Dive Like A Pro: sviluppare le competenze fondamentali

Immergiti come un professionista: sviluppa le tue abilità subacquee

Sentiamo spesso il termine “competenze fondamentali” nei circoli subacquei, ma cosa significa esattamente? Abbiamo chiesto al nostro team di esperti di immersioni dal principale formazione agenzie per la loro opinione su ciò che deve essere l'obiettivo di ogni subacqueo, indipendentemente dal livello di certificazione

Leggi anche: Immergiti come un professionista: immersioni in motoscafo

L'amministratore delegato della BSAC Mary Tetley: “Le abilità fondamentali non sono solo una preoccupazione del nuovo subacqueo, dovrebbero essere praticate regolarmente da tutti i subacquei per garantire che possano essere eseguite in modo sicuro ed efficace quando necessario.

“La pratica sviluppa la 'memoria muscolare' quando si tratta di abilità subacquee chiave, e l'obiettivo dovrebbe essere quello di renderle quasi una seconda natura. Gli sforzi profusi nel perfezionamento regolare delle competenze chiave ripagheranno i dividendi una volta inseriti acqua aperta.

“Affinare le abilità di assetto, ad esempio, significa che un subacqueo può concentrarsi su altri aspetti della propria immersione con la certezza che la propria galleggiabilità e l’assetto sono sintonizzati e che possono immergersi in sicurezza in una vasta gamma di condizioni e circostanze.

Affinare le abilità di galleggiamento
Preparazione all'immersione

“Una forte galleggiabilità e capacità di assetto migliorano notevolmente l'esperienza di immersione, aiutano a ridurre il consumo di gas e rendono il tempo sott'acqua ancora più confortevole e divertente. Quindi il tempo trascorso a esercitarsi o a perfezionarsi in un sito dell'entroterra, in piscina o all'inizio di un'immersione è sicuramente ben speso.

“Le tue abilità subacquee fondamentali possono anche essere un salvavita, sia tuo che di quello del tuo compagno, e praticarle regolarmente significa che avrai maggiori probabilità di rispondere istintivamente in quella che potrebbe essere una situazione caotica.

“Effettuare regolarmente scenari di mancanza di gas, sollevamento controllato, respiro di soccorso e traino può aiutare a rendere istintive le tue reazioni in una situazione di emergenza. Il panico è un fattore importante nella fossa degli incidenti e, se la risposta all'emergenza è ben sperimentata, è più probabile che tu riesca a prendere il controllo della situazione. 

“E non importa a quale livello di esperienza subacquea ti trovi, è anche importante rivisitare quelli di base abilità subacquee che ti ha preparato come subacqueo. La rimozione della maschera, il recupero della ricarica e il controllo del flusso libero possono essere tutti trascurati man mano che le tue immersioni diventano più diverse e avventurose, ma rimangono il fondamento delle abilità subacquee, qualunque sia la profondità a cui ti trovi.

DSC04908
Pratica della distribuzione DSMB

io istruttore allenatore John Kendall: “Ci sono diverse abilità vitali che ogni subacqueo dovrebbe possedere. Tuttavia, alcuni sono più facili da raggiungere di altri. La principale abilità che ogni subacqueo deve avere è la consapevolezza di sé e, con essa, l'autocritica.

“Essere in grado di analizzare correttamente il proprio livello di abilità, preparazione e capacità prima, durante e dopo un'immersione è fondamentale.

“Dopo questo, le competenze fondamentali necessarie sono il controllo dell’assetto, il controllo della respirazione e il controllo della posizione del corpo. Tutti questi si collegano insieme per formare la piattaforma fondamentale di cui un subacqueo ha bisogno per essere competente, sicuro e a proprio agio in acqua.

“Ho sentito troppi istruttori nel corso degli anni dire cose del tipo 'Non preoccuparti troppo della galleggiabilità, arriverà con il tempo'. Sfortunatamente, hanno torto. L'assetto, proprio come togliere la maschera, è un'abilità che deve essere insegnata correttamente e poi praticata regolarmente.

“Fortemente legato al controllo dell’assetto è ciò che chiamiamo assetto, l’orientamento del corpo in acqua. Se, quando calci, i tuoi piedi sono bassi, allora ti spingerai verso l'alto, e questo porta i subacquei a non impostare correttamente l'assetto, che va bene quando calciano, ma se devono fermarsi affondano. Un test per provare te stesso è semplicemente smettere di muovere i piedi e vedere cosa succede alla tua profondità.

