Re Carlo riceve aggiornamenti sulle immersioni ad Aberdeen

King Charles incontra lo staff JFD al Global Underwater Hub di Aberdeen
King Charles incontra lo staff JFD al Global Underwater Hub di Aberdeen

Il re Carlo III si era immerso nel relitto del Mary Rose nel Solent più o meno nello stesso periodo in cui l’allora emergente società di attrezzature sottomarine JFD “scoprì l’oro” – con un nuovo sistema che consentì il recupero di oro per un valore di 140 milioni di sterline dal relitto di una nave da guerra nelle profondità dell’Artico.

Ciò era avvenuto all'inizio degli anni '1980, ma il 29 settembre di quest'anno una visita ufficiale ha riunito il re e JFD presso la struttura Global Underwater Hub (GUH) di Aberdeen. L'incontro ha offerto l'opportunità al subacqueo reale di saperne di più sui sistemi di supporto vitale per immersioni con equipaggio COBRA e Stealth del produttore e su altre tecnologie sottomarine.

Il re è il primo monarca del Regno Unito ad essere un subacqueo qualificato. Ha intrapreso questa ricerca più di mezzo secolo fa, dopo essere diventato cadetto della Royal Navy nel 1971 e, secondo JFD, conserva un interesse speciale per la tecnologia sottomarina e “una passione per la conservazione dell’ecosistema oceanico”. 

JFD fornisce apparecchiature per il mercato sottomarino da 42 anni, anche se la sua società madre James Fisher & Sons può far risalire le sue origini al 1850. Nel 1981 JFD iniziò a lavorare con il suo Diver Gas Recovery System, che permise il recupero di un carico di lingotti d'oro dalla HMS Edimburgo, silurato nel Mar Artico nel 1942. 

HMS Edimburgo (Museo Imperiale della Guerra)
HMS Edimburgo (Museo Imperiale della Guerra)

Il relitto è stato trovato a una profondità di 245 metri e i subacquei hanno recuperato oro valutato oggi a oltre 140 milioni di sterline, stabilendo un record di profondità che resiste ancora. “Senza questa innovazione, oggi le immersioni in saturazione non sarebbero commercialmente pratiche”, afferma JFD.

Come Principe di Galles, Carlo assunse il ruolo di presidente del British Sub-Aqua Club nel 1974 e rimase nel ruolo per 40 anni prima di trasmetterlo a suo figlio William. Le esperienze subacquee eccezionali per Charles includevano a immergersi sotto il ghiaccio artico in Canada con il dottor Joe MacInnis nell'aprile 1975 e una serie di immersioni sulla nave da guerra Tudor Mary Rose nel Solent dal 1974 al suo rilancio nel 1982.

quello di Aberdeen Hub subacqueo globale offre opportunità di networking e collaborazione che aiutano a rafforzare l'influenza del mercato britannico a livello globale, afferma JFD, che è stato presentato durante la visita reale con una selezione di altre società subacquee locali.

King Charles ha mostrato interesse per il COBRA (Compact Bail-out Rebreather System), che JFD descrive come il sistema di salvataggio di emergenza più adottato al mondo per i subacquei commerciali, offrendo 45 minuti di gas respirabile in caso di guasto primario. Ha anche sentito parlare di Stealth, un sistema rebreather a circuito chiuso non magnetico utilizzato dai subacquei sminatori. 

I due sistemi hanno svolto un ruolo pionieristico in termini di sicurezza nei settori dell'immersione profonda e dell'iperbarico, afferma JFD, ed entrambi sono stati progettati, prodotti, mantenuti ed esportati dal suo stabilimento di Aberdeen. 

King Charles viene informato dal direttore delle operazioni JFD Danny Gray e dal MD Rob Hales (a sinistra)
King Charles viene informato dal direttore delle operazioni JFD Danny Gray e dal MD Rob Hales (a sinistra)

Dal 2015 fa parte del JFD di Aberdeen anche il National Hyperbaric Centre, costruito nel 1987 dal governo britannico per test sottomarini, ricerca e formazione purposes. It also acquired Ansti Test Systems in 2020 to give it the capability to design and manufacture test facilities for performance measurement of underwater / surface breathing apparatus. Ansti had long been used to test all recreational diving regolatori sul mercato britannico.

"È stato un onore incontrare il re e discutere del ruolo di JFD nel fornire servizi salvavita e critici per la sicurezza ai nostri clienti nei settori dell'energia e della difesa", ha affermato JFD l'amministratore delegato Rob Hales. “Siamo immensamente orgogliosi dei nostri 40 anni di esperienza all’avanguardia nel nostro settore, con la nostra esperienza richiesta da partner in tutto il mondo.

“La visita è stata anche una fantastica opportunità per riflettere sull’incredibile innovazione iniziata e continua nella nostra struttura di Aberdeen e per interagire con la comunità locale e i bambini delle scuole che hanno partecipato alla visita. 

“Siamo appassionati nell’ispirare la prossima generazione e siamo sempre desiderosi di offrire loro uno spaccato del diversificato e interessante settore sottomarino”. 

Anche su Divernet: Il primo monarca delle immersioni subacquee di Carlo III nel Regno Unito, “La mia immersione nell’Artico con il principe Carlo”, “I tuffi sono uno sport meraviglioso” – ricordava il principe FilippoWilliam e Kate fanno immersioni in Belize

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x