Approfondimento delle soste profonde

DECO SUBACQUEO

Approfondimento delle soste profonde

Fai attenzione a chiunque ti dica di sapere quale dovrebbe essere il tuo profilo di decompressione "corretto", perché quasi certamente non lo sa, avverte MARK POWELL. Qui ci fornisce le ultime riflessioni sulle soste profonde e sui fattori di gradiente

0718 soste profonde subacqueo

SE SEI CONSAPEVOLE del termine “deep stop”, potresti anche essere consapevole che stavano diventando sempre più popolari ma negli ultimi due anni sono stati oggetto di crescenti controversie.

Spiegherò cosa intendiamo per sosta profonda, le idee alla base del concetto e le controversie, e cercherò anche di spiegare come le soste profonde siano collegate a fattori di gradiente e, soprattutto, cosa significa tutto questo per noi come sosta profonda. subacquei.

La visione tradizionale della teoria deco risale a oltre 100 anni fa, al lavoro di JS Haldane per la Royal Navy all’inizio del 1900, e successivamente perfezionata dalla Marina degli Stati Uniti e dal Professor Buhlmann in Svizzera negli anni ’1960 e ’70. Secondo questo punto di vista, man mano che andiamo più in profondità, assorbiamo o assorbiamo azoto e alla fine raggiungiamo la saturazione, il punto in cui i tessuti non possono più assorbire azoto.

Alla fine dell’immersione, risalendo, diventiamo sovrasaturati: in altre parole, i tessuti ora hanno più azoto del gas che respiriamo a pressione ambiente. Questo è noto come sovrasaturazione.

La sovrasaturazione, come indicato dal prefisso “super”, è una buona cosa, perché consente la degassificazione. Più andiamo in profondità, maggiore è la supersaturazione che sperimentiamo, meglio è, perché più alto è il livello di supersaturazione, maggiore sarà la degassificazione che otterremo, e la degassificazione avverrà nel modo più efficiente e rapido possibile.

fig 1
Figura 1: sovrasaturazione e valori m.

Ciò rende la decompressione il più efficiente possibile (figura 1).

Tuttavia, come la maggior parte delle cose nella vita, possiamo avere troppe cose buone. Esiste una sovrasaturazione eccessiva, e in effetti esiste un valore massimo o valore m che rappresenta il punto in cui ce n'è troppa.

Oltre questo punto entriamo nella cosiddetta sovrasaturazione critica e, come potrebbe suggerire la parola “critico”, questa non è più una buona cosa. Questo è il punto in cui si formano le bolle e si verifica la malattia da decompressione (DCI).

Questo è il motivo per cui l'approccio tradizionale alla decompressione è stato quello di risalire il più superficialmente possibile per consentire la massima degassificazione possibile, ma senza violare i limiti critici di sovrasaturazione e causare MDD.

Tutto andava molto bene finché non abbiamo iniziato a renderci conto che le cose non erano così semplici come queste. La visione tradizionale prevede il valore m come confine fisso. Rimani entro quella linea e tutto andrà bene; attraversatelo e le bolle iniziano a formarsi e otteniamo DCI.

Sfortunatamente, il corpo non è bianco e nero come questo ed è impossibile dire esattamente dove si trova effettivamente la linea del valore m. Inoltre, chi può dire che la tua linea del valore m si trova esattamente nello stesso posto della mia?

Anche se il valore m è disegnato come una linea distinta, è meglio pensarlo come un'area di linea sfocata in un'area grigia molto ampia (figura 2).

fig 2
Figura 2: i valori M sono una linea nera continua attraverso un'area grigia sfocata.

Una tecnologia sviluppata negli anni ’1970, divenne chiaro che era possibile che si formassero bolle anche se fossimo ben all’interno della linea del valore m. Queste bolle, note come “bolle silenziose” o “bolle asintomatiche”, si formerebbero ben entro i tradizionali limiti del valore m.

Questo è un grosso problema per il modello tradizionale, perché presuppone che le bolle causino la DCI, e se si formano bolle allora avremo la DCI.

