Tour del relitto 131: HMT Balfour

Tour del relitto 131 HMT Balfour
Tour del relitto 131 HMT Balfour

Vuoi scoprire com'era un peschereccio armato della Prima Guerra Mondiale? Questo al largo della costa del Sussex potrebbe essere piccolo, ma è piacevolmente intatto, dice JOHN LIDDIARD. Illustrazione di MAX ELLIS

COME CON MOLTI DEI RELITTI al largo di Beachy Head, l'identità del peschereccio armato Balfour rimase a lungo confuso. Un relitto più a est è stato etichettato in modo errato Balfour, e il relitto in questa località era conosciuto semplicemente come il “Two-Gun Trawler” e più tardi, erroneamente, come il Avanturina.

Poi, nel 1994, la campana fu recuperata e ne fu stabilita la corretta identità. Il Two-Gun Trawler era davvero lo sfortunato peschereccio dell'Ammiragliato Balfour che, nell'entusiasmo dell'equipaggio, attacca UB74, corse sotto la prua del Nidd, il piroscafo HMT Balfour stava scortando.

Iniziamo il nostro tour dalla caldaia (1), dove il relitto si eleva a 28 metri da un fondale di 34 metri. La caldaia e lo scafo su entrambi i lati sono intatti, ma la situazione cambia presto mentre avanziamo oltre lo spazio vuoto del bunker fino al verricello da traino. (2). La piastra del ponte su cui è fissato è ancora attaccata al lato di tribordo dello scafo, ma è caduta nel punto in cui il lato di babordo ha ceduto a causa della collisione con il Nidd.

La timoneria sarebbe stata situata sopra lo spazio del bunker e costruita principalmente in legno. Potrebbe essere leggermente sporgente rispetto al verricello della rete da traino.

La prova di ciò è il timone (3), che ora poggia sul lato di dritta del ponte appena a proravia del verricello da traino, vicino alle ringhiere intatte che corrono lungo questa sezione del lato di dritta del relitto.

La tozza pistola da tre libbre (4) è ancora attaccato al suo supporto e punta in avanti e in piano, sebbene la piastra del ponte in acciaio sottostante sia inclinata verso l'alto, quindi la pistola è effettivamente diretta verso la superficie. Questa stretta piastra del ponte continua senza supporto per sostenere una piccola mastra del portello (5), ora sospeso sopra la stiva principale.

Sul lato sinistro, lo scafo riprende dopo la rottura e il lato sinistro del ponte è relativamente intatto (6), mentre sul lato di dritta lo scafo e la coperta sono crollati.

Tra i rottami crollati c'è l'arco di una forca da traino (7). Poi, ancora vagamente disposte nella disposizione che avrebbero dovuto seguire sul ponte, vediamo una coppia di mastre di boccaporti con due coppie di bitte in mezzo (8).

Questi dissuasori sono disposti a forma di gallone e sarebbero stati utilizzati per instradare i cavi da traino o dragamine dal verricello (2) situato all'estremità poppiera del ponte principale.

Proseguendo, un tratto di steampipe (9) si snoda sopra il relitto e finisce a prua, che è caduta a dritta.

Sopra il piano di calpestio in legno, un piccolo salpa-ancora (10) rimane al suo posto, con una breve cubia che passa attraverso il lato sinistro della prua (11). Non c'è traccia di una corrispondente cubia di tribordo, ma non era insolito che piccole imbarcazioni come i pescherecci da traino trasportassero una sola ancora.

Tornando a poppa, i detriti provenienti dal lato di dritta del ponte e dello scafo sono in disordine sul fondo del mare.
Un oggetto degno di nota che non è stato descritto nel prosieguo è un piede d'albero (12), che avrebbe sostenuto un albero di legno a proravia delle coppie di bitte (8).

Non appena lo scafo ritorna a una struttura intatta, il nostro percorso torna indietro oltre il cannone (4), timone (3) e verricello da traino (2) e accanto alla caldaia, dove una piccola mastra del portello poggia leggermente in diagonale sul ponte intatto (13). Questo potrebbe essere stato originariamente situato appena all'interno, come la strada verso la sala macchine, o parte del lucernario che conduce alla sala macchine.

verricello da traino
Verricello da traino

La piccola macchina a vapore a tripla espansione (14) sta in piedi e c'è un bel tubo del vapore ad arco che lo collega dalla caldaia. A poppa del motore, il ponte è crollato, così come il lato di tribordo dello scafo.

