Questioni di routine

TECNICA

Questioni di routine

Ci siamo passati tutti: ci siamo distratti durante la preparazione dell'immersione e abbiamo trascurato alcuni componenti vitali del kit. SIMON PRIDMORE presenta alcuni esempi e, come sempre, alcuni buoni consigli

0918 maschera tecnica al collo

Mantenere la maschera intorno al collo tra un'immersione e l'altra è una buona abitudine da acquisire.

ERA IL SETTIMO GIORNO del viaggio in crociera e della ventesima immersione di Darren vacanza. Si è unito alla sua squadra sul tender e si sono diretti sul posto.

Darren ha indossato la sua attrezzatura ed ha eseguito i consueti controlli pre-immersione, mentre la guida è venuta a fare un controllo attuale. Fu solo quando iniziò il conto alla rovescia per il rotolamento in acqua di tutti i subacquei che lui prese la maschera che portava appesa al collo... e non c'era.

Alzò una mano per fermare il conto alla rovescia e si guardò intorno per vedere se inavvertitamente poteva averlo tolto e appoggiato sulla panchina accanto a lui, ma non riusciva a vederlo. L'aveva lasciato sulla nave da crociera.

Quando il conto alla rovescia è ripreso, tutti i suoi compagni subacquei sono entrati senza di lui.

Darren era devastato, non solo perché aveva mancato un'immersione, ma perché sentiva che l'incidente lo faceva sembrare negligente e sbadato, ed era orgoglioso di essere un buon subacqueo.

Si è preso qualche bonaria presa in giro per un po', poi tutti gli altri se ne sono dimenticati. Ma Darren non ha dimenticato. L'incidente gli pesò nella mente molto tempo dopo.

Cercò di analizzare come fosse successo. Si ricordò che, dopo l'immersione precedente, c'era stata molta eccitazione sul ponte delle immersioni, con tutti che chiacchieravano di ciò che avevano visto durante l'immersione.

Si era tolto la maschera e, senza pensarci, l'aveva riposta sotto la panca su cui era seduto. Quindi non era con il resto del suo kit quando è venuto a prepararsi per l'immersione successiva e, per quanto impossibile potesse sembrare, non si era accorto di non avere la maschera con sé finché non è venuto a provare a indossarla. la sua faccia.

Giurò che una cosa del genere non sarebbe mai più accaduta e decise che la soluzione era diventare più metodico nei preparativi per l'immersione. Aveva bisogno di una routine.

Apparso su DIVER settembre 2018

UNA SOLUZIONE

Darren ha sviluppato un processo che gli assicurava di ricordare tutto durante ogni immersione. Trascrisse tutto su una lavagnetta e si assicurò di seguirlo assiduamente, passo dopo passo, sempre con la lavagnetta a portata di mano.

Cercava di evitare le distrazioni e ricominciava la sua routine da zero se veniva interrotto in qualsiasi momento del processo. Ha funzionato.

Gli ci volle un po' prima di essere sicuro che la lista di controllo coprisse tutte le eventualità. Ha dovuto anche adattarlo un po' di tanto in tanto, a seconda della barca da cui si stava immergendo e se fosse una barca diurna o una barca da crociera, e ha anche dovuto apportare alcune modifiche per le immersioni in spiaggia. Ma non dimenticò mai più nulla e desiderò di aver avuto l'idea prima.

0918 tecnica subacquei da riva
Un gruppo di subacquei che sembrano molto organizzati. Il giallo fini appartengono al subacqueo con la bombola blu.

PROBLEMA COMUNE

Darren non è solo. Quasi tutti coloro che hanno respirato aria sott'acqua hanno vissuto un momento simile e si sono sentiti incredibilmente stupidi. E, come nel caso di Darren, di solito accade quando meno te lo aspetti, proprio quando senti di essere nel ritmo, in perfetta forma e in grado di fare affidamento sul tuo istinto - o almeno così credi.

Ho visto persone dimenticare i loro computer, anche loro fini. Ho anche un amico che ha preparato il suo sistema fotografico subacqueo per un'immersione, l'ha caricato nel tender, si è gettato nell'oceano ed è saltato fuori per prendere la fotocamera dall'equipaggio del tender, solo per vedere un buco dove avrebbe dovuto esserci la cupola dell'obiettivo. stato montato, ma non lo era.

Era ancora sulla postazione di lavoro nella sala telecamere della nave da crociera. Il mio amico scioccato fermò il membro dell'equipaggio, saltò di nuovo sul tender e chiese all'autista di riportarlo sulla barca madre, dove mi trovavo io, chiedendomi perché avesse interrotto l'immersione.

Mentre si avvicinava, sollevò l'alloggiamento, mostrandomi la cupola vuota. Mi ha visto sorridere e poi gli è venuto in mente il motivo per cui stavo sorridendo.

“Questo non va in uno dei tuoi rivista articoli", gridò. “Certo che no”, lo rassicurai.

A volte i subacquei non si accorgono di ciò che hanno dimenticato finché non hanno già iniziato l'immersione.

Notano il loro computer manca quando guardano per la prima volta quanto sono profondi e si ritrovano a fissare inutilmente un polso vuoto. Oppure tre o quattro respiri dopo l'immersione, provano a fare un altro respiro e scoprono che stanno aspirando da un tubo vuoto.

Potrebbero aver controllato il manometro mentre si stavano preparando e aver visto che era pieno, ma si erano dimenticati di verificare che la valvola fosse effettivamente aperta, provando la maniglia o facendo qualche respiro di prova. Potrebbero anche essersi dimenticati di controllare l'indicatore.

PERCHÉ ACCADE

Quando impari ad immergerti per la prima volta, ti viene data una routine da seguire sotto forma di sistema di controllo del compagno. Di solito viene presentato come un acronimo, che cambia da formazione agenzia a formazione agency, pensata per aiutarti a ricordare cosa fare per assicurarti che il tuo compagno abbia effettuato tutti i preparativi necessari per l'immersione.

A quel punto della tua vita subacquea, sembra inconcepibile che qualcuno entri in acqua senza controllare tutto due volte o anche tre volte.

Tuttavia, per la maggior parte delle persone, non passa molto tempo dall'iniziale formazione prima che la tua fiducia cresca e il tuo amico...

il controllo si ferma.

Non dimentichi mai l'acronimo ma trascuri rapidamente il processo che avrebbe dovuto aiutarti a ricordare. Ti senti a tuo agio nel fare i tuoi controlli e sai che, finché ti concentri, sei completamente in grado di prepararti per la tua immersione senza aiuto.

Dopo un po' smetti di concentrarti perché pensi di essere così esperto che il processo sia diventato istintivo. Poi ti distrai, ed è in quel momento che dimentichi qualcosa.

Sì, ti senti stupido e sì, giuri che non ripeterai mai il tuo errore e, forse, come Darren, decidi che devi sostituire l'attenzione ai dettagli guidata dall'ansia che ti ha fatto sì che fossi preparato nei primi giorni con qualcos'altro .

Potresti non spingerti fino in fondo e scrivere i dettagli su una lavagna, ma probabilmente finirai per fare quello che fanno quasi tutti i subacquei esperti e convertire i tuoi preparativi pre-immersione in una routine consolidata.

Vedo subacquei veterani e professionisti che fanno questo su barche da immersione in tutto il mondo. Alcuni potrebbero addirittura affermare, quando vengono interrogati, di non avere una routine fissa. Ma lo fanno. Hanno una lista in testa e seguono esattamente la stessa sequenza di azioni prima di ogni immersione, minuziosamente.

Adotta una routine: conta!

Leggi di più da Simon Pridmore in:

Riservato subacqueo – Una guida privilegiata per diventare un subacqueo migliore
Professionista subacqueo – Approfondimenti sullo Sport Diver Training & Operazioni
Fondamentali per le immersioni – Inizia ad immergerti nel modo giusto
Fisiologico subacqueo – Pensi di sapere tutto sulla medicina subacquea? Pensa di nuovo!

Tutti sono disponibili su Amazon in diversi formati.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x