Sussurratore di pesci

archivio – Marine LifeFish Whisperer

Does CAROLINE ROBERTSON-BROWN possess Dr Dolittle-type powers of communication with marine life, or has her formazione simply made her more adept at recognising their behaviour? You decide, as we head back to Socorro and elsewhere – fotografia di NICK ROBERTSON-BROWN

SONO MOLTO POCHI occasioni in cui siamo in grado di connetterci veramente con la vita marina con cui facciamo immersioni.
Quando ho iniziato a immergermi per la prima volta, avevo già conseguito un Master in comportamento animale, ma avevo ancora dubbi sull'intelligenza e la raffinatezza di alcune delle creature che avevo incontrato durante i miei viaggi. Tuttavia, nel corso degli anni, dopo essermi immerso così tante volte con così tanti animali, sono stato obbligato a rivalutare le mie convinzioni.
Solo di recente sono rimasto sbalordito dall'ultima di una serie di interazioni. Durante un viaggio nell'arcipelago di Revillagigedo, nell'Oceano Pacifico al largo delle coste del Messico, ho vissuto una delle mie esperienze più incredibili fino ad oggi.
The crew of Nautilus Belle Amie offered talks in the evenings while we were travelling from one island to another. As you might expect, the main topics of these talks were the giant mantas (Manta birostris) for which these islands are so famous.

LO SAPEVO GIÀ, dalle ricerche, che questi enormi pesci sembravano apprezzare la sensazione delle bolle dei subacquei sui loro corpi e si avvicinavano molto da vicino, ma ciò che è stato suggerito in un discorso particolare era che questi raggi erano capaci di molto di più di questo.
Ci è stato detto che il loro cervello è il più grande, relativamente, di tutti i pesci, paragonabile a quello degli uccelli e di alcuni mammiferi.
Oltre a ciò, hanno un sistema circolatorio in cui i vasi sanguigni sono incorporati nel cervello per garantire che rimanga caldo; un segno sicuro che è utilizzato a un livello molto più elevato di quanto si pensasse in precedenza.
Recent studies have since shown that the mantas are self-aware, and can also recognise other, individual, manta rays by sight. There are plenty of anecdotal stories of these mantas “asking” for help or “co-operating” with divers to have fishing-lines and other jetsam removed.
Eppure ancora non ne ero convinto. Non potevo essere certo che le mante che vedevamo in ogni immersione, volteggiare attorno a ciascun subacqueo del gruppo, stessero davvero cercando di comunicare o interagire con noi a un livello più profondo.
Another talk introduced us to the concept that the cephalic lobes situated at the front of the rays’ heads, and which are usually rolled up “like a burrito”, might be used not only for feeding but to communicate.
We were certainly given plenty to think about. So, while on a dive that saw three of the chevron mantas entertaining the group for more than 30 minutes, I decided to stop taking photos and try to “talk” to a manta.
Proprio mentre una di queste magnifiche creature si avvicinava a me per passarmi accanto, il suo enorme occhio sembrava connettersi con il mio. In questo momento, ho allungato rapidamente entrambe le braccia (con la fotocamera tenuta all'estremità di una) il più lontano possibile e mi sono reso perpendicolare al raggio.
Incredibilmente, ha reagito non appena l'ho fatto, girandosi verso di me, impennandosi e spiegando le ali direttamente di fronte a me. La sua azione mi ha tolto il fiato e la mia eccitazione era palpabile.
There was, and still is, no doubt in my mind that this ocean wanderer was “copying” me, so I brought my arms in, and the manta stayed where it was.
My mind was racing from adrenaline, and I tried to decide what I should try next. Putting one arm out in front of me, reaching towards the manta, I made a waving motion with my hand.
The manta once again held its position, looked at me and then unfurled just one of its cephalic lobes (the same side as my outstretched arm) and made that same waving motion with it.
Sicuramente questa bellissima creatura stava ricambiando il saluto per connettersi con me – per comunicare. Ero sbalordito.
I was left hanging in mid-water, wondering what had just happened, barely able to breathe, and clearly the manta got bored and swam off to find a more interesting diver who might still be blowing bubbles. 
È estremamente difficile rimanere scientifici in momenti come questo, ed è fin troppo facile antropomorfizzare ciò che è accaduto. Eppure qualcosa è successo.
And, while I felt incredible lucky and special for having this encounter with a giant oceanic manta ray, it is actually not that unusual to hear similar stories from divers who have spent any length of time with these amazing creatures.
Sono convinto che quando le persone raccontano eventi simili a questo, come gli scienziati che lavorano per dimostrare che le mante sono creature più intelligenti e sociali di quanto si pensasse in precedenza, ciò può solo aiutare nella loro conservazione.