Motore a vapore a tripla espansione
Motore a vapore a tripla espansione

Una piccola carica di profondità (15) riposa tra le macerie. Quando il Balfour ha fatto la svolta fatidica all'inseguimento UB74, le bombe di profondità erano armate e sarebbero esplose mentre il peschereccio affondava, uccidendo chiunque si trovasse in acqua e forse affondando il Nidd. Uno dei membri dell'equipaggio ha rapidamente sostituito le chiavi di attivazione per evitare una simile calamità.

A dritta, un'altra coppia di bitte (16) poggia contro le costole rimanenti. Poi, a poppa, vediamo il timone (17) è caduto in avanti e poggia contro l'albero dell'elica (18).

Nervature sul lato sinistro della chiglia, dove il lato dello scafo si è piegato verso l'interno
Nervature sul lato sinistro della chiglia, dove il lato dello scafo si è piegato verso l'interno

Mentre manca il lato di tribordo dello scafo, il lato di babordo rimane uno scheletro che si innalza sopra. Con un danno simile alla poppa, è possibile che una delle bombe di profondità sia esplosa? Non subito, ma forse più tardi?

L'elica a quattro pale rimane al suo posto (19), con dietro il montante del timone (20).

Elica HMT Balfour
L’elica di Balfour

Questo quasi completa il nostro tour del Balfour. Dato che si tratta di un piccolo relitto, è possibile completare un'immersione senza sosta risalendo lungo la linea di tiro, oppure un'immersione più lunga risalendo con una SMB ritardata.

Tuttavia, rimane un elemento sfuggente. Se questo relitto fosse conosciuto come il Two Gun Trawler, dov'è il secondo cannone? Alcuni rapporti collocano una seconda pistola a poppa (21), quindi forse può essere trovato. Alla fine dell'immersione potrebbe valere la pena dare un'occhiata.

HMT BALFOUR, peschereccio armato. COSTRUITO 1912, affondato 1918

LA BALFOUR HA INIZIATO LA VITA COME A Peschereccio a vapore in acciaio da 285 tonnellate, registrato a Hull presso Pickering & Haldane Steam Trawler Co, dopo essere stato costruito nel 1912 da Cochrane & Sons of Selby, scrive Kendall McDonald.

Continuò a pescare durante il primo anno della Prima Guerra Mondiale, ma la sua vita stava per diventare molto più entusiasmante. Fu assunta dalla Royal Navy come peschereccio armato e un cannone da tre libbre fu montato vicino alla sua prua.

Ha mantenuto il suo motore a tre cilindri a tripla espansione con caldaia unica. Questo le dava 65 CV, spingendo il suo scafo di 134 piedi con una larghezza di 23 piedi ad una velocità buona e affidabile. Ben presto un altro cannone di calibro leggermente più piccolo fu montato a poppa.

Il nuovo comandante, Arnold Herbert Howe, aveva diversi anni di esperienza su pescherecci da traino armati ed era considerato uno skipper affidabile. Oppure lo fu fino alla sera del 13 maggio 1918, quando un messaggio radio gli ordinò di collegarsi con il piroscafo di proprietà della Lancs & Yorks Railway. Nidd, e scortarla a Dieppe.

Il capitano Howe prese posizione a breve distanza davanti al Nidd quando la raggiunse a poche miglia dalla Royal Sovereign Light Vessel e si sistemò per aprire la strada.

Poi le cose furono improvvisamente diverse a bordo del Nidd. Il suo skipper John Waterhouse Kitwood ha avvertito un forte shock sotto la sua presa n. 2 e qualcosa ha rimbombato lungo il lato di dritta della sua nave sott'acqua. Allo stesso tempo sentiva che qualcosa aveva colpito il suo boom di difesa contro la mina della lontra da quel lato.

Quando la lontra fu trascinata a bordo era chiaramente gravemente danneggiata e aveva una specie di antenna impigliata al suo interno.

Mentre lo guardava, una delle sue vedette gridò "Sottomarino a poppa... 400 iarde!" Il capitano Kitwood ordinò di andare avanti e disse ai suoi artiglieri di poppa di sparare a piacimento. Il primo colpo sembrò colpire il sottomarino vicino alla torre di comando.

