Tour del relitto 46: Il Brummer

Il relitto del Brummer
Il relitto del Brummer

Questo incrociatore leggero tedesco, che ha preso più della sua quota di scalpi nella Seconda Guerra Mondiale, rende l'immersione sul relitto di Scapa Flow un po' diversa, secondo JOHN LIDDIARD. Illustrazione di MAX ELLIS

Come per la maggior parte dei relitti di Scapa Flow, le barche da immersione locali mantengono una boa sul mare Brummer, che si trova a 33 m. Qui la cima è solitamente attaccata appena a prua della rottura nello scafo lasciata dai lavori di recupero della sala macchine (1).

Immediatamente sotto la linea c'è la torretta principale centrale (2), solo un cannone da 5.9 pollici e un po' piccolo rispetto ai cannoni delle corazzate vicine, ma vale comunque la pena dare un'occhiata.

La cosa bella delle torrette degli incrociatori è che sono aperte nella parte posteriore, rendendo facile avere una buona visuale del meccanismo di culatta e dei comandi.

Questa torretta è anche un utile ausilio alla navigazione, con il cannone puntato verso la poppa della nave; la direzione opposta sono gli archi.

Seguendo all'incirca lungo la linea centrale della nave, immediatamente a prua del cannone c'è un buco dove una volta c'era un imbuto (3). Questo non è un modo pratico per raggiungere la sala macchine, perché i condotti di scarico erano protetti da grate corazzate come difesa contro la caduta dei proiettili. Se vuoi entrare tra i resti di macchinari, la strada migliore è più indietro, nella fossa di recupero.

Poi c'è il ponte di navigazione, una struttura aperta di piattaforme e supporti reticolari (4). L'albero è verso l'estremità anteriore della sovrastruttura, a differenza degli incrociatori Konigsberg ed Dresda, dove l'albero si trova nella parte posteriore della sovrastruttura.

Una struttura cilindrica dall'aspetto solido con finestre a fessura davanti al ponte è la torre di comando corazzata (5), dove la nave sarebbe stata controllata durante la battaglia.

Sul tetto c'è il telemetro centrale a forma di T per i cannoni della nave. Una disposizione di lenti e prismi verrebbe utilizzata per calcolare la distanza dalla parallasse tra le immagini visualizzate dalle estremità opposte del telemetro. Tuttavia, queste ottiche furono rimosse in Germania prima del Brummer è stato sepolto a Scapa Flow.

Proseguendo in avanti, di fronte alla torre di comando si trova la torretta prodiera, simile al cannone a mezza nave, con la canna del cannone rivolta a circa 20° a sinistra e la parte posteriore aperta (6).

L'ultima caratteristica prima della prua è una coppia di cabestani dell'ancora (7), con tratti di catena drappeggiati attraverso gli spazi vuoti fino al gavone per catene e ai tubi della cubia. Gli ultimi metri della prua si sono rotti e si sono attorcigliati verso il fondale, lasciando un buco sotto il ponte di prua (8).

Se ti piace penetrare un po' nei relitti, puoi ritrovare la strada a centro nave tra i ponti. Non è così complicato come sembra, perché molte paratie interne sono crollate e i portelli tra i ponti sono tutti aperti.

La luce entra dall'alto dove le piastre dello scafo sono state rimosse o si sono allentate con l'età, fornendo anche facili vie di uscita prima della pausa (9).

Lungo il percorso passerai davanti ai meccanismi che azionano gli argani dell'ancora e il cannone di prua. Interessante lo spazio attorno agli argani-ancora; sembra che sia stato progettato per consentire a una banda di marinai di azionare manualmente l'argano nel caso in cui il meccanismo motorizzato dovesse guastarsi.

Ritorno al punto di partenza (1), è possibile scegliere di salire e salvare la poppa del Brummer per un'immersione successiva o proseguendo a poppa.

I detriti qui sono piuttosto complessi, ma dirigendosi verso la chiglia, puoi trovare mucchi di carbone in uno dei bunker di carbone (10). Come la maggior parte delle navi da guerra tedesche dell'epoca, la Brummer era alimentato da una miscela di caldaie a gasolio e a carbone. Sul fondo del mare si trovano anche pezzi di carbone sparsi (11).

Dal lato di poppa fino a poppa, i ponti hanno iniziato a staccarsi dallo scafo (12). Alcune aree del ponte sono complete e, in altre aree, anche le piastre del ponte sono state staccate. La confusione generale rende a volte difficile dire quale mazzo stai seguendo.

Le Brummer era un incrociatore posamine, con una rete ferroviaria interna utilizzata per spostare le mine sulla nave e spingerle fuori attraverso il ponte di poppa e oltre il lato. È una disposizione simile a quella della nave mercantile posamine Porto Napier (Giro del relitto 12, febbraio 2000), anche se su scala minore.

Dopo aver nuotato attraverso la nave tra i ponti, è facile immaginare dove sarebbero state le tracce delle mine, ma nessuno con cui ho parlato ha visto le tracce reali. Forse sono stati rimossi ad un certo punto nel Brummero forse sono stati salvati.

La sovrastruttura posteriore è parzialmente sepolta sotto i detriti dello scafo, la posizione è rivelata da una sezione sporgente dell'albero (13).

Più verso poppa, la torretta superiore di poppa è parzialmente oscurata da una piastra dello scafo caduta, che effettua una nuotata triangolare oltre il cannone (14).

