Immersioni a porte chiuse

Per gli apneisti esperti la profondità di 30 metri del SETT era limitante. Quindi trovano altre distrazioni, come mandare un anello di bolle che ruota verso la superficie.

SUBACQUEO NASCOSTO

L'Atlantic Tank, il SETT e il Silent Pool: tutti e tre sono ormai immersioni defunte e hanno lasciato impressioni indelebili su STEVE WARREN

Leggi anche: U-boat e forze speciali sono protagonisti della conferenza HDS

C'È UNA SIRENA accanto a me, ma la ignoro. Sono quasi 30 metri più in basso, ma non è l'inizio della narcosi. La mia maschera sembra appiattirsi sul mio viso. Non ho più niente da espirare. Non eguaglierà.

Batto il cinque a un portello d'acciaio, mi raddrizzo e guardo attraverso un gigantesco tubo Smartie verso la superficie. Questa è la fuga del sottomarino Training Tower, e sto frequentando un corso di apnea. Ho appena effettuato l'immersione con snorkeling più profonda di sempre.

Il problema è che è la mia discesa più profonda di circa 2 metri di troppo, il che, mi rendo conto con rassegnazione, significa che la salita sarà un po’ complicata.

SETT è una delle tre immersioni indoor che ho imparato ad apprezzare, soprattutto perché non possono più essere fatte.

Ma la mia storia di immersioni a porte chiuse inizia nel centro di Londra, a meno di un miglio dal Parlamento...

“FARE COME UNA TARTARUGA” istruisce Adrian Barak. Piego il mento e Adrian e Peter Wingett mi sollevano l'elmetto da sub in ottone sopra la testa e lo sistemano sul pettorale.

Adrian e Peter fanno parte di un gruppo di appassionati che celebrano le gesta dei sommozzatori di un tempo. In una rievocazione dell'abbigliamento standard per le immersioni, la Historical Diving Society sta allestendo una mostra presso il vecchio Acquario di Londra.

Con un brusco quarto di giro il casco, o elmetto protettivo, si blocca sull'anello del collo.

L’aria pulsa dolcemente da una pompa a mano dietro di me, alla quale sono collegato da uno spesso tubo a spirale. È guidato da altri due sostenitori dell'HDS Working Equipment Group (Sud), che girano pigramente le ruote grandi quanto una diligenza per ventilare la tuta e mantenermi fresco.

Il frontalino è avvitato e sono pronto per tuffarmi, se solo riesco a stare in piedi. Sopra la muta stagna in tela sono stati fissati i pesi per il petto e la schiena. Anche gli stivali sono zavorrati. Nel complesso, un set di equipaggiamento per elmetti può superare i 90 kg: non c'è da stupirsi che gli americani lo chiamino "equipaggiamento pesante".

Mi aiutano ad alzarmi in piedi e a balzare in avanti. Sto per tornare indietro nel tempo: l’attrezzatura che indosso ha quasi un secolo.

Scendo goffamente una scala di alluminio dal ponte delle immersioni nelle fresche acque della vasca dell'Atlantico. Mentre l'acqua vortica sopra la mia testa, il peso viene letteralmente sollevato dalle mie spalle mentre il casco pieno d'aria diventa galleggiante.

L'aria mi ronza intorno alle orecchie al ritmo della pompa, niente a che vedere con il raschio di un circuito aperto regolatore.

1118 A porte chiuse2
AJ fa il suo turno facendo girare le ruote che pompano aria a un subacqueo in mostra al London Aquarium.

Prima dell'invenzione del compressore d'aria motorizzato, solo la manodopera spingeva l'aria verso il subacqueo sottostante contro la pressione opposta dell'acqua. All’aumentare della profondità, le dimensioni delle squadre che lavoravano sulle pompe aumentavano e dovevano essere ruotate più spesso, tale era lo sforzo fisico richiesto per sostenere l’escursione di un singolo subacqueo.

