Rimpicciolito ma dormendo meglio, il dottor Deep Sea riemerge

Il dottor Deep Sea si prepara a lasciare l'habitat sottomarino dopo 100 giorni
Joseph Dituri si prepara a lasciare l'Habitat sottomarino di Jules, la sua casa per 100 giorni (Florida Keys News Bureau)

"Dr Deep Sea" è riemerso dopo la sua permanenza record di 100 giorni in un habitat sottomarino della Florida. Il dottor Joseph Dituri, subacqueo in saturazione diventato ricercatore medico, ha completato la sua immersione prolungata nell'habitat marino del Jules' Undersea Lodge a Key Largo il 9 giugno.

Leggi anche: Il segreto è svelato: il sito di immersione nel Regno Unito ora è “DEEP Campus”

Non era stato così profondo a 9 metri, ma era lì da molto tempo ed era già consapevole di un cambiamento fisico fondamentale: vivere sotto pressione aveva causato una leggera riduzione del suo corpo. Era alto 6 piedi e 1 pollice quando discese il 1° marzo e la sua altezza era stata rasata di mezzo pollice (1.25 cm). 

Allo stesso tempo, il dottor Dituri aveva riscontrato un miglioramento significativo nella qualità del suo sonno e altri risultati preliminari indicavano che i suoi livelli di colesterolo e di infiammazione erano diminuiti durante il suo soggiorno, secondo l'Università della Florida del Sud (USF), dove ha è professore associato di ingegneria biomedica.

L'habitat sottomarino di 9 mq nella Laguna di Smeraldo ha la pressione interna impostata per corrispondere a quella dell'acqua circostante. Il suo proprietario, la Marine Resources Development Foundation, aveva organizzato l’esperimento subacqueo Project Neptune 100 del dottor Dituri. 

Durante la degenza, lo scorso 13 maggio, il 55enne si era rotto il Guinness World Record per insediamenti umani sottomarini a pressione ambiente di completando 74 giorni nell'habitat, come riportato sopra Divernet

Il record precedente era stato stabilito nello stesso luogo dai professori statunitensi Bruce Cantrell e Jessica Fain nove anni fa, ma il dottor Deep Sea ha descritto quel risultato non tanto come una questione di stabilire record quanto come “estendere la tolleranza umana per il mondo sottomarino” in un ambiente isolato, confinato, ambiente estremo.

Visitatori subacquei

Durante il suo periodo in profondità, il dottor Dituri è stato sottoposto a regolari valutazioni mediche e psicologiche, ha condotto i propri esperimenti di ricerca sulle scienze marine, ha interagito online con più di 5,500 studenti provenienti da 12 paesi, ha continuato a insegnare virtualmente le sue lezioni di ingegneria biomedica e ha ospitato più di 60 visitatori subacquei nell'habitat. 

Il dottor Dituri è stato ufficiale di immersioni in saturazione nella Marina degli Stati Uniti per 28 anni, ritirandosi da comandante nel 2012 per iscriversi a un corso di dottorato dell'USF. Voleva studiare il tipo di lesioni cerebrali che aveva visto subire da altri nell'esercito. 

Consapevole che la pressione iperbarica poteva aumentare il flusso sanguigno cerebrale, aveva ipotizzato che un aumento della pressione potesse aiutare gli esseri umani a vivere più a lungo e prevenire le malattie legate all’età. Spera che la sua ricerca possa eventualmente aiutare i medici nel trattamento di un'ampia gamma di condizioni, comprese le lesioni cerebrali traumatiche. 

"Il corpo umano non è mai stato sott'acqua così a lungo", ha affermato il dottor Dituri. “Questa esperienza mi ha cambiato in modo importante e la mia più grande speranza è quella di aver ispirato una nuova generazione di esploratori e ricercatori a superare tutti i confini”.

Dopo aver analizzato i dati accumulati prima, durante e dopo i 100 giorni, lui e il suo team intendono presentare i risultati del Progetto Neptune 100 alla conferenza di novembre. Medicina estrema mondiale conferenza a Edimburgo.

"Lo straordinario risultato del dottor Dituri è una grande testimonianza dei significativi progressi nella conoscenza e nella ricerca traslazionale che stiamo facendo qui all'USF nel campo della medicina bariatrica", ha affermato il professor Robert Frisina, presidente del Dipartimento di ingegneria medica dell'USF.

“Negli ultimi 100 giorni sono stati raccolti molti dati importanti che alla fine troveranno la loro strada verso le principali procedure cliniche preventive e curative”.

Anche su Divernet: Proteus: l'habitat sottomarino del futuro, Offerta per immergersi nella base dell'Aquarius Reef

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Justin
Justin
9 mesi fa

Pratico, utile. Dovremmo immaginare che ci siano molti benefici per la salute umana attraverso trattamenti alternativi e viaggi spaziali.

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x