“Infine, anche il controllo della respirazione è una parte fondamentale dell’assetto. Dovresti inspirare ed espirare intorno alla metà dei polmoni. Un buon test è semplicemente fermarsi in acqua. Inspira completamente e guarda cosa succede, poi espira completamente e guarda. Idealmente dovresti alzarti lentamente durante un'inspirazione completa e affondare lentamente durante un'espirazione completa.

"Se ti accorgi che ti muovi rapidamente in entrambe le direzioni, devi regolare il gas nella tua ala/gambetto finché non torni al centro dei polmoni."

Cosa consigliano gli esperti
Controllo e assetto sicuri dell'assetto

Garry Dallas, direttore di Training per RAID (Regno Unito e Malta): “Non importa quale macchina guidi, quanto velocemente andrà, la capacità di frenare o di affrontare le curve. Per spostarsi in sicurezza da A a B sono necessarie buone capacità di guida.

“Se semplicemente rimuoviamo la “r” dalla guida, la consapevolezza funziona allo stesso modo nelle immersioni ed è l’abilità fondamentale più intrinseca che un subacqueo possa avere – quella in alto che governa tutto il resto.

“La consapevolezza non è solo la capacità di giudicare la tua distanza da qualcosa o qualcuno, come potresti pensare. Possiamo suddividerlo in tre categorie: personale, globale ed effetto domino. 

“La consapevolezza personale si concentra sul tuo stato mentale prima, durante e dopo l'immersione; gestione e osservazione del gas; un piano di immersione confermato; riserve; funzionamento delle attrezzature; e le tue abilità, incluso tecnica di pinneggiamento e trimmare in immersione.

“La consapevolezza globale è una misurazione sferica tra il subacqueo e tutto ciò che lo circonda, compresi i tuoi compagni di squadra – un raggio di 360° in ogni direzione a qualsiasi profondità della colonna d’acqua.

“La consapevolezza dell’effetto domino guarda fondamentalmente all’effetto a catena secondo cui la non consapevolezza nei primi due casi ha un effetto consequenziale nei momenti futuri.

“Per esempio, povero tecnica di pinneggiamento potrebbe ridurre la visibilità del subacqueo dietro o danneggiare qualcosa. Non attenersi a un programma di immersione potrebbe lasciare il tuo team senza sapere cosa fare e quando.

“Non prenderti cura della tua attrezzatura o non effettuarne la manutenzione potrebbe causare un guasto prematuro durante l'immersione. Essere disidratati potrebbe farti sentire nauseato o ansioso, portando ad altre cose. Un assetto scadente, in sostanza, avrà un effetto a catena sulla tua galleggiabilità, sulla tua frequenza respiratoria e sulla tua capacità di pensare chiaramente.

“Ogni subacqueo percepisce i vantaggi di un buon assetto: ti rilassi, puoi restare librato e puoi utilizzare un DSMB facilmente e senza stress.

“Mantenersi allenati durante un'immersione definendo questi tre attributi ti renderà un subacqueo migliore, ti renderà più sicuro e ti divertirà di più.

Esplorare le profondità
A proprio agio in profondità

Mark Powell, TDI/SDI Responsabile dello sviluppo aziendale: “Ci sono una serie di incidenti subacquei intorno all’inizio di ogni stagione a causa dei subacquei che si lanciano per la prima immersione dell’anno e hanno problemi con i loro attrezzatura subacqueao essere arrugginiti nelle loro abilità subacquee.

“Purtroppo alcuni di questi incidenti sono fatali. Assicurati di non diventare una statistica effettuando un “servizio annuale” prima della tua prima immersione dell’anno.

“Molti subacquei si immergono tutto l’anno. Prenoteranno immersioni in mare durante tutto l'anno sapendo che alcune verranno spazzate via dal tempo, ma in alcuni casi saranno fortunati e faranno un'ottima immersione con visibilità potenzialmente buona a causa dei livelli più bassi di plancton nell'acqua fredda. Per gli altri subacquei, i siti interni offrono l'opportunità di affinare le proprie capacità durante l'inverno. 

“D'altra parte, ci sono alcuni subacquei per i quali esiste una stagione di immersione definita. È improbabile che si immergono prima di maggio e il primo o il secondo giorno festivo di maggio sono spesso le loro prime immersioni programmate. Altri lasciano fino a giugno, quando il mare si è riscaldato ancora di più e la fioritura di maggio è finita, per pianificare le prime immersioni in mare.

