Acchiappafantasmi Regno Unito

SUBACQUEO CON INGRANAGGIO GHOST

Acchiappafantasmi Regno Unito

Sempre più subacquei si immergono per uno scopo, ma quando si tratta di eliminare l'attrezzatura fantasma devi davvero sapere cosa stai facendo, come fa CHRISTINE GROSART

1219 reti fantasma scapa

I subacquei di Ghost Fishing UK al lavoro a Scapa Flow.

“Oh, è disgustoso! Quello puzza!" Era un'alba grigia, ventosa e piovigginosa nel porto di Portland, e una squadra di subacquei di Ghost Fishing UK stava cercando di non vomitare mentre tirava a bordo una rete da posta lunga 100 metri.

Aggrovigliata nel caos di granchi e pesci intrappolati senza speranza c'era la carcassa in decomposizione di un uccello che si tuffava.

I sommozzatori recuperarono il resto della rete e iniziarono a setacciarla, liberando tutto ciò che era ancora vivo.

"Speriamo che uno ce la faccia", disse uno dei sub, rilasciando in mare un granchio esausto.

This is the gruesome reality of a massive environmental problema – a phenomenon that is having a devastating impact on marine life and its habitats.

Quando le attrezzature da pesca, come enormi reti da traino, reti da posta e file di nasse per aragoste e granchi, vengono perse nell'oceano, continuano a catturare pesci. Si chiama pesca fantasma.

Tirando dentro quelle che si spera siano reti vuote.
Tirando dentro quelle che si spera siano reti vuote.

Secondo una stima prudente delle Nazioni Unite, ogni anno vengono perse negli oceani 640,000 tonnellate di attrezzature da pesca. Quasi la metà della Great Pacific Garbage Patch è costituita da attrezzature fantasma.

Non è solo la cattura involontaria a soccombere a una morte inutile. Gli animali morti e morenti fungono da esca per quelli più grandi. Cetacei inconsapevoli e uccelli tuffatori si infilano nelle reti per un pasto facile e rimangono impigliati, annegando nelle reti che sono spesso pesantemente mascherate dalla crescita biologica.

Il dottor James Barnett esegue autopsie su mammiferi marini spiaggiati con la British Divers Marine Life Rescue e ha lavorato con il Sea Life Trust presso il Cornish Seal Sanctuary.

"L'anno scorso ne abbiamo avuta una su una foca da 35 kg con 35 kg di rete sopra: è stato semplicemente orrendo", afferma. “Influisce sul loro nuoto; influisce sulla capacità di nutrirsi.

Ma non è solo reti. Le stringhe perdute di nasse non solo continuano a catturare e adescare in un circolo vizioso, ma anche le corde possono creare problemi. Solo l'anno scorso ci sono state diverse segnalazioni di balene trovate intrappolate nelle isole scozzesi, e una segnalazione di un grave incidente che ha coinvolto un sub che è rimasto impigliato.

In 2014, professional diving istruttore Richard Walker met a group of Dutch divers who were part of an organisation called the Ghost Fishing Foundation, set up in 2009 by Pascal Van Erp.

Richard si unì a loro, recuperando un'enorme rete da traino dal relitto dell'Argo. Impressionato dal loro lavoro di squadra e dalla loro dedizione, ha deciso di portare il progetto nel Regno Unito.

"In ogni immersione che ho fatto nei mari intorno al Regno Unito, ho visto qualche tipo di attrezzatura da pesca smarrita", spiega Richard. "Volevo vedere se potevamo creare 'cellule' di subacquei addestrati in tutto il Regno Unito che potessero uscire e recuperare questa attrezzatura in sicurezza."

I sommozzatori olandesi hanno mostrato agli inglesi come si faceva e il piccolo team britannico ha gestito un'importante pulizia a Scapa Flow, con conseguente rimozione di diverse tonnellate di attrezzi da pesca perduti.

L'ambizione stava crescendo e la missione era quella di addestrare più subacquei e far crescere le cellule di subacquei in tutto il Regno Unito che potessero intraprendere questo lavoro.

Dopo molti mesi trascorsi fino a tarda notte a sistemare pratiche burocratiche e licenze, Ghost Fishing UK ha iniziato a prendere forma come un'organizzazione seria.

Richard and I hooked up with BSAC istruttore and friend Fred Nunn, and a committee was formed.

Apparso su DIVER dicembre 2019

Le immersioni per la pesca fantasma sono pericolose, there is no doubting that. The consequences of becoming tangled in a net or rope and being dragged to the surface by an unstoppable lift-Bags are a very big concern.

We didn’t want anything bad ever to happen to any of our divers, so we began to create a formazione course. We didn’t do it by halves.

