L’abbuffata di orca del subacqueo porta una multa da record

Interazione con l'orca Ice Cube
Fotografia della barca per immersioni Ice Cube presentata come prova (DFO)

Un subacqueo che ha guidato la sua barca per le immersioni vicino a un branco di orche prima di immergersi con loro è stato condannato alla più grande multa mai inflitta per un simile reato ai sensi delle normative canadesi sui mammiferi marini.

Leggi anche: Cosa rende i maschi delle orche “figli di mamma”?

Thomas Gould è stato condannato a pagare Can $ 12,000 (£ 7,830) dal giudice Jeffrey Campbell presso il tribunale provinciale di Prince Rupert per un incidente avvenuto il 25 aprile 2020. Dalla sua nave da immersione commerciale Ice Cube, Gould was said to have “knowingly interacted” with seven northern resident orcas near Prince Rupert harbour, British Columbia. 

Fisheries & Oceans Canada (DFO) officers established that he had used Ice Cube in attempts to “leap-frog” or motor ahead of the pod several times. They also provided evidence that Gould had twice entered the water “in full dive gear” in close proximity to the orcas.

Le sue attività erano state inizialmente segnalate sulla hotline pubblica “Osserva, registra, segnala” della DFO e sono state anche riprese dalle telecamere di sicurezza della zona. 

Under Canada’s federal regulations it is illegal to swim, dive or interact with marine mammals, with minimum approach distances to whales, dolphins and porpoises specified for all boats. In the Pacific Ocean off British Columbia, vessels must stay at least 200m away from orcas, with the distance increased to 400m in specified waters to the south of the province.

Le orche residenti nel nord sono elencate come minacciate ai sensi della legge canadese sulle specie a rischio. "Esistono prove scientifiche sostanziali che gli avvicinamenti ravvicinati alle orche da parte delle navi possono interrompere i normali modelli di comportamento di questi animali", afferma DFO. “Avvicinarsi troppo velocemente ai mammiferi marini, avvicinarsi troppo o fare troppo rumore può disturbarli, stressarli o addirittura danneggiarli. Se vedi la coda, pinna o spruzza, stai abbastanza lontano.

Il branco di orca identificato nell'incidente tornava nell'area di Prince Rupert ogni primavera da più di un decennio e nell'area erano affissi cartelli per ricordare agli utenti della barca di le restrizioni legali. La DFO afferma di applicarli attraverso pattugliamenti terrestri, aerei e marittimi, nonché attività di educazione e sensibilizzazione. Il pubblico è invitato a segnalare casi di mammiferi marini che sono stati molestati o disturbati o che hanno subito lesioni o impigliamenti. 

“Osservare le balene e altri mammiferi marini nel loro ambiente naturale offre ai canadesi l’opportunità di apprezzare meglio questi splendidi animali, ma quando gli esseri umani si avvicinano troppo, rischiamo di disturbarli e persino di danneggiarli”, afferma DFO. “Il Canada ha leggi in vigore per garantire che i mammiferi marini possano essere goduti a distanza di sicurezza”. 

Anche su Divernet: Le orche “come bambini a una festa”, Donne assassine contro Blue Whale: una prima mondiale

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

6 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Giuseppe McGill
Giuseppe McGill
1 anno fa

Vorrei che si preoccupassero abbastanza da fermare la grande industria che entrava, prendeva tutto il pesce e distruggeva l’ecosistema.

Mike Swiatowski
Mike Swiatowski
1 anno fa

Le scorie nucleari vengono gettate nei nostri oceani e vengono bombardate

Lester
Lester
1 anno fa

Penso che sia saggio proteggere la nostra vita selvaggia e proteggere la nostra fauna e la vita marina

Kelly
Kelly
1 anno fa

Ne e 'valsa la pena

Jim
Jim
1 anno fa

Beh, penso che sia una schifezza da parte dello stato dire che non puoi immergerti con queste balene e i mammiferi affini

Heidi
Heidi
Rispondi a  Jim
1 anno fa

Ti rendi conto che non sono giocattoli, vero?

SEGUICI SU

6
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x