“Questi subacquei inizieranno quindi a ridurre le immersioni a fine settembre o ottobre e appenderanno il loro kit per sei mesi fino alla ripresa della stagione delle immersioni. Questo licenziamento significa che i livelli di abilità hanno perso il loro vantaggio, attrezzatura subacquea è stata inutilizzata e il subacqueo non è considerato “dive fit”. È fin troppo facile che il primo viaggio subacqueo dell’anno ci venga in mente.

Dive Attrezzatura
Fiducia nella tua attrezzatura e nelle tue capacità

“Un minuto è Capodanno e quello dopo è il giorno prima della nostra prima immersione. Per questi subacquei, un servizio annuale prima di riprendere le immersioni è una buona idea e ci sono alcuni semplici passaggi che possono essere adottati per garantire che la ripresa delle attività subacquee sia sicura, senza incidenti e divertente.

“La maggior parte di noi esegue la manutenzione della propria attrezzatura di tanto in tanto (ho detto la maggior parte, non tutti), ma quanti di noi sottopongono le proprie abilità subacquee a un MoT annuale? Se ti immergi regolarmente le tue abilità rimangono affilate, ma se ti sei immerso l'ultima volta a settembre probabilmente sei un po' arrugginito. Prima di tuffarti in mare per un'immersione vera e propria, prova alcune immersioni di pratica.

“Se sei membro di un club con accesso a una piscina, approfittane. Il tuo negozio di immersione locale probabilmente organizza serate in piscina dove puoi andare e fare pratica. Quello che segue è un elenco di abilità che metteranno alla prova se sei ancora bravo o un po' arrugginito dopo la pausa invernale:

  • Metti insieme il tuo kit senza che nulla vada storto o che scorra liberamente
  • Controllo amico
  • Perni della pinna
  • Galleggiare stazionario a 0.5 m dal fondo della piscina per un minuto
  • Nuota un circuito della piscina senza toccare il fondo
  • Togli e sostituisci la maschera
  • Rimuovere e sostituire la maschera restando sospesi a 0.5 m dal fondo della piscina
  • Passa al backup regolatore e poi torna al tuo principale regolatore
  • Esercitati in un esercizio a secco con il tuo amico e poi nuota un circuito della piscina respirando il suo regolatore
  • Invia tu stesso un SMB in ritardo
  • Invia da solo un SMB ritardato restando sospeso a 0.5 m dal fondo della piscina

“Circa un mese prima del tuo primo 'vero' viaggio di immersione, potresti pensare ad una gita in un sito dell'entroterra. La maggior parte delle persone ne ha uno entro un'ora o due di macchina e questi sono il luogo ideale per spazzare via le ragnatele invernali.

“Prova le esercitazioni per piscine di cui sopra nei siti interni. Potrebbe essere un po' più complicato con muta stagna, cappuccio e guanti, ma una volta che sei felice in piscina non dovrebbe essere troppo difficile. Puoi anche aggiungere quanto segue acqua aperta abilità:

  • Salire alla velocità più vicina possibile a 10 m/min
  • Effettuare una sosta di sicurezza alla profondità scelta
  • Cercare di rimanere entro +/- 0.5 m dalla profondità della sosta di sicurezza scelta
  • Cronometra la tua salita da 6 a 3 metri. Dovrebbe volerci almeno un minuto, con un ulteriore minuto da 3 metri alla superficie."

“Se riesci a fare tutto questo senza problemi, sei pronto per quello acqua aperta immersione in mare dell'anno.”

Lista di controllo
Le competenze fondamentali possono essere esercitate in un sito interno

Emma Hewitt, Direttore Regionale PADI per il Regno Unito meridionale e l'Irlanda e Master istruttore: “Essere in grado di implementare in modo sicuro, semplice e rapido un DSMB è un’abilità vitale. In così tante parti del mondo ci sono forti correnti e traffico di barche nelle aree di immersione e l'uso di un DSMB è imperativo. 

“Affinare questa abilità ed essere in grado di eseguirla comodamente in qualsiasi momento significherà una maggiore sicurezza per tutti subacquei nel gruppo."

Direttore del Corso PADI e Regionale Training Consulente Emily Petley-Jones: “Il tuo addestramento Open Water Diver ti consentirà di acquisire le competenze necessarie per immergerti in sicurezza, anche se l'assetto è qualcosa in cui la pratica rende perfetti.

