Subacquei, sostengono il SAS per ripulire le acque del Regno Unito

La SAS ha collaborato con il designer Niall Jones per sviluppare la Floater, una tavola da surf imbevuta di liquami grezzi convertiti in resina e contenente acque reflue (SAS)
La SAS ha collaborato con il designer Niall Jones per sviluppare la Floater, una tavola da surf imbevuta di liquami grezzi convertiti in resina e contenente acque reflue (SAS)

L’organizzazione benefica britannica Surfers Against Sewage merita il sostegno dei subacquei per i suoi continui sforzi volti a rendere i mari e le acque interne in cui ci immergiamo meno rischiosi per la salute.

Due settimane prima di organizzare quella che spera sarà un'ondata di proteste a livello nazionale da parte degli utenti dell'acqua, SAS ha scelto il giorno delle elezioni locali in Inghilterra (4 maggio) per pubblicare nuovi dati che rivelano fino a che punto le persone si siano arrabbiate per i livelli di inquinamento delle acque libere. . 

Un sondaggio condotto da Opinium tra i consumatori in aprile su un campione rappresentativo a livello nazionale di 4,000 adulti del Regno Unito ha rilevato che solo il 21% era fiducioso che il proprio fornitore di servizi idrici mettesse dei costi per migliorare i servizi.

Environmental issues were the most important voting factor for 28% of respondents, 69% of whom were unhappy about water pollution. And while 72% said that the UK government should do more to tackle the problem, 85% felt that water company regolatori needed to do more, with CEOs who failed to adhere to minimum environmental standards being barred from collecting bonuses.

Testing the water (SAS) L'obiettivo è disintossicare le acque del Regno Unito
Analisi dell'acqua (SAS)

Nel sondaggio, il 64% degli intervistati ha identificato l’accesso allo spazio blu come un bene per la propria salute fisica, mentre il 46% ha affermato che limitare tale accesso è stato dannoso per la salute mentale e il 69% che l’inquinamento delle acque reflue li ha dissuasi dall’entrare nei mari e nei fiumi del Regno Unito.

Dati recenti provenienti dai servizi pubblici e dall’Agenzia per l’ambiente hanno rivelato che le acque reflue sono state scaricate nei fiumi e nei mari in Gran Bretagna quasi 400,000 volte nel 2022, nonostante sia stato uno degli anni più secchi degli ultimi decenni. L’anno scorso SAS ha trovato prove di 143 “dry spills” – traboccamenti di liquami avvenuti quando non pioveva per due giorni – indicando attività potenzialmente illegali da parte delle società idriche.

La proposta di legge sulla qualità dell’acqua proposta dal partito laburista è stata recentemente respinta dalla Camera dei Comuni. Avrebbe introdotto sanzioni automatiche per le società idriche colpevoli di scarico di liquami e fissato un obiettivo legale per ridurre gli scarichi di liquami del 90% entro il 2030. 

L'indignazione in azione

"L'anno scorso le società idriche hanno pagato complessivamente 1 miliardo di sterline ai loro azionisti scaricando liquami nei corsi d'acqua del Regno Unito quasi 400,000 volte", afferma Josh Harris, responsabile delle comunicazioni di SAS. “È ora di porre fine a questo spudorato affarismo.

“And it’s not just the water companies that need to clean up their act. The government and regolatori should be enforcing high standards and holding water companies to account, but it’s clear to the public that they’re not doing enough. We’ve suffered decades of broken sewers because of our broken system, and now the public have had enough and are demanding an end to this sewage scandal.” 

Sabato 20 maggio, SAS si propone di trasformare l’indignazione pubblica in azione organizzando eventi di protesta di massa simultanei “a remi” sulle spiagge e nei fiumi di tutto il Regno Unito, chiedendo la fine degli scarichi di liquami nelle acque di balneazione del Regno Unito e una riduzione del 90% entro il 2030. . 

SAS invita tutti gli utenti dell'acqua all'azione il 20 maggio (SAS)
SAS invita tutti gli utenti dell'acqua all'azione il 20 maggio (SAS)

"Tutti coloro che amano gli spazi blu del Regno Unito sono invitati a partecipare alle proteste, dai canoisti ai nuotatori, agli snorkelisti e ai subacquei: non si limita a uno sport acquatico!" dicono i surfisti.

“Le compagnie idriche stanno devastando i nostri preziosi fiumi e mari, e noi ci rifiutiamo di restare in silenzio. Vai alla protesta più vicina e fai sentire la tua voce”, afferma Harris. Guarda il VideoSAS ed trovare luoghi in cui si verificano proteste dovrebbero aver luogo.  

SAS invita inoltre le persone a firmare il suo “Soldi sporchi” petizione, chiedendo la fine delle società idriche che traggono profitto dall’inquinamento.

Anche su Divernet: Deep Doodoo: visione dal punto di vista di un subacqueo di un problema della Florida, "Abbiamo trovato sostanze inquinanti vietate da tempo a 8000 metri di profondità", L'aumento delle zone morte è motivo di preoccupazione, Sewage Surfer dà il tono alla sostenibilità

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x