Dietro questo e un ponte più in basso, l'altra torretta di poppa è all'aperto (15). Entrambe sono simili nella costruzione alle torrette precedenti con una copertura corazzata e una parte posteriore aperta, ed entrambe puntano leggermente a sinistra da poppa.

Infine, c'è un unico ancora-argano (16), ancora saldamente collegata all'ancora di poppa che è adagiata saldamente contro la poppa dello scafo.

Da poppa, è facile seguire il lato sinistro del ponte fino al ponte, esplorando alcuni degli spazi tra i ponti lungo il percorso (17). Una volta alla pausa, può essere necessario un po' di riflessione per raggiungere la boa e risalire. Se il tempo stringe, rilasciare una SMB ritardata può essere molto più conveniente.

Il duo mortale

Per la sua taglia, era veloce. Quando terminò le prove in mare nel 1916, la Marina tedesca sapeva che l'incrociatore leggero da 4,308 tonnellate Brummer sarebbe stato buono come gli altri otto nel freno classe, forse anche più veloce, perché le sue turbine da 33,000 CV e le doppie eliche le davano una velocità massima costante di 28 nodi.

Era una velocità che presto utilizzò, scrive Kendall McDonald. Sebbene progettato come un veloce incrociatore posamine, è lungo 141 metri Brummer si unì rapidamente alla sua nave gemella freno e iniziò a molestare i convogli scandinavi alleati con i suoi cannoni da 5.9 pollici (due montati a poppa e due a prua).

Le Due B, come erano conosciute dai comandanti dei convogli norvegesi, effettuarono un massacro di nove navi alleate e neutrali il 17 ottobre 1917, dopo aver affondato i cacciatorpediniere di scorta Mary rosE e Arco forte. I due incrociatori lavorarono insieme per il resto della guerra. I loro nomi si adattavano alle loro azioni: Brummer è una vespa in tedesco, e freno significa tafano.

Nonostante il numero di azioni a cui presero parte, entrambe queste navi da guerra corazzate superarono indenni il resto della guerra. Dopo essere stati fatti naufragare con gli altri incrociatori leggeri a Scapa Flow, solo il freno è stato salvato.

ARRIVARCI: I traghetti per le Isole Orcadi partono da Scrabster, Invergorden e Aberdeen. Le tratte in traghetto più lunghe costano di più, ma hanno il vantaggio di viaggi su strada più brevi. Il traghetto da Scrabster a Stromness è abituato ai subacquei e dispone di un sistema per il trasporto di attrezzatura da immersione per i passeggeri a piedi, così puoi lasciare facilmente l'auto sulla terraferma. Gli autobus da Inverness a Scrabster sono programmati per adattarsi alle partenze dei traghetti. È anche possibile volare a Kirkwall.

IMMERSIONE E ARIA: La maggior parte delle immersioni a Scapa Flow provengono da grandi imbarcazioni rigide, molte delle quali offrono sistemazioni in camere a castello galleggianti per crociere. Le barche generalmente fanno base a Stromness, anche se potrebbero attraccare durante la notte in altri porti. L'aria è fornita dai compressori di bordo e il nitrox può essere miscelato a bordo della maggior parte delle barche a un costo aggiuntivo. Aria, pesi e bombole sono solitamente inclusi nel prezzo, quindi viaggiare leggeri e utilizzare l'attrezzatura della barca è un'opzione. Mi sono tuffato Brummer da Jean Elaine, lo skipper Andy Cuthbertson.

ALLOGGIO: Dormi a bordo della barca o resta a terra in un hotel o B&B locale. C'è un campeggio a Stromness, ma non consiglierei di campeggiare nel clima delle Orcadi. Controllare con Ente per il turismo delle Isole Orcadi.

MAREE: Le Brummer è possibile immergersi con qualsiasi stato della marea.

COME TROVARLO: Le coordinate del grafico sono 58.53.83N, 3.09.15W (gradi, minuti e decimali). IL Brummer è abbastanza facile da trovare dalle coordinate con un GPS e un ecoscandaglio, soprattutto perché è attaccata una piccola boa.

LANCIO: Se vuoi traghettare la tua barca, ci sono una serie di piccoli posti barca a Scapa Flow. Il più vicino al Brummer è a Houton. Scapa Flow è un porto funzionante e dovrai concordare in anticipo il permesso per immergerti con la capitaneria del porto.

QUALIFICHE: Subacquei sportivi esperti in grado di effettuare un po' di decompressione. Nitrox può essere un vantaggio per ottenere il massimo da questo relitto.

ULTERIORI INFORMAZIONI: Carta dell'Ammiragliato 35, Scapa Flow e approcci. Mappa dell'Ordnance Survey 6, Orcadi – Terraferma, Mappa dell'Ordnance Survey 7, Orcadi – Isole del Sud. Immersione a Scapa Flow, Rod MacDonald. I relitti di Scapa Flow, David M. Ferguson. I relitti navali di Scapa Flow, Peter L Smith. Indice dei naufragi delle isole britanniche Vol 4, Scozia, di Richard e Bridget Larn.

PRO: Un po' diverso da quello più popolare Köln ed Dresda.

CONS: Scapa Flow è un lungo viaggio da percorrere per la maggior parte dei subacquei del Regno Unito.

Grazie a Matt Wood, Andy Cuthbertson e molti membri del Tunbridge Wells BSAC.

Apparso su Diver, dicembre 2002

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x