina protetta a usi multipli di Mar de Juan Fernández al largo della costa del Cile centrale (ROV SuBastian / Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)
Corallo a spirale a 1,419 m sul Seamount JF1 (ROV SuBastian / Schmidt Ocean Institute CC BY-NC-SA)

I Schmidt Ocean Institute è stata fondata nel 2009 da Eric e Wendy Schmidt. Nelle squadre della spedizione sono rappresentate anche l'Università del Texas Rio Grande Valley, l'Università di Valparaíso, il CIIMAR (Università di Porto) e l'Università dell'Australia Occidentale.

Anche su Divernet: Identificate 4 nuove specie di polpi di acque profonde, Vivai di polpi profondi ai margini dell'immaginazione umana, Negli inferi: nuovo ecosistema trovato sotto i fumatori caldi, Il calamaro "Minion" filmato per la prima volta

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x