TOUR DEL RELITTO 10: L'UC-70

IL Tour del relitto dell'UC-70
IL Tour del relitto dell'UC-70

It’s not often that divers can get up close to a WW1 U-boat in such good condition. John Liddiard gets in some firsts in Yorkshire. Illustration by Max Ellis

UC-70 was a small U-boat, just 417 tons and 49m long. The armament included an 88mm gun, two forward-facing and one aft-facing torpedo tubes. These were outside the pressure hull and could not be reloaded underwater. But the main purpose of this submarine was mine-laying, with 18 mines loaded in six tubes in the forward part of the hull.

These small U-boats were designed to operate in shallow coastal waters, laying mine-fields across the entrances to ports and coastal shipping lanes, with the torpedo armament to take care of any other targets of opportunity.

Il 28 agosto 1918, l'ultima vittima dell'UC-70 fu il piroscafo Giralda da 1100 tonnellate, silurato e affondato al largo di Runswick. Più tardi quel giorno l'UC-70 fu catturato in superficie da un idrovolante di pattuglia e bombardato, seguito dal cacciatorpediniere Ouse con un attacco con carica di profondità.

Il relitto oggi giace con la prua rivolta a sud-est a 27 metri d'acqua, a sole tre miglia dal porto di Whitby.

L'immersione all'UC-70 mi ha regalato un paio di primati: la prima volta che mi sono immerso al largo della costa dello Yorkshire e la prima volta che mi sono immerso in un sottomarino che era tutt'altro che un groviglio di rottami metallici. Mi ero immerso in sottomarini intatti di altre nazioni - britannici, americani e giapponesi - ma non mi ero mai immerso in un sottomarino, quindi non vedevo l'ora di fare questo.

The buoy line was tied to an exposed rib at the forward end of the starboard ballast tank. The first thing I noticed was one of the mine-laying tubes (1). Ce ne sono sei in totale, che corrono verticalmente attraverso l'estremità anteriore dello scafo. Sembrano una fila di tombini circolari con i bordi che sporgono circa 20 cm sopra la superficie dello scafo. 

Originariamente questo avrebbe dovuto posizionare le loro estremità a filo con lo scafo esterno, ma ora qui manca.
Nel molo, le mine verrebbero caricate dall'alto, tre per tubo. Una volta nelle acque nemiche sarebbero stati rilasciati dalle corrispondenti aperture sul fondo dello scafo.

Guardando in avanti, dalla parte superiore dello scafo sporge un albero verticale con un ingranaggio dall'aspetto solido all'estremità (2). Questo potrebbe essere stato l'azionamento di un verricello dell'ancora, o forse parte del meccanismo per il controllo degli aerei di prua.

The robust inner hull is intact, but the outer hull is broken and absent in many places. The front of the inner hull is slightly domed. Forward of this would have been a streamlined bow section of the outer hull with two torpedo tubes. All that remains now is a shaft with the skeleton of a bow hydroplane on either end resting on the seabed and a few assorted steel plates (3).

There is no sign of the torpedo tubes. Perhaps they were salvaged for their high non-ferrous metal content.

Coming back along the port side of the hull, the remains of the ballast tanks start about level with the fourth mine-laying tube (4). The ribs of the ballast tank are mostly intact, but the plates have rotted through or even fallen clear in several places, making it easy to look inside.

Dietro l'ultimo portello di posa delle mine c'è un portello aperto (5). I didnt fancy doing any more than poking my head in, but nothing is visible below. It is hard to imagine a crew of 28 living inside a tube 3m wide and less than 50m long, most of which is filled with machinery.

Poi arriva la pistola da 88 mm (6), ancora ben allineato con lo scafo e presumibilmente bloccato in posizione di marcia.

Behind the gun is a section of mast that used to house the search periscope (7), poi piastre contorte dove la torre di comando è crollata a sinistra. In cima alla torre di comando c'è un albero cavo, con il periscopio d'attacco rotto ritirato al suo interno (9).

Beneath the conning tower is a tough-looking metallic tube, unfortunately not a torpedo but a compressed air cylinder for blowing the ballast tanks (8). Further aft another similar cylinder protrudes from the remains of the ballast tank (10).

Immediately behind the conning tower, a pair of pipes and valves pro-trudes from the hull (11) Non ho idea di quale fosse il loro scopo ma, come molti altri accessori, sarebbero stati a filo con il ponte ormai scomparso.

Il prossimo è il portello di poppa (12), anch'esso aperto e in condizioni leggermente migliori rispetto al portello di prua. A poppa lo scafo esterno è più integro. Le piastre mancanti sul lato superiore rivelano una disposizione di tubi e leve che avrebbero controllato il timone e gli idrovolanti posteriori (13), and launched the single rear-facing torpedo.

Almost at the stern a small rudder post is visible, then a cylindrical hole running back along the centre line of the hull is the stern torpedo tube (14).

L'insieme dell'idrovolante di poppa è sul fondo del mare, a un paio di metri dalla poppa. La costruzione è molto simile a quella delle pialle di prua, ma un po' più frammentata (15).

Guardando indietro lungo il lato di dritta, è visibile uno dei due alberi di trasmissione. Il pozzo portuale corrispondente è sepolto sotto il fondale marino.

The outer hull on the starboard side is in a similar state to that of the port side, but raised a little above the seabed and without the remains of the conning tower. More compressed air cylinders can be seen protruding from broken ribs.

Non c'è una quantità fantastica di vita marina, ma ho trovato l'UC-70 incredibilmente interessante da un punto di vista ingegneristico. Un sottomarino in uno stato di parziale svestizione, da cui sporgono molti pezzi interessanti di meccanismi.

Il tuo club o centro immersioni vorrebbe vedere il suo relitto preferito presentato qui Se desideri aiutare John Liddiard a mettere insieme le informazioni per un particolare relitto, perché non invitarlo a venire a immergersi con te Scrivi a John c/o Wreck Tour al Diver.

TRADITO DA UNA SCIOGLIA DI PETROLIO

Il tenente pilota Arthur Waring del 246 Squadron RAF ha trasportato in aria il suo nuovo bombardiere Blackburn Kangaroo all'estremità della pista di Seaton Carew, vicino a Hartlepool. Il suo decollo fu programmato alle 3:28 del 1918 agosto 920. Il carico di bombe da XNUMX libbre gli fece mantenere la massima spinta su entrambi i motori mentre saliva in mare per iniziare un'altra pattuglia antisommergibile.

C'erano solo otto Kangaroo in servizio durante la prima guerra mondiale, tutti a Seaton Carew. Quel mese avevano avvistato 11 sottomarini e li avevano attaccati ciascuno, ma il tenente Waring stava per dare al 246 Squadron la prima uccisione di sottomarini.

At 3.30, Waring spotted a long track of oil on the glassy sea off Whitby. On the seabed at the head of that slick he saw a long, dark object, stationary. Waring dived straight along the oil line and dropped a 520lb bomb at its source. Huge air bubbles and more oil gushed to the surface.

Il cacciatorpediniere HMS Ouse vide l'esplosione e corse all'attacco. Waring la guidò con i razzi e Ouse sganciò 10 bombe di profondità al centro della zona nera. Altro petrolio e aria fuoriuscirono, ed era chiaro dagli altri detriti che il sottomarino era finito.

Due settimane dopo i sommozzatori della RN guidati dal sottufficiale Dusty Miller trovarono il relitto. Entrarono e lo identificarono come UC-70 della Seconda Flottiglia delle Fiandre. Aveva lasciato Zeebrugge per la zona di Whitby il 21 agosto, comandata dall'Oberleutnant Karl Dobberstein. Si credeva che fosse stata danneggiata in un nuovo campo minato britannico al largo della costa dello Yorkshire e che stesse effettuando riparazioni quando fu avvistata. Non c'erano sopravvissuti del suo equipaggio di 31 persone.

GUIDA TURISTICA

MAREE: L'acqua stagnante è 2 ore dopo l'alta e la bassa marea a Whitby. La visibilità è generalmente migliore con l'acqua alta.

ARRIVARCI: Da sud, lasciare la A1 sulla A64 oltre York e proseguire verso Malton. Quindi seguire la A169 attraverso Pickering e oltre Fylingdales per incontrare la A171 appena ad ovest di Whitby. Da nord lasciare la A1 su una qualsiasi delle numerose strade per Middlesbrough e Teesside. Una volta a sud del fiume, prendi la A171 per Whitby. A Whitby proseguire lungo la A171 fino a raggiungere la valle, quindi svoltare a sinistra verso il porto. La zona del porto turistico è sulla destra subito dopo la stazione ferroviaria e lo scivolo è in fondo.

IMMERSIONE E ARIA: Alan Holmes gestisce un RIB per un massimo di sei subacquei, 01947 600861. Ha un piccolo compressore e una serie di cilindri da noleggiare. La stazione aerea commerciale più vicina con nitrox è Dennys a Redcar, a circa 20 miglia di distanza, 01642 483507.

LANCIO: Marina scivola a Whitby. 

ALLOGGIO: Local diver Tony Campbell runs the Lavina House guest house, 01947 602945. Whitby has a large seaside vacanza industry with associated accommodation. There are some particularly picturesque campsites in the surrounding countryside which could provide an alternative to B&B or a hotel.

QUALIFICHE: Questo relitto è adatto a subacquei sportivi ed equivalenti.

ULTERIORI INFORMAZIONI: Admiralty chart 134, River Tees to Scarborough. Admiralty chart 129, Whitby to Flamborough Head. Ordnance Survey map 94, Whitby & Esk Dale, Robin Hoods Bay. Dive Yorkshire by Arthur Godfrey and Peter Lassey. Whitby tourist information, 01947 602674. 

PRO: U-boat poco profondo e ragionevolmente intatto vicino a un comodo sito di lancio.

CONS: La visibilità può essere scarsa, soprattutto in acque basse.

Mille grazie ad Alan Holmes e Tony Campbell.

COME TROVARLO: Questo è un piccolo relitto e può essere difficile da localizzare. Si trova a 3 miglia a nord-ovest dell'ingresso del porto di Whitby e 0.6 miglia al largo della chiesa di Lythe. Le coordinate GPS differenziali sono 54.31.597N 0.40.131W (gradi, minuti e decimali). Utilizzare le coordinate GPS o da una posizione approssimativa seguire il transito finché il sottomarino non viene visualizzato su un ecoscandaglio. Alan Holmes di solito lascia una boa attaccata al relitto.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x