Snorkeling gravemente feriti dallo squalo

Squalo pinna bianca oceanico
Pinna bianca oceanica

Gli attacchi di quello che si ritiene essere un singolo squalo pinna bianca oceanico hanno lasciato gravemente feriti diversi snorkelisti del Mar Rosso.

Aggiornare: La morte in piscina aggrava la crisi degli attacchi

Dalle notizie provenienti dall'Egitto e dalla stampa internazionale, circola confusione su quante persone siano rimaste ferite e sulla gravità degli incidenti, vicino a Sharm el Sheikh.

In una dichiarazione rilasciata ieri, la Camera egiziana delle immersioni e degli sport acquatici (CDWS) ha fatto riferimento a “tre turisti russi” attaccati “nelle ultime 24 ore”.

I “tre incidenti separati” si sono verificati in “un’area a nord di Naama Bay”.

Uno dei feriti, ha affermato il CDWS, sarebbe “in condizioni critiche”.

Tuttavia, citando Mohammed Salem, direttore del Sinai Conservation, e funzionari sanitari, diversi articoli di stampa hanno affermato che gli attacchi sono stati quattro e che tutti gli snorkelisti sono rimasti gravemente feriti.

Le nazionalità segnalate variano da quattro russi a tre russi e un ucraino.

Secondo le informazioni, due snorkeller sarebbero stati aggrediti insieme martedì e altri due insieme ieri, nella zona di Ras Nasrani vicino a Sharm. Sono stati elencati feriti gravi, ma i dettagli variano.

Questa mattina, il Mail giornaliera'S online Il servizio si riferiva a due degli snorkelisti che avevano perso le braccia, un altro aveva riportato gravi ferite alla gamba e alla schiena e il quarto aveva riportato gravi ferite alla gamba.

ieri online Il Washington Post, utilizzando l'Associated Press, ha citato due braccia perse nel primo attacco e, nel secondo, uno snorkeler con una gamba e una mano perdute, e l'altro con una mano perduta oltre a gravi lesioni alla gamba e alla schiena.

Secondo Reuters online ieri il bilancio era più basso, con feriti che ammontavano alla perdita di una mano e gravi lesioni alla gamba e alla schiena.

Gli snorkelisti feriti sono stati trasportati in aereo all'ospedale del Cairo dove, secondo il Mail giornaliera oggi tutti sarebbero in condizioni critiche.

Divernet sta indagando con le autorità egiziane e riferirà ulteriormente quando emergerà un quadro chiaro del numero e della tipologia delle vittime.

Il CDWS ha dichiarato ieri che "tutte le attività subacquee e gli sport acquatici saranno sospesi a Sharm el Sheikh, ad eccezione del Parco Nazionale di Ras Mohammed", fino alla fine di oggi.

Si dice che i funzionari del Parco Nazionale del Sinai del Sud abbiano “rintracciato lo squalo in questione”, un pinna bianca oceanico adulto.

Si tentava di catturare lo squalo “con l'obiettivo di rilasciarlo in libertà in una zona remota del Golfo di Suez”.

Il CDWS ha aggiunto che sta “collaborando con funzionari ed esperti di squali per determinare le cause dietro tale comportamento insolito, comprese possibili indicazioni di pesca o alimentazione illegali nella zona”.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x