ON BALFOUR, IL CAPITANO Howe si è precipitato salì sul suo ponte per vedere di persona, e ordinò di spostarsi a dritta in modo che i suoi artiglieri avessero una visione chiara del loro bersaglio. Hanno aperto il fuoco e altri hanno piazzato bombe di profondità.

Le Balfour L'equipaggio era così impegnato con il sottomarino tedesco che aveva perso di vista il Nidd, che stava per colpirli. La seconda mano, James Howard, corse verso le bombe di profondità innescate e rimise le chiavi per metterle al sicuro. Era appena in tempo.

NiddLa prua fu conficcata nel Balfour a centro nave e la forza dell'impatto iniziò a spingere lateralmente il peschereccio nell'acqua. IL Nidd indietreggiò, lasciando un buco Balfourlato di.

Il capitano Kitwood andò di nuovo avanti per tappare il buco. Questo diede tempo all'equipaggio e ai tre cannonieri navali Balfour salire a bordo del Nidd, mentre la loro nave affondava rapidamente sotto di loro. Se ne andò in pochi secondi.

La corte d'inchiesta ha deciso che nessuna colpa poteva essere attribuita alle azioni del Niddè il capitano e il comandante del Balfour era tutta colpa sua. Non sembra esistere alcuna traccia di Arnold Howe che abbia ricevuto alcuna punizione. IL NiddL'equipaggio di è stato ricompensato ciascuno con una quota di £ 100.

Il sottomarino è stato identificato come UB74, che aveva lasciato Zeebrugge con l'asso tedesco Oberleutnant Ernst Steindorff al comando due giorni prima di scontrarsi con il Nidd.

Aveva intenzione di attaccare i trasporti statunitensi, ma è stata caricata in profondità dallo yacht a vapore HM Lorna il 26 maggio. Tutti a bordo furono uccisi.

GUIDA TURISTICA

ARRIVARCI: Dalla A27, prendere la A259 attraverso Pevensey verso Eastbourne da est. Sovereign Harbour è sulla sinistra. Alla rotonda per Asda e il Parco Commerciale svoltare a sinistra, quindi proseguire dritto alla minirotatoria per il parcheggio più vicino al pontile di imbarco.

Tour del relitto dell'HMT Balfour

COME TROVARLO: Le coordinate GPS sono 50 39.721N, 000 23.753E (gradi, minuti e decimali). La prua punta a sud-est.

MAREE: L'acqua stagnante è essenziale e arriva 5.5 ore prima dell'acqua alta a Dover e di nuovo 30 minuti prima dell'acqua alta a Dover.

DIVING: Il nostro W, Immersione-125, 07764/585353.

ARIA : Il nostro W ha un compressore a bordo e una fornitura limitata di ossigeno per miscelare nitrox. Se hai bisogno di grandi quantità di ossigeno o di elio, è meglio organizzarlo in anticipo. La stazione aerea commerciale più vicina è Centro subacqueo di Newhaven, 01273/612012.

ALLOGGIO: Numerosi hotel e B&B servono il mare e il porto turistico da Eastbourne a Pevensey. Il campeggio è disponibile anche a Pevensey. Per chi ha un budget limitato per le immersioni, Dive 125 consiglia la Cambridge Guest House, 01323/721100.

LANCIO: Scivola a Sovereign Harbour (Eastbourne) e Newhaven.

ULTERIORI INFORMAZIONI: Carta dell'Ammiragliato 1652, Selsey Bill a Beachy Head. Carta dell'Ammiragliato 536, Beachy si dirige a Dungeness. Mappa dell'Ordnance Survey 199, Eastbourne e Hastings, Crowborough, Battaglia e Heathfield. Immersione nel Sussex, di Kendall McDonald. Relitti del canale della prima guerra mondiale di Neil Maw.

PRO: Abbastanza struttura intatta per avere un'idea di come fosse questo peschereccio armato.

CONS: Può essere affollato con un carico completo di 12 subacquei sul relitto.

GAMMA DI PROFONDITÀ: 20-35m

Grado di difficoltà:

Grazie a Dave Ronnan e Sylvia Pryer.

È apparso in DIVER novembre 2009

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x