Ogni passo risuona nell'acqua mentre le suole di piombo colpiscono i pioli della scala di metallo. Sul pavimento di cemento trovo il mio equilibrio. L'attrezzatura, così ingombrante in superficie, assume una certa grazia sott'acqua. Cammino al rallentatore, con la testa chinata.

Il casco ha quattro finestre o luci: una davanti, due ai lati e l'ultima nella parte anteriore superiore.

Imparerai presto che girare la testa per guardare qualcosa è diverso dall'uso di una normale maschera facciale. All'interno del casco la testa gira, ma il casco no, quindi sbirci fuori dall'oblò più vicino.

Curvo, vai avanti guardando attraverso la luce superiore. Per disappannare il frontalino, una valvola a leva chiamata spitcock consente di aspirare un po' d'acqua e spruzzarla sui vetri della finestra.

Leggero nella testa e pesante nei piedi, rimani facilmente in posizione eretta. L'aria entra ed esce costantemente dal casco e dalla muta stagna, portando ossigeno ed eliminando l'anidride carbonica.

Prima che la muta stagna fosse inventata e unita al casco per creare l'abito completamente stagno o chiuso, un sub che inciampava poteva allagare il casco e annegare. La leggenda narra di scheletri di subacquei schiacciati nei loro caschi e di tessuti molli che schizzano nel tubo di respirazione in caso di incidente, come una caduta da un dirupo o la rottura di un tubo o un guasto alla pompa.

In realtà una caduta era pericolosa, perché la muta si restringeva attorno al sub, proprio come una moderna muta stagna senza equalizzazioni, e ostacolava la respirazione.

Una rottura del tubo era molto più grave, quindi alla fine furono installate delle valvole di ritegno nel punto in cui si collegava al casco. In caso di rottura del tubo, questo tratteneva l'aria che poteva essere respirata brevemente,

e ha impedito una pericolosa perdita di pressione della tuta e un letale afflusso d'acqua.

Una valvola regolabile nel casco, simile allo scarico automatico di una moderna muta stagna, viene utilizzata per controllare la galleggiabilità del subacqueo.

I subacquei normalmente avrebbero lavorato sul fondo e sarebbero stati trascinati in superficie tramite la loro sagola di sicurezza, oppure abbassati e sollevati o avrebbero effettuato soste di decompressione su una piattaforma o un palco sospeso, da qui il termine decompressione di fase. Le tabelle per l'immersione apparvero solo nel 1908, quasi 100 anni dopo che i subacquei iniziarono a piegarsi.

Niente di tutto ciò avrebbe richiesto molto in termini di capacità di galleggiamento, ma i membri dell'HDS come Adrian hanno comunque padroneggiato la capacità di librarsi perfettamente a mezz'acqua. È davvero un atto.

IN UNA ZONA POCO ILLUMINATA della vasca sono presenti dei gronghi. Mi arranco, guidando con attenzione il mio tubo e la mia ancora di salvezza, con il cavo telefonico integrato, attorno a un pilastro decorativo, attento a dove metto gli stivali per paura di appiattire ulteriormente un pesce piatto o di trasformare un granchio in tante schegge.

Mi accovaccio, cullando un'anguilla tra le braccia. “Fai divertire i bambini!” arriva il monito di Cheryl Hugil, una signora severa con cui non bisogna scherzare. Sfoggia un berretto da baseball che le è stato regalato con soggezione dalla linea dura americana DEA (Drug Enforcement Administration).

Mi muovo intorno alla vasca, salutando la folla del fine settimana. I genitori tengono i loro bambini contro le finestre, alcuni agitano energicamente le mani del bambino sfortunato verso di me.

Attraverso il vetro posso vedere la meravigliosa esposizione di caschi subacquei che l'HDS ha allestito. C'è qualcosa di carismatico nell'equipaggiamento e di romantico negli uomini di frontiera che si immergevano per costruire porti, recuperare carichi perduti e raccogliere perle che lo indossavano.

