Gli squali tigre dell'Indo-Pacifico vanno in giro

squalo tigre
Tiger Shark

Notizie sulle immersioni

Secondo una nuova ricerca appena pubblicata dall’Università del Queensland in Australia, gli squali tigre trovati nell’Indo-Pacifico non sono popolazioni locali statiche, ma vagano su grandi distanze per formare un’unica grande popolazione.

Secondo la biologa marina Dott.ssa Bonnie Holmes, il campionamento del DNA della specie in sette località diffuse ha rivelato poche differenze genetiche dal Pacifico all'Oceano Indiano.

"Abbiamo analizzato campioni provenienti dall'Oceano Indiano al largo dell'Australia occidentale, in diverse località del Pacifico occidentale e fino alle Hawaii nel Pacifico centrale", afferma. I campioni sono stati ottenuti durante le operazioni di marcatura.

Il Pacifico e Oceani indiani rappresentano circa la metà di tutta l’acqua sulla superficie terrestre, e lo studio contraddice le precedenti affermazioni secondo cui esiste, ad esempio, una distinta popolazione di squali tigre hawaiani.

Tuttavia, è stata notata una differenziazione genetica oltre la regione dell'Indo-Pacifico quando i campioni sono stati confrontati con quelli provenienti dal Brasile nell'Atlantico occidentale.

Il dottor Holmes ha affermato che lo studio ha evidenziato la necessità di una cooperazione internazionale per garantire che la pesca dei grandi squali migratori sia sostenibile.

“In Australia questi squali hanno un livello di protezione più elevato rispetto a quando si spostano in acque internazionali, dove spesso vengono presi di mira per le loro grandi dimensioni. fini, "Ha detto.

“È necessaria la cooperazione tra le autorità internazionali per garantire che esistano adeguate zone di divieto di prelievo all’interno dei nostri oceani”.

Tuttavia, ha aggiunto che il comportamento migratorio a lungo raggio dello squalo tigre potrebbe essere utile per mantenere la sua diversità genetica.

“Ad esempio, ci sono prove di squali migratori sia da est che da est coste occidentali dell’Australia che si sposta nelle acque del Territorio del Nord”, ha affermato il dottor Holmes.

Il dottor Holmes ha affermato che il Laboratorio di pesca molecolare della Scuola di scienze biomediche dell’Università continuerà a studiare gli squali migratori, utilizzando un nuovo metodo per estrarre il DNA dalle fauci della tigre e degli squali. squali bianchi conservati in musei e collezioni di trofei, anche quelli risalenti al XIX secolo. 

Lo studio “Struttura della popolazione e connettività degli squali tigre (Galeocerdo cuvier) attraverso il bacino dell'Oceano Indo-Pacifico" è pubblicato sulla rivista "Open Science" della Royal Society qui

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x