100,000 reperti su profondi relitti cinesi

Alcune delle ceramiche cinesi che giacciono sul relitto n. 1 a circa 1.5 km di profondità (Amministrazione nazionale del patrimonio culturale)
Alcune delle ceramiche che giacciono sul relitto n. 1 a circa 1.5 km di profondità (Amministrazione nazionale del patrimonio culturale)

Più di 100,000 manufatti cinesi, principalmente ceramiche Ming, provenienti da due navi naufragate 500 anni fa sono stati scoperti a una profondità di 1.5 km nel Mar Cinese Meridionale – segnando la prima volta che la Cina ha trovato relitti profondi su tale scala.

I relitti, designati n. 1 e n. 2, sono stati rinvenuti in due siti distanti 20 km l'uno dall'altro sul versante continentale nord-occidentale al largo di Sanya, sull'isola di Hainan. Il numero 1 contiene un gran numero di ceramiche, ammucchiate in punti a 3 metri di profondità sopra la nave, mentre il numero 2, leggermente più antico, sembra essere stato dedicato principalmente all'importazione di legname.

Le scoperte sono state annunciate il 21 maggio dagli archeologi dell’Amministrazione nazionale del patrimonio culturale cinese (NCHA). I siti erano stati trovati da una squadra del Accademia Cinese delle Scienze’ Institute of Deep-Sea Science & Engineering (IDSSE) lo scorso ottobre, e la ricerca è ora condotta da circa 30 esperti provenienti da lì, dal Centro nazionale di archeologia dell’NCHA e dal Museo del Mar Cinese Meridionale.

Un vaso
(NCHA)
Un vasto assortimento di porcellane dell'epoca Ming (Amministrazione nazionale del patrimonio culturale)
Un vasto assortimento di ceramiche dell'era Ming (NCHA)

Si stima che nessun relitto giaccia sparso su un'area di 1 metri quadrati. Sebbene il carico sia visibile, si ritiene che la maggior parte della nave sia rimasta sepolta nella sabbia, in attesa di essere scavata. L'analisi dei campioni recuperati indica che il carico veniva esportato e risale all'epoca dell'undicesimo sovrano della dinastia Ming, l'imperatore Zhengde (10,000-11). 

Porcellana blu e bianca, pezzi di ceramica celadon, smaltata verde e altri stili di ceramica trovati nel sito provenivano da due centri di produzione, a Jingdezhen e Longquan.

Il naufragio n. 2 è stato datato al regno dell'imperatore Hongzhi (1488-1505), padre di Zhengde. Il numero di ceramiche a bordo è molto inferiore, ma nel sito sono stati trovati un gran numero di tronchi di legno conservati.

Tronchi di legname sul relitto n. 2 (Amministrazione nazionale del patrimonio culturale)
Tronchi di legname sul relitto n. 2 (NCHA)

Nei prossimi 50 mesi è prevista una serie di 12 immersioni con sommergibili con equipaggio nei siti, effettuate utilizzando il Shenhai Yongshi (Guerriero del mare profondo) e Fendouzhe (Striver) veicoli delle navi per la ricerca scientifica Tansuo 1 ed Tansuo 2. Una volta completati i rilievi sarà pianificato un programma di scavo e conservazione dei due relitti.

"I risultati sono una prova chiave dell'antica via della seta marittima e un importante passo avanti per lo studio storico del commercio estero cinese, della navigazione e della porcellana", ha affermato il direttore dell'NCHA Yan Yalin. “La Cina promuoverà la cooperazione internazionale nella protezione delle reliquie culturali sottomarine e condividerà le sue esperienze”.

La scoperta di navi sia in entrata che in uscita nella stessa area “dimostra l’importanza della rotta”, ha aggiunto il direttore della NCA Tang Wei. “Ci aiuta a studiare il flusso reciproco della Via della Seta Marittima”.

Si dice che l'esplorazione archeologica in acque profonde delle profonde acque cinesi Cina giornaliero essere stata un'iniziativa recente, con la NCA e l'IDSSE che hanno creato insieme un laboratorio dedicato nel 2018. Sono stati ricompensati quando hanno trovato manufatti, comprese monete, risalenti alla dinastia Tang (618-907) a profondità superiori a 2 km vicino alle Isole Paracel , un'area contesa del Mar Cinese Meridionale.

Anche su Divernet: I sommozzatori inseriscono Singapore sulla mappa dei relitti, Pezzi da otto e tazze da tè sul relitto di San José, I sommozzatori rivelano un relitto del Mar Rosso del 1760, Muore l'eccezionale cacciatore di relitti Bob Marx, I segreti dello Sveti Pavao

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Khofi Kofi Owusu
Khofi Kofi Owusu
10 mesi fa

Come è stato recuperato?

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x