“Se non ti immergi da un po’ di tempo, o ti stai immergendo con una nuova attrezzatura o con una protezione contro l’esposizione, è probabile che la tua galleggiabilità e il tuo assetto avranno bisogno di qualche ritocco. A seconda di dove prevedi di immergerti e delle condizioni, dovresti dedicare qualche minuto per ottenere l'assetto e l'assetto corretti. 

“Questo potrebbe essere fatto in una piscina o in un luogo poco profondo in modo che, se è necessario regolare i pesi o la posizione della bombola, è possibile farlo rapidamente senza disturbare l'ambiente o perdere parti dell'immersione vera e propria.

“Tieni presente che se stai passando da una piscina d’acqua dolce all’oceano avrai bisogno di un po’ di peso extra per l’acqua salata. Prenditi un momento per eseguire un controllo dell'assetto per assicurarti di non essere eccessivamente ponderato o sottopeso e adattare i tuoi pesi per assicurarti di avere la quantità corretta per l'immersione. 

“Mentre scendi e sei vicino al fondo, stabilisci un assetto neutro e adotta la tua normale posizione orizzontale di immersione. Prenditi un momento per visualizzare realmente la posizione del tuo corpo nell'acqua.

"Potrebbe darsi che ci siano piccole regolazioni dell'assetto che puoi apportare: ad esempio, se la cintura dei pesi si è spostata leggermente e ti inclini da un lato, spostala indietro in modo che i pesi siano bilanciati.

“Non dimenticare che anche le tue capacità cambieranno e miglioreranno. Se ti immergi frequentemente con la stessa configurazione del kit, potresti scoprire che dopo un paio di mesi puoi potenzialmente rimuovere un po' più di peso (compresi i pesi alle caviglie) o cambiare la posizione di questo peso man mano che il tuo stile di immersione si è evoluto e migliorato. "

Tutte le abilità subacquee
Tutte le abilità subacquee

Matt Clements, Direttore Regionale PADI per il Regno Unito settentrionale e Malta e Master PADI istruttore: “Tutte le abilità subacquee sono importanti e dovresti essere a tuo agio con tutte le nozioni di base prima di proseguire.

“Ecco perché quando si impara ad immergersi le abilità vengono suddivise in passaggi piccoli e progressivamente complessi. La galleggiabilità è un'abilità fondamentale per avere ragione. Ci vogliono molto tempo ed energia, ma non dimenticare che la galleggiabilità è molto più che essere semplicemente neutrali.

“Sai come – e non aver paura di – abbandonare i tuoi pesi. Essere in grado di mantenere un assetto positivo in superficie è vitale: un incidente mancato potrebbe diventare un incidente se stai lottando per rimanere a galla. Assicurati di essere un subacqueo a tuo agio e sicuro di te, dedica un po' di tempo extra con il tuo istruttore e segui alcuni corsi di specialità. Uno davvero eccezionale rivolto ai subacquei del Regno Unito è il corso RNLI Sea Survival.”

Vikki Batten, Supervisore della Formazione PADI ed Esaminatore PADI: “La posizione del corpo (nota come assetto) in acqua è talvolta vista come meno importante del controllo dell’assetto, ma in realtà le due cose sono interdipendenti. Pensa alla direzione in cui ti stai muovendo e se lo stai rendendo più facile o più difficile per te stesso. 

“Ecco un esempio che accade spesso subacquei che hanno una certa esperienza: se hai un assetto leggermente negativo, è normale ritrovarti in una posizione leggermente con i piedi in giù e il busto in alto. Poi, quando pinnerai, tenderai a risalire leggermente ad ogni pinnata.

“Alla fine risalirai abbastanza da essere positivamente galleggiante, quindi esaurirai parte dell'aria dal tuo GAV e affonderai, ripetendo di nuovo il ciclo. Ciò rende l'immersione estenuante. 

“Se non hai ancora imparato il controllo dell’assetto senza sforzo, torna in una piscina o in acque poco profonde e assicurati di praticare sia il controllo dell’assetto che l’assetto, dove puoi schiantarti e bruciare senza danni a te stesso o all’ambiente.

“Se non riesci a smettere di pinneggiare (che include lo sbattimento delle braccia) e semplicemente di ‘essere’, hai bisogno di più pratica. Una volta che puoi farlo in situazioni semplici, espandi la tua pratica per includere salite, discese e abilità più complesse come lanciare un DSMB.

Fotografie di Mark Evans

Anche su Divernet: Immersioni in acque fredde, Prendersi cura dell'attrezzatura subacqueaChiamare un'immersioneConnessione in immersioneAffrontare picchi e mareggiateCome mantenersi in formaImmersioni in gommone

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x