PER COMPLETARE QUELLO CHE ERA già una delle mie cinque immersioni preferite di tutti i tempi, abbiamo deciso di sfruttare saggiamente i nostri due giorni di ritorno sulla terraferma, quindi invece di trascorrere due giorni in un hotel 5 stelle all-inclusive, abbiamo deciso di mettere in valigia un po' più di immersioni marine. avventure.
Il nostro primo è stato visitare la colonia di leoni marini a La Paz. I giovani leoni marini sono un altro animale che si avvicina ai subacquei e si impegna anche in forme di gioco. Ti morderanno fini, snorkel and just about anything they can grab. They will zoom around you, making impossible turns and crazy manoeuvres. However, what is the correct etiquette when a sea-lion gives you a starfish?
A single sea-lion had been playing with Nick and I for a few minutes, and we had happily been taking photos. Then it stopped by a rock and appeared to be pulling at something – an orange starfish. Once it had prised it off the rock, it swam up just above my head and dropped it down onto me.
Istintivamente ho teso la mano e ho lasciato che la stella marina si sistemasse nel mio palmo. Il leone marino poi è apparso accanto a me e mi ha dato una gomitata al braccio, proprio come farebbe il mio golden retriever.
L'ho teso e il leone marino l'ha afferrato e ha nuotato sopra di me per ripetere il gioco. Questo è successo tre volte, prima che trovassi un posto sicuro dove rimettere le stelle marine sugli scogli. Sembrava illeso.
Anche a me non è la prima volta che succede questo. Anche una foca del Capo mi ha regalato una stella marina durante un'immersione al largo di Simon's Town (vicino a Città del Capo) in Sud Africa.
Anche in questa occasione il ragazzino, curioso e giocoso, staccò la stella marina dallo scoglio prima di risalire a nuoto per darmela. È un'interazione con un animale selvatico che non dimenticherò mai.
Naturalmente, ho riscontrato un comportamento giocoso simile nel Regno Unito mentre mi immergevo con le foche grigie nelle Isole Farne e ad Anglesey, dove le foche ti tirano fini e rotolarsi sulla sabbia o sulle alghe per attirare l'attenzione.
In due diverse occasioni, mi è capitato addirittura che le foche tentassero di portarmi via la macchina fotografica, ma questo non è così straordinario come l'esperienza di ricevere un regalo da un leone marino!
Ho avuto degli squali che mi "guardavano" in modo curioso, e molte altre specie tollerano la mia presenza e mi permettono di avvicinarmi a loro, ma l'unico altro animale marino che mi ha fatto sentire ricercato come tale è stato un lamantino in Florida.

NICK ED IO ERAMO kayaking and snorkelling in Homosassa, and I was nearly knocked off my kayak by one individual, which was using it as a platform to scratch her back.
Quando sono entrato in acqua e ho preparato la macchina fotografica, lei ha nuotato direttamente verso di me. Ho continuato a scattare finché non è stata troppo vicina e, non avendo mai nuotato verso di lei, ho lasciato cadere la macchina fotografica e ho aspettato.
Continuò ad avvicinarsi, lentamente, finché non si fermò schiacciando il naso proprio contro il mio mask.
I was delighted to see Nick’s strobes go off out of the corner of my eye, and knew that he had got the shot.
Sono fortunato in questo modo, che ognuno di questi incredibili incontri è stato catturato da Nick, e posso riviverli ogni giorno, poiché sono sicuramente i miei momenti sott'acqua più preziosi.

Apparso su DIVER luglio 2017

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x