Abbiamo iniziato con alcuni subacquei selezionati che avevano esperienza nell'immersione tecnica e avevano una certa abilità in condizioni ostili. La capacità in condizioni di scarsa visibilità, con un grande riguardo per la consapevolezza della squadra, era essenziale.

L'attrezzatura fantasma è qualcosa che i subacquei fanno attenzione a evitare durante le loro immersioni, evitando reti e lenze in monofilamento. In Ghost Fishing ci mettiamo deliberatamente in stretto contatto con queste cose. È essenziale che i nostri istruttori abbiano molta esperienza nel recupero degli ingranaggi fantasma.

Ricordo un'immersione a Scapa Flow a 48 metri in cui Rich Walker era a testa in giù e segava un pezzo di rete particolarmente ostinato.

Era buio e ogni sorta di detriti stava portando la visibilità quasi allo zero. Mentre segava, ho filmato e scattato foto nel mio ruolo di numero 3, o “overwatch”.

All'insaputa di Rich, un enorme strato di rete si staccò sopra e lo avvolse, coprendo la sua molteplicità.

Ho nascosto la macchina fotografica ben lontano. Mi sono avvicinato e gli ho fatto segno con il pugno chiuso di "fermarsi". Si è bloccato e io ho tirato fuori con cautela il suo collettore, seguito da lui, da sotto la vecchia e pesante rete.

Entrambi avevamo fatto la cosa giusta e il disastro era stato evitato. L'ultima cosa di cui hai bisogno è uno che si dimena, o qualcuno che si gira nel momento in cui sa che qualcosa non va.

Several years on, one of our team got a bolt-snap hitched on a near invisible gill-net that he was cutting. His team-mate reacted immediately and fixed the problema. I looked on and was pleased that our formazione methods were working.

Abbiamo imparato molto in un breve lasso di tempo. Non volevamo subacquei con bombole singole in quelle situazioni e dovevamo insistere su un alto livello di consapevolezza, abilità ed etica del team.

The Beta formazione course was rolled out at Vobster using old nets and pots and, despite a convenient training site with excellent facilities on hand, two days just wasn’t enough.

Abbiamo ottimizzato il corso e lo abbiamo distribuito su tre giorni più sessioni teoriche. Prima di poter passare al rilevamento, al taglio e al sollevamento, abbiamo dovuto fare seminari di abilità con i subacquei.

La lucidatura finale e l'attenzione ai dettagli fa la differenza nelle immersioni fortemente orientate al progetto.

In una missione Ghost Fishing non c'è tempo per discutere dell'attrezzatura, né di come gestire le riserve di gas, né di cosa fa questo o quel pezzo di kit.

With a job to do, everyone needs to be on the same page, and the diving should be a non-problema. Our standards ensure that any diver can dive with whoever else is on the boat that day.

Il corso Ghost Fishing UK è gratuito. I subacquei vengono selezionati in base all'esperienza subacquea, al livello di impegno con il nostro ente di beneficenza e alla volontà di dedicare il proprio tempo libero al lavoro.

A sinistra: alcune reti recuperate in Cornovaglia. A destra: reti da imbrocco a Hilsea Point.
A sinistra: alcune reti recuperate in Cornovaglia. A destra: reti da imbrocco a Hilsea Point.

Sono previsti sei moduli teorici, tre giorni di immersione più un'immersione finale di esperienza su un vero recupero. I subacquei devono superare tutte le componenti del corso prima di unirsi ai recuperi della squadra.

Non sentirai mai: "Scusa, ho perso l'assetto" proveniente da un subacqueo qualificato Ghost Fishing.

Recuperare l'equipaggiamento fantasma è costoso. Molti dei primi recuperi sono stati autofinanziati dai subacquei della squadra. A Scapa Flow, la maggior parte dei costi sono stati coperti dall’organizzazione benefica World Animal Protection, ma altrove stavamo esaminando e rimuovendo l’attrezzatura a nostre spese.

Healthy Seas, un'iniziativa ambientale e stretto partner di Ghost Fishing NL, è stata fondata nel 2013. Mira a rimuovere i rifiuti marini, in particolare le reti da pesca, dai mari allo scopo di riciclarli in prodotti tessili.

Le reti recuperate vengono riciclate nel filato Econyl e utilizzate per creare nuovi prodotti, mentre l'iniziativa “Journey from Waste to Wear” opera in Europa, concentrandosi sul Mare del Nord, sull'Adriatico e sul Mediterraneo.

Healthy Seas ha mostrato un vivo interesse per Ghost Fishing UK. Nel 2019 ha finanziato più di una dozzina di immersioni di ricerca e recupero, togliendo un enorme onere finanziario ai subacquei, molti dei quali faticavano ad adattare le loro immersioni personali alla Ghost Fishing, per non parlare della loro vita personale.

La pesca fantasma non finisce con il rimettere le reti sulla barca. C'è un sacco di lavoro da fare dopo.

Le reti devono essere caricate, trasportate e scaricate al deposito, e spesso un paio di noi non tornano a casa prima di mezzanotte passata.

Noleggiamo imbarcazioni rigide per i lavori di recupero e non chiediamo mai favori finanziari.

È fondamentale sostenere il settore della subacquea. Di solito noleggiamo barche quando potrebbero non avere lavoro ed è una buona pubblicità per loro. Se supportiamo l’industria della subacquea, sempre più subacquei saranno là fuori e segnaleranno l’attrezzatura fantasma.

Ghost Fishing UK regolarmente tiene conferenze presso club subacquei, negozi ed eventi. L'organizzazione di beneficenza è apparsa su Sky News e su The One Show, Springwatch, Spotlight South West e Inside Out della BBC.

Il sostegno e i finanziamenti pubblici sono fondamentali per mantenere attivi i subacquei. Recuperare l'attrezzatura fantasma costa circa 1000 sterline al giorno, a parte il rilevamento e la pianificazione dei traslochi.

Una foca impigliata portata al Cornish Seal Sanctuary.
Una foca impigliata portata al Cornish Seal Sanctuary.

Quest'anno, il progetto della Cornovaglia, della durata di una settimana, è stato finanziato dal Sea Life Trust, che gestisce anche il Cornish Seal Sanctuary. Ogni anno accoglie circa cinque animali che si sono trovati in difficoltà a causa dell'attrezzatura fantasma. Riabilitare un animale può costare £ 1000.

Questa è stata un'occasione d'oro per incontrare il pubblico e i gruppi ambientalisti locali. È stato elaborato un piano non solo per rimuovere quanta più attrezzatura fantasma possibile, ma anche per coinvolgere il pubblico in piena estate.

Ghost Fishing UK non è assolutamente contro la pesca. Il Regno Unito ha un’importante industria della pesca ed è più sensato lavorare con essa piuttosto che contro di essa.

La squadra è stata supportata da diversi pescherecci che hanno fornito le loro barche alle troupe cinematografiche o hanno assistito nel recupero dell'attrezzatura smarrita.

"Le reti sono diventate più economiche, il che significa che ora diventano sempre più usa e getta", afferma Nigel Hodge, pescatore e skipper di Seawatch.

“Il prezzo del pesce ora è molto più alto. Un ottimo inizio sarebbe ricostruire il ponte bruciato. C’è una strada da percorrere lavorando con i pescatori”.

Nei prossimi anni, Ghost Fishing UK si concentrerà maggiormente sulla collaborazione con l'industria della pesca.

Le interazioni che abbiamo avuto finora con la community sono state molto positive. Sono frustrati quanto noi riguardo agli equipaggiamenti fantasma e non vogliono perdere le loro cose. E sfortunatamente ormai gli attrezzi da pesca sono quasi sempre fatti di plastica.

Abbiamo un online reporting system, and divers are encouraged to report ghost-gear whenever they see it.

I dati sono fondamentali per dimostrare la portata del problema e faremo quindi ogni sforzo per risolverli. Segnalando l'attrezzatura fantasma che vedono, i subacquei possono migliorare la salute dell'oceano.

Il team è composto da volontari e, in particolare, i ruoli nei comitati comportano un costo personale per coloro che sacrificano il proprio tempo per far funzionare l'organizzazione benefica e il carico di lavoro cresce continuamente.

Il tesoriere Fred Nunn è impegnato per gran parte dell'anno e non passa giorno in cui non sistemi i conti, le licenze, lavi le attrezzature, accatasti le reti da pesca, prepari corsi di formazione o organizzi i sopralluoghi e i viaggi di recupero.

C’è sempre molto lavoro da fare, dall’amministrazione, ai social media, alla risposta ai contatti, alla raccolta fondi, ai contatti con la pesca e alla sensibilizzazione del pubblico. Per alcuni di noi è diventato un lavoro a tempo pieno e non retribuito in aggiunta al nostro lavoro regolare.

All’inizio ho detto che questo avrebbe preso il sopravvento sulle nostre vite. Posso tranquillamente dire di sì!

Se sei interessato a fare volontariato per Ghost Fishing UK, visita ghostfishing.org/uk e inizia con la sua pagina delle domande frequenti.

CHRISTINE GROSART è un amministratore fiduciario di Ghost Fishing UK. Lei è la segretaria, una fotografa subacquea e gestisce la gestione quotidiana dell'organizzazione di beneficenza come una dei tanti volontari. Combina questo con il suo lavoro a tempo pieno come medico subacqueo offshore. Christine ha scritto il primo corso di formazione Ghost Fishing al mondo, dedicato specificamente alla rimozione degli attrezzi da pesca smarriti, ed è la direttrice del corso.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x