Incredibilmente, l'equipaggiamento dell'elmetto protettivo appena modificato era ancora in uso nei cantieri navali della Royal Navy negli anni '1980, 150 anni dopo che i Royal Engineers lo avevano utilizzato per demolire il relitto della nave da guerra Royal George, che affondò ostruendo il porto di Spithead.

La resistenza dell'attrezzatura dell'elmetto protettivo testimonia sia il suo design pratico che la durata e la sicurezza fornite dall'aria fornita dalla superficie.

Con mia sorpresa, scopro che l'attrezzatura che indosso, del valore di migliaia di sterline ma impossibile da valorizzare in eredità, non è di proprietà dell'HDS ma dei suoi singoli membri. È pesante e complicato da trasportare attraverso i labirintici corridoi dell'acquario fino alla vasca, e il tempo per immergersi è poco, quindi la loro generosità nel permettere l'immersione non può essere sopravvalutata.

Anche i membri più giovani dell'HDS che sostengono la mostra gradita al pubblico sono per lo più sulla sessantina. Tra coloro che si tuffano c'è un ottantenne che, avendo vinto medaglie al valore come sommozzatore-sabotatore nella Seconda Guerra Mondiale, è ritenuto particolarmente orgoglioso del suo distintivo Blue Peter.

È umiliante osservare la facilità con cui i veterani maneggiano l’attrezzatura fuori dall’acqua.

Osservo un amico di 30 anni che scalpita nell'aria come un toro mentre lotta ancora e ancora per far oscillare il suo piede di piombo attraverso il piccolo spazio tra la scala e il piano di calpestio. È la tecnica che conta. Non ne abbiamo.

PRIMA DELL'INVENZIONE DI Nelle immersioni in superficie nel 1820, la profondità e la durata erano limitate dal tempo in cui i subacquei potevano trattenere il respiro.

Ci vuole circa mezz'ora per cambiare i subacquei con l'elmetto protettivo, anche con due tender che li vestono e li spogliano. Durante gli intervalli, Andrew (AJ) Pugsley e io divertiamo la folla facendo snorkeling. È strano come, una volta che una persona entra in una vasca piena di vita marina esotica, il fascino degli spettatori si rivolge verso l'umano.

Usiamo tute da apnea. All'interno sono in neoprene sfoderato e normalmente usiamo acqua saponata per infilarci dentro ma qui, timorosi delle conseguenze dell'uccisione del pesce, per quanto pulita, abbiamo fatto una deviazione da Boots.

I genitori continuano a tenere i loro bambini davanti al vetro, incoraggiandoli a sorridere e salutarci. Mi chiedo cosa penserebbero se sapessero che, sotto le nostre tute di gomma con motivo mimetico, siamo generosamente rivestiti di KY Jelly.

Ci rilassiamo sul fondo, spingendo tempi di due minuti circa. Sembriamo rilassati, facendolo sembrare facile, ma stiamo fingendo. Il pubblico ci perde di vista mentre saliamo, non vedendo lo stato in cui effettivamente tocchiamo la superficie.

All'esterno della vasca, l'allora fidanzata di AJ sente per caso un commento fatto con sfrenato stupore. “Quei ragazzi sono incredibili. Quel serbatoio deve essere profondo 15 metri!”

"No", lo corregge Kate inutilmente, "sono solo quattro."

IN PIANURA di Gosport, non lontano dal luogo in cui affondò la Royal George, un unico grattacielo si erge vicino alla base navale HM, Portsmouth. La fuga del sottomarino Training La torre fu costruita negli anni '1950 e lì migliaia di sommergibilisti impararono le procedure di fuga d'emergenza.

1118 A porte chiuse4
Vista esterna del SETT a Gosport.

È strano fare un giro in ascensore fino al tuo sito di immersione, l'ingresso più alto per eccellenza.

Il digitale il display conta lentamente i piani. Al 10° piano, la porta si apre su una piscina di 8 metri di diametro.

