Snorkeller perde piede a causa di uno squalo nel TCI

Uno snorkeller perde il piede in TCI – Squalo del reef caraibico (Albert Kok)
Squalo del reef caraibico (Albert Kok)

Mercoledì pomeriggio (24 maggio) una donna americana che faceva snorkeling nelle Isole Turks e Caicos ha perso un piede nell'incontro con uno squalo. 

Leggi anche: Lo squalo pinna bianca oceanico morde un apneista competitivo

Il 22enne senza nome era presente vacanza, celebrando la sua laurea alla Yale University di New Haven, nel Connecticut. Corridore, è stato riferito che avrebbe completato una maratona solo la settimana precedente.

Stava facendo snorkeling con un amico da una barca da escursione vicino al sito di immersione Bone Yard, a nord-est dell'isola di Providenciales, quando lo squalo l'ha colpita, rimuovendole l'intero piede e pinna.

Il capitano della barca si è tuffato per recuperare la donna e ha applicato un laccio emostatico sulla ferita. È stata fatta una chiamata di emergenza alla polizia ed è stata portata d'urgenza in ambulanza in un centro medico sull'isola per le cure. 

Le prime informazioni indicavano che aveva perso l'intera gamba, ma il capitano era riuscito anche a recuperare il piede mozzato e a metterlo in un secchio di ghiaccio, nella speranza che potesse essere riattaccato.

Purtroppo l'operazione non ha potuto essere effettuata perché ci sono volute sei ore prima che fosse possibile organizzare un volo adeguato per Miami, in Florida. Le condizioni della donna sarebbero stabili.

Un caso di scambio di identità

Gli attacchi di squali sono rari, soprattutto intorno alle isole atlantiche del TCI dove, secondo l’Università della Florida File di attacco internazionale di squali, solo due incidenti non provocati sono stati confermati da quando sono iniziate le registrazioni 274 anni fa. 

Il Big Blue Collective, che ha gestito la gita in barca privata, ha affermato che l'incidente è avvenuto fuori dalla barriera corallina, con i due snorkeller le uniche persone nell'acqua limpida e calma. "Un presunto squalo del reef caraibico ha lasciato uno snorkeler con un infortunio a causa di quello che nei circoli subacquei è noto come un caso di identità errata", ha affermato.

“La risposta calma, rapida e misurata di uno dei nostri capitani e del team dell’ufficio ha fatto sì che la vittima fosse estratta dall’oceano e spedita in ambulanza in 15 minuti, salvandola da una situazione potenzialmente pericolosa per la vita.

“Applaudiamo tutti gli sforzi del nostro team, dei paramedici e dei soccorritori di emergenza. I nostri pensieri sono in questo momento con la vittima, la sua famiglia e i suoi cari”.

Anche su Divernet: La morte di uno squalo nel Regno Unito è stata classificata come “provocata”, È ufficiale: gli squali confondono gli esseri umani con le focheMeno morsi di squalo significano meno squali?Il “chiaro di luna pericoloso” è collegato agli attacchi di squaliLa mortalità degli squali è legata al successo della conservazione

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x