La realtà è che si formano alcune, e spesso molte, bolle e tuttavia non avvertiamo alcun segno o sintomo tradizionale della MDD. Di conseguenza, i ricercatori sulla decompressione hanno iniziato a esaminare le implicazioni di queste bolle e come gestirle.

Sono stati sviluppati modelli di bolle per cercare di controllare la formazione e la crescita di queste bolle. Ciò è stato ottenuto effettuando soste a una profondità maggiore rispetto alle soste di decompressione tradizionali, e da qui è nato il concetto di sosta profonda.

Potremmo non essere in grado di impedire la formazione di bolle, ma fermandoci più in profondità possiamo provare a impedire che le bolle crescano fino a raggiungere una dimensione tale da causare troppi problemi.

Pyle stop, deep stop e modelli a bolla iniziarono ad essere introdotti negli anni '1980 e '1990 e ad essere adottati dai subacquei tecnici.

Le fermate Pyle sono state tra i primi approcci alla gestione delle soste profonde. Il concetto introduce una sosta profonda a metà strada tra la profondità massima e la prima sosta di decompressione tradizionale.

Quindi, per un'immersione a 40 metri con la prima sosta a 9 metri, introdurremmo una sosta Pyle a metà strada tra 40 e 9 metri, ovvero circa 24 metri.

fig 3
Figura 3: Pyle si ferma.

Un'altra sosta verrebbe poi introdotta a metà tra la prima sosta profonda e la prima sosta tradizionale, quindi a metà tra i 24 e i 9 metri, intorno ai 15 metri.

Ciò viene ripetuto finché non mancano meno di 3 metri tra l'ultima sosta Pyle e la prima sosta di decompressione tradizionale.

Quindi, in questo caso, inseriremo un'altra sosta profonda a 15 m più un'altra a 12 m prima di proseguire con la prima sosta tradizionale a 9 m (figura 3).

Apparso su DIVER luglio 2018

IL PYLE SI FERMA sono un modo molto semplice per incorporare le soste profonde ma rappresentano un approccio semplicistico perché non tengono conto del tempo trascorso in profondità. I modelli a bolle come VPM o RGBM rappresentano un modo più sofisticato per raggiungere lo stesso obiettivo.

Inoltre, è possibile utilizzare fattori di gradiente per raggiungere lo stesso obiettivo. Possono sembrare molto complicati ma sono solo due numeri, un fattore di gradiente elevato (GF) e un fattore di gradiente basso.

Entrambi sono espressi in percentuale e rappresentano una percentuale del percorso verso il valore m. 30/80 sono fattori di gradiente popolari. In questo caso il GF basso è pari al 30% del percorso verso il valore m mentre il GF alto è pari all'80% del percorso verso il valore m.

Ciò significa che la prima sosta profonda verrà introdotta al 30% del percorso verso il valore m anziché al valore m stesso o, per dirla in altro modo, al 100% del valore m.

Allo stesso modo, un GF elevato pari a 80 significa che la sosta finale non verrà superata finché il subacqueo non sarà all'80% del valore m, anziché al 100% del valore m.

Ciò significa che il GF basso controlla la profondità della prima sosta, mentre il GF alto controlla la lunghezza dell'ultima sosta.

fig 4
Figura 4: fattori di gradiente.

È una bella teoria e i subacquei tecnici negli anni ’1990 e fino agli anni 2000 erano molto entusiasti di promuovere l’idea che le soste profonde fossero una buona cosa (figura 4).

Ma, anche se è una bella idea, e molti subacquei tecnici erano al limite del evangelico al riguardo, c’è qualche prova che la teoria funzioni?

In realtà la maggior parte della ricerca sulle soste profonde si è rivelata, nella migliore delle ipotesi, inconcludente.

Uno studio del 2005 non è riuscito a trovare alcun beneficio significativo, e un altro del 2010 ha scoperto che i modelli di bolle determinavano un livello di bolle preoccupantemente elevato, anche se avrebbero dovuto controllarne il livello.

Tuttavia, è stato uno studio della Marina statunitense condotto nel 2011 a indurci a iniziare a riconsiderare i modelli delle bolle. Questo studio sembrava indicare che essi causassero più problemi rispetto a un modello tradizionale e provocarono un’enorme quantità di discussioni.

Non è stato uno studio eccezionale e non ha effettuato il tipo di soste profonde che effettivamente fanno i subacquei. C’erano anche una serie di altre domande sulla struttura dello studio che mettevano in discussione i risultati.

Tuttavia, la gente ha parlato dell’idea.

QUESTO STUDIO UNICO avrebbe potuto essere scontato se fosse stato l’unico a indicare questo risultato, ma combinato con altri studi con risultati simili ha iniziato a formare un insieme di prove che le soste profonde potrebbero non essere la panacea che pensavamo in precedenza.

Uno studio inedito effettuato per una delle marine scandinave sembrava confermare i risultati. Sfortunatamente, come per molte cose, l’opinione pubblica tende a essere tutto o niente, e questo risultato è stato interpretato nel senso che i deep stop sono negativi.

La domanda che dobbiamo porci è questa: perché le soste profonde sembrano fallire in questo caso? La risposta ovvia è che le soste profonde sono troppo profonde.

Questo studio non prova che le soste profonde siano negative, anche se, insieme ad altre prove, sembra indicare che si possono avere soste profonde che sono troppo profonde.

Quindi cos’è “troppo profondo”, cos’è una sosta profonda “buona” e cos’è una sosta “cattiva”?

Parte del problema è che il termine “deep stop” è molto vago, al punto da non avere alcun significato.

Nell'esempio sopra, con una profondità massima di 40 metri e una prima sosta tradizionale di 9 metri, in teoria qualsiasi profondità superiore a 9 metri sarebbe considerata una sosta profonda.

Una sosta a 39 metri, a solo 1 metro dal fondo, sarebbe una sosta profonda, mentre una sosta a 12 metri, appena 3 metri più in profondità della sosta a 9 metri, sarebbe anch'essa considerata una sosta profonda.

fig 5
Figura 5: effetti di diversi fattori di gradiente.

Chiaramente c’è una grande differenza tra una sosta profonda a 12 metri e una a 39 metri. La domanda è: quanto è profondo il troppo profondo?

Per essere un po' più obiettivi, la tabella mostra il risultato di un programma di pianificazione dell'immersione per un'immersione con rebreather a 60 m.

Mostra le fermate risultanti dall'utilizzo di fattori di gradiente di 30/80 e una serie di altri.

Ho scelto un'immersione a 60 metri perché più profonda è l'immersione, più pronunciati diventano gli effetti sull'immersione.

L'ho pianificata anche come immersione con rebreather a circuito chiuso per eliminare qualsiasi potenziale effetto sul profilo di risalita causato dai cambi di gas (figura 5).

LA PRIMA COSA Ciò che devo dire è che piccoli cambiamenti nei fattori del gradiente non fanno una grande differenza, ma quando guardiamo l’intero intervallo possiamo iniziare a vedere gli schemi.

Prima di tutto, manteniamo il GF alto costante a 80 mentre modifichiamo il GF basso da 10 a 50. Ricorda che il GF basso influenza la profondità della prima tappa, e possiamo vederlo nella tabella.

In questo esempio ogni variazione del 10% del GF basso comporta una variazione di 3 metri nella profondità della prima sosta, esattamente come previsto. Tuttavia, se ora osserviamo il GF basso compreso tra 30 e 50, possiamo vedere che la durata dell'ultima sosta è costante a 34 minuti.

Man mano che il GF basso diminuisce ulteriormente e vengono introdotte le soste a 36 e 39 m, possiamo vedere che il tempo dell'ultima sosta aumenta a 35 minuti e poi a 36 minuti.

La ragione di ciò è che le soste aggiuntive a 36 e 39 metri comportano una maggiore quantità di gas nei compartimenti medi e lenti, che quindi richiedono una maggiore decompressione nelle acque basse. Da ciò possiamo vedere che un GF basso, inferiore a 30, peggiora la situazione, non la migliora.

Quando manteniamo il GF basso costante a 30 e modifichiamo il GF alto da 100 a 70, possiamo vedere che la durata dell'ultima sosta aumenta da 24 minuti a 41 minuti.

È chiaro da questo esempio che la riduzione del GF elevato costringe il modello ad attendere che venga rilasciato più gas inerte prima che al subacqueo sia consentito risalire, quindi i valori più bassi dell'impostazione del GF elevato sono più conservativi rispetto ai numeri più alti.

Da questo esempio possiamo vedere che le soste profonde sono complicate e non è sempre facile ottenere risposte semplici.

COMPLESSIVAMENTE POSSIAMO DISEGNARE una serie di conclusioni tratte da studi e discussioni recenti. Il primo è che “deep stop” è un termine fuorviante che non sempre aiuta la discussione.

Forse è giunto il momento di abbandonare l’uso di questo termine per essere più specifici riguardo al tipo esatto di fermate di cui stiamo parlando.

La conclusione successiva è che è sicuramente possibile fermarsi troppo in profondità, come mostrato da alcuni degli esempi sopra riportati. Alcuni dei consigli forniti negli ultimi anni hanno chiaramente introdotto stop troppo profondi.

Tuttavia, una reazione istintiva per dire che “le soste profonde sono negative” sarebbe quella di oscillare troppo nella direzione opposta, e dovremmo stare attenti a non buttare via il bambino con l’acqua sporca.

La conclusione inevitabile è che non conosciamo tutte le risposte e dovremmo diffidare di chiunque ci dica di sapere esattamente qual è il profilo decompressivo “corretto”.

La nostra conoscenza della teoria della decompressione si sta sviluppando, anche se a volte a un ritmo molto lento, ed è importante tenere il passo con le ultime riflessioni sulla teoria della decompressione per garantire che non stiamo utilizzando idee obsolete.

Presentazione del *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX Air Integrated Recensione Unboxing #scuba #shearwater #scuba #scubadiving #scubadiver LINKS Scuba.com: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers https://shearwater. com Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------------- -------------------------------------------------- ----------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https:// www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow.com ➡️ Sito web dell'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------------- -------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK: https://www .facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore .com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 04:37 Unboxing di Peregrine TX 07:25 Prova pratica di Peregrine TX 19:53 Recensione di Peregrine TX 23:57 Ora dell'annuncio 24:59 Ci vediamo!

Ti presentiamo il *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX con aria integrata. #scuba #shearwater

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI
Scuba.com:
https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers

https://shearwater.com

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
04:37 Unboxing di Peregrine TX
07:25 Peregrine TX, pratico
19:53 Recensione di Peregrine TX
23:57 Ora dell'annuncio
24:59 Ci vediamo!

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS5BNTZDRUVBRkUwRDU3N0FF

Recensione unboxing del computer subacqueo Shearwater Peregrine TX #scuba #shearwater

Link affiliato Scuba.com: https://imp.i302817.net/AWm4d7 #scuba #scubadiving #scubadiver Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com /affiliato/attrezzatura subacquea -------------------------------------------- --------------------------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag .com ➡️ Sito web di immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea: https://www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow. com ➡️ L'unico Dive Show nel Regno Unito Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi ----------------------- -------------------------------------------------- ---------- SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com /scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:52 Ora dell'annuncio 01:51 Metodi di segnalazione 04:07 Segnali manuali di base 09:56 Segnali manuali per il numero di immersione 11:09 Segnali manuali per le cose 14:14 Segnali manuali delle vie aeree 16:16 Segnali manuali di superficie

Link di affiliazione di Scuba.com:
https://imp.i302817.net/AWm4d7

#scuba #scubadiving #scubadiver

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:52 Ora dell'annuncio
01:51 Metodi di segnale
04:07 Segnali manuali di base
09:56 Segnali manuali del numero di immersione
11:09 Segnali manuali per le cose
14:14 Segnali delle vie aeree
16:16 Segnali manuali in superficie

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS42MzE1QTJBMEI3NjI4Rjk5

Segnali manuali essenziali per le immersioni #scuba #signal

@