All'inizio assomiglia molto ad una piscina circolare portatile economica che potresti posizionare nel tuo giardino, ma guarda oltre il bordo e semplicemente cade via. L'acqua è limpida, sfumata di verde dalle luci lungo le pareti, e 30 metri sotto di me vedo la base in acciaio. È molto lontano. Sono estasiato.

Howard Jones è la mia apnea istruttore. Prima di emergere sulla scena delle immersioni in apnea, l'attività nel Regno Unito era stata per lo più riservata ai pescatori subacquei, ma aveva evangelizzato l'apnea, il parkour delle immersioni, dimostrando che poteva essere sia competitivo che meditativo di volta in volta.

Spinto da un documentario della BBC in prima serata che aveva suscitato interesse per lo sport oltre la comunità dei subacquei, Howard si è ritrovato nel ruolo di guru. Ha scommesso sull'assunzione del SETT questo fine settimana e ha dato i suoi frutti.

Insieme ad AJ e me, esperti snorkelisti stanno per progredire nel nostro formazione verso le immersioni più lunghe e profonde a cui faremo poi affidamento per filmare orche e globicefali, sono persone che non hanno mai nemmeno fatto snorkeling in mare, attirate dalla TV.

Altri sono subacquei tecnici che abbandonano i loro rebreather e le bombole multi-gas per un semplice boccaglio. E ci sono gli apneisti campioni britannici, che si tuffano sul fondo per affinare le proprie tecniche alla ricerca di future medaglie. Lee, uno dei migliori, continua a fare delle pause prima di fumare.

Iniziamo le nostre immersioni. Un'immersione pulita mi manda sott'acqua. Non c'è bisogno di finire. Quando la pressione mi fa collassare i polmoni, perdo velocemente la galleggiabilità.

Come un rapace che cade dal cielo,

Presumo un angolo di attacco ripido, le mani intrecciate dietro la schiena, le ginocchia e le caviglie bloccate insieme per massimizzare la razionalizzazione e aumentare la velocità.

È esilarante. In acqua aperta, quando ero giovane, in forma e facevo snorkeling più volte alla settimana, la profondità più profonda che avessi mai raggiunto era di 18 metri. Qui l'acqua è così calda che i costumi da bagno possono accompagnarci durante le sei ore della giornata formazione e pratica, e nel giro di poche immersioni ho superato la soglia dei 20 metri, indicata da grandi numeri sulla parete della vasca.

Un po' più profonda è la sirena dipinta con amore. E, appena oltre, il fondo del serbatoio con i portelli di fuga attraverso i quali i sommergibilisti entrano nel SETT, trasportati in alto da tute di sopravvivenza gonfiate. La mia fiducia si è trasformata in eccessiva fiducia e mi sono fissato nel raggiungere il fondo.

SE LA DISCESA È senza sforzo, la salita no. Vicino al fondo peso diversi chili. Una gomena d'acciaio corre lungo il centro della torre. I sottomarini in fuga sono agganciati a questo per il loro viaggio di 60 secondi verso la superficie. Possiamo usarlo per trascinarci verso l'alto mano dopo mano.

La differenza tra arrampicarsi sul cavo e pinneggiarsi, anche equipaggiati con le pinne lunghe un metro tipiche dell'apneista serio, è notevole.

UN SETT istruttore prende in giro delicatamente l'hi-tec che gli apneisti hanno portato al corso: pinne con pale in fibra di carbonio e maschere riempite di soluzione salina, che consentono al subacqueo di vedere ma eliminano la necessità di sprecare aria preziosa per la compensazione.

"Tutto quello che ho sono i miei slip e gli occhiali", scherza Denzel. Gli istruttori SETT si prendono cura dei fuggitivi e lavorano facilmente sul fondo della vasca. Piccole camere d'aria pieghevoli sugli occhiali iniettano automaticamente l'aria, equalizzandole mentre scendono.

Trattenere il respiro prolunga il tempo che i tender possono trascorrere in profondità, rispetto alle penalità di decompressione che imporrebbe lavorando per lunghi periodi a 30 metri, anche con nitrox.

Mentre fermiamo la respirazione, i nostri corpi esauriscono le scorte di ossigeno e generano anidride carbonica. Non è la diminuzione di O2 a innescare lo stimolo a respirare, ma l’aumento di CO2.

Le tecniche di respirazione utilizzate dai subacquei in apnea riducono leggermente i livelli di CO2 nel sangue, prolungando il tempo necessario per attivare la respirazione. C’è anche una linea, un po’ confusa, tra ignorare un piccolo disagio derivante dalla produzione di CO2 e aumentare il rischio di un black-out in acque poco profonde a causa di un pericoloso calo di O2.

Durante la discesa la pressione fa collassare i nostri polmoni, immettendo più ossigeno nella nostra circolazione, che possiamo utilizzare per allungare in una certa misura la nostra immersione. La CO2 si accumula man mano che l'ossigeno viene metabolizzato e inizia a impedirci di respirare.

Man mano che saliamo, la pressione diminuisce, i nostri polmoni si gonfiano nuovamente e l'ossigeno comincia a ritornare in essi e a lasciare la nostra circolazione, dove è più necessario. Allo stesso tempo, i livelli di CO2 diminuiscono e la voglia di respirare si riduce fino a scomparire del tutto. Ma il bisogno del corpo non è scomparso.

Sentire che un fattore scatenante, un tempo urgente, per fare il respiro successivo si ritira è un indicatore di problemi imminenti. Molti subacquei in apnea hanno perso la vita spingendosi leggermente oltre i propri limiti anche solo una volta.

Mentre risalgo dal fondo verso la superficie, la mia voglia di respirare svanisce un po'. Ora devo raggiungere un compromesso.

Se pinneggio lentamente, esaurirò l'O2 rimanente in modo più graduale che se pinnerò velocemente, il che richiede uno sforzo maggiore e consuma più ossigeno. Ma ci vorrà più tempo per raggiungere la cima e per il mio prossimo respiro.

Il rischio di svenimento aumenta con ogni centimetro che salgo. Pragmaticamente mi dirigo verso il gruppo di persone più numeroso, molto, molto al di sopra di me.

AJ descrive quello che è successo dopo: “Steve si sta dirigendo verso la superficie, vicino a dove mi sto aggrappando alla fiancata. Howard è dall'altra parte della vasca e spiega le tecniche agli altri membri del gruppo; mantenendo ancora l'occhio d'aquila, vede Steve emergere in superficie.

“Steve in quell'istante sembra avere il controllo e prende fiato; Howard, con calma ma autorevolezza, impartisce l'istruzione: "Prendetelo!". Non appena ciò è stato fatto, il corpo di Steve si affloscia completamente, come, a quanto pare, fa la sua mente per un breve momento prima di riprendersi rapidamente.

Se ricordo bene, mentre prendevo fiato sentii una serie di tremori attraversarmi il corpo come scosse elettriche indolori.

È una samba. Sono arrivato a pochi secondi da un black-out totale. Non ricordo di essermi afflosciato o di essere stato afferrato.

Che il mio ricordo differisca da ciò a cui AJ ha assistito è tipico. In 45 anni di snorkeling acqua aperta Non mi ero mai spinto così lontano, ma al SETT mi sono lasciato sedurre dalla profondità.

La lezione appresa è dura.

LA ROCCIA DI GIBILTERRA è un alveare di grotte naturali formatesi nel corso dei millenni e di tunnel artificiali scavati dall'esercito britannico negli ultimi tre secoli.

Dietro un cancello poco imponente in una delle mura difensive che circondano la città si trova una strada sotterranea all'interno di un tunnel rivestito di cemento. Aggiungi Mini Moke e uomini in tuta e potrebbe facilmente provenire direttamente da un set di Bond.

Seduti sul sedile posteriore di una Land Rover militare, con i piedi appoggiati sui cilindri, percorriamo un chilometro, poi ci fermiamo accanto a una casa. Bond ora si rivolge ad Alice nel Paese delle Meraviglie.

Quando la porta d'ingresso viene spalancata e le luci vengono accese, viene improvvisamente rivelata una grotta con un laghetto vetroso.

Sto facendo questa immersione su invito di Phil Smith, ufficiale subacqueo del 317, un ramo speciale BSAC annesso al Gibraltar Joint Services Sub Aqua Diving Center. Trovandosi all'interno di un'area militare protetta, l'immersione in grotta è altrimenti strettamente vietata.

Silent Pool Lake è il placido ingresso di un tunnel sottomarino che si estende per più di 100 metri e raggiunge il fondo a 42 metri. Fa parte dell'enorme sistema di grotte Ragged Staff.

La grotta è calma e affascinante, ma le immersioni in grotta sono le più pericolose di tutte le immersioni, e questa ha già ucciso.

1118 A porte chiuse3
Rod Newman esamina le Cortine, una serie di stalattiti formatesi prima che la grotta fosse allagata dopo l'ultima era glaciale, 10,000 anni fa.

Non sono addestrato in grotta, ma ho appena letto il Blueprint for Survival di Sheck Exley, in cui si sottolineava che l'individuo che più probabilmente sarebbe morto immergendosi in una grotta era un subacqueo in acque libere. istruttore. Tali subacquei avevano l'arroganza necessaria per pensare di poter entrare in una grotta senza il necessario formazione, e spesso perdeva la scommessa.

Il caso raramente entrava in gioco. In una grotta piena d'acqua non è necessario essere sfortunati per morire; devi essere fortunato per sopravvivere – o un subacqueo rispettoso e ben addestrato. Come un mare aperto istruttore, mi sono ritrovato a soffermarmi su questo.

Dennis Santos ha contribuito a posizionare le linee permanenti in Silent Pool che ogni coppia di amici seguirà. Sebbene le linee fossero state impostate in precedenza, creavano confusione, rendendo facile per un subacqueo che cercava di uscire nuotare ulteriormente nella grotta per errore.

I sedimenti ricoprono il fondo. Un calcio di pinna imprudente può rapidamente ridurre la visibilità a zero.

La causa più comune di morte in una grotta non è più complessa del non riuscire a emergere prima che il gas finisca. Se i subacquei si perdono o valutano male il tempo necessario per uscire, il tempo non è dalla loro parte.

Perdersi è il motivo per cui il subacqueo della Marina è morto in questo semplicissimo sistema di grotte. Dennis, un subacqueo di grande esperienza, sa quanto possa essere volubile il destino. “Sono andato ad esplorare oltre i limiti delle linee guida permanenti esistenti”, mi ha detto.

Ha scelto di utilizzare una soluzione da sub con corda adottata dalle immersioni commerciali e militari, con un tender in superficie che paga la lenza mentre lui e il suo amico penetrano nell'abisso.

“Volevamo vedere quanto si estendeva il tunnel. Abbiamo superato il limite precedente delle linee a 30 metri di profondità e abbiamo continuato.

“Quando le pareti, il soffitto e il pavimento del tunnel convergevano, abbiamo trovato un’altra piccola grotta. Aveva appena lo spazio sufficiente per entrare e basta: non potevamo andare oltre”.

La coppia era ora in un'alcova. Dennis aveva intenzione di usare tiri e campanelli - segnali di corda - per comunicare con il suo tender, ma la linea si era impigliata nella fibbia della pinna di Dennis e il suo tender aveva scambiato gli strattoni che sentiva mentre Dennis pinnava per un'istruzione di pagare più corda.

Tirando la lenza per avere abbastanza allentamento per legarla, Dennis improvvisamente si ritrovò ad avvolgere la lenza attorno a lui e al suo amico. Si scrollarono rapidamente di dosso la cosa e si voltarono per seguire la lenza verso la sicurezza della superficie.

Si è trovato di fronte a una corda di corda che bloccava l’unica via d’uscita.

“Ho appena visto delle bobine di filo e sapevo che non avremmo potuto seguirlo senza rimanere ancora più impigliati. La visibilità si stava rapidamente avvicinando e all’improvviso non riuscivo nemmeno a vedere come farci uscire entrambi dalla camera. Le nostre luci si riflettevano sul limo e ci accecavano.

“Ho cominciato a pensare che non saremmo sopravvissuti.

Ho sentito il mio respiro accelerare e ho ricevuto segnali contrastanti di apprensione che crescevano fino al panico, e pensieri che mi attraversavano la mente sui miei amici e sulla mia famiglia, e su quanto fosse assolutamente stupido morire in questo modo.

“Mi sono rassegnato a morire e in realtà ha avuto un effetto calmante su di me. Ero seduto sul fondo e lentamente mi sono reso conto che le mie bolle si stavano dirigendo verso l'alto e lontano da me lungo il tetto. Era lo spunto di cui Dennis aveva bisogno.

“Sapevo che quelle bolle si stavano dirigendo verso l’uscita. Non avevano scelta. Li ho seguiti, anche se riuscivo a vedere a malapena anche solo pochi centimetri”.

Le bolle si accumulavano nel soffitto. L'arrivo di nuove bolle causava un traboccamento e le bolle spostate fuoriuscivano e si spostavano un po' più in là lungo il tetto.

“Siamo usciti dall'alcova. La nostra linea era un tale disastro che non mi fidavo di seguirla, ma sapevo che alla nostra destra c’era la linea permanente che ci eravamo lasciati alle spalle a 30 metri.”

Mancare questa linea avrebbe potuto facilmente rivelarsi fatale. Al di là di esso, Silent Pool si dirama in una confusione di vicoli ciechi. Fortunatamente, la visibilità migliorò fuori dall'alcova e Dennis la individuò nel raggio di luce. Tornati in superficie, i manometri confermarono quanto si fosse avvicinata la chiamata.

Mentre Nick Balban e io scendiamo, "accettando" la linea guida permanente tra pollice e indice per garantire il mantenimento del contatto con esso, sono sostanzialmente sovrappeso. L'acqua è fresca e il sale è equilibrato.

L'aria si sposta in modo strano all'interno della mia tuta. Una volta questa grotta era asciutta. Al di là anche della più piccola scintilla di luce solare, e prima che la grotta fosse allagata, una stalattite e una stalagmite si erano unite per formare un imponente pilastro di pietra calcarea.

La linea è assicurata attorno ad essa e, ignorando altre due corde che conducono in nicchie meno profonde, inclusa la linea di 30 m che ha portato Dennis in salvo, seguiamo la linea profonda che scende ad angolo lungo il pendio. Svanisce rapidamente nel nero oltre le nostre luci.

Le pareti e il soffitto pallidi del tunnel cominciano a restringersi. Un po' più in profondità e la mia vista comincia a nuotare. Il corpo di Nick sembra luccicare come in un gioco di specchi.

Comincio a galleggiare e alzo il bicipite per scaricare l'aria. Abbiamo appena attraversato un alocline, lasciando l’acqua dolce sopra e dietro e spingendoci in avanti e sempre più in profondità attraverso l’acqua del mare.

L'acqua dolce è pioggia, resa limpida e arricchita di calcio mentre filtra attraverso il calcare. L'acqua salata permea attraverso la roccia più in basso mentre Silent Pool si snoda sotto il livello del mare.

Si pensava che la grotta fosse priva di vita, ma Andrew Bell scopre e filma alcuni gamberetti minuscoli e quasi trasparenti. Nick, in testa, fa scorrere le dita attraverso una fessura nel punto più lontano e profondo della nostra immersione, poco meno di 40 metri. Siamo appena fuori dalla piccola grotta dove Dennis è quasi morto.

Ci voltiamo e torniamo indietro, attraverso l'acqua punteggiata da particelle discendenti portate giù dal soffitto dalle nostre esalazioni.

Ogni squadra successiva dovrà far fronte al deterioramento della visibilità. Da un lato ci fermiamo ad ammirare le Tende, una serie di stalattiti che schermano un'altra alcova incisa nella roccia calcarea.

Effettuiamo la nostra sosta di sicurezza in vista di due lampade ad alta potenza che si affacciano sulla grotta. Quando Dennis si è messo nei guai, non c'erano tali indicatori di sicurezza. Le nostre bolle si alzano per seguire il tetto verso le luci, dove emergono rumorosamente in superficie, proprio come fece Dennis tanti anni prima. Presto, a malincuore, faremo lo stesso.

La piscina silenziosa è, forse, la grotta più segreta di Gibilterra. Ora, per ragioni di sicurezza. non è più immerso. Il SETT è diventato superfluo per la Marina ed è stato chiuso. Sotto la gestione di Sealife, l'Atlantic Tank del London Aquarium è stato trasformato in una mostra pedonale piena di squali, tartarughe e razze.

Queste immersioni sono ora consegnate alla mia storia, ricordate con affetto mentre sfoglio le immagini e ricordo i bei momenti con i vecchi amici. Le porte si sono chiuse e non si può tornare indietro.

Presentazione del *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX Air Integrated Recensione Unboxing #scuba #shearwater #scuba #scubadiving #scubadiver LINKS Scuba.com: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers https://shearwater. com Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------------- -------------------------------------------------- ----------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https:// www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow.com ➡️ Sito web dell'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------------- -------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK: https://www .facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore .com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 04:37 Unboxing di Peregrine TX 07:25 Prova pratica di Peregrine TX 19:53 Recensione di Peregrine TX 23:57 Ora dell'annuncio 24:59 Ci vediamo!

Ti presentiamo il *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX con aria integrata. #scuba #shearwater

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI
Scuba.com:
https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers

https://shearwater.com

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
04:37 Unboxing di Peregrine TX
07:25 Peregrine TX, pratico
19:53 Recensione di Peregrine TX
23:57 Ora dell'annuncio
24:59 Ci vediamo!

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS5BNTZDRUVBRkUwRDU3N0FF

Recensione unboxing del computer subacqueo Shearwater Peregrine TX #scuba #shearwater

Link affiliato Scuba.com: https://imp.i302817.net/AWm4d7 #scuba #scubadiving #scubadiver Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com /affiliato/attrezzatura subacquea -------------------------------------------- --------------------------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag .com ➡️ Sito web di immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea: https://www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow. com ➡️ L'unico Dive Show nel Regno Unito Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi ----------------------- -------------------------------------------------- ---------- SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com /scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:52 Ora dell'annuncio 01:51 Metodi di segnalazione 04:07 Segnali manuali di base 09:56 Segnali manuali per il numero di immersione 11:09 Segnali manuali per le cose 14:14 Segnali manuali delle vie aeree 16:16 Segnali manuali di superficie

Link di affiliazione di Scuba.com:
https://imp.i302817.net/AWm4d7

#scuba #scubadiving #scubadiver

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:52 Ora dell'annuncio
01:51 Metodi di segnale
04:07 Segnali manuali di base
09:56 Segnali manuali del numero di immersione
11:09 Segnali manuali per le cose
14:14 Segnali delle vie aeree
16:16 Segnali manuali in superficie

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS42MzE1QTJBMEI3NjI4Rjk5

Segnali manuali essenziali per le immersioni #scuba #signal

@dekkerlundquist5938 #ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti? #scuba #scubadiving #scubadiver LINK Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------- -------------------------------------------------- ----------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito Sito web: https:// www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------- -------------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK : https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https ://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:40 Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? 01:06 Risposta

@dekkerlundquist5938
#ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti?

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:40 Che senso hanno i gemelli indipendenti?
01:06 Risposta

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS44QjI0MDE3MzFCMUVBQTkx

Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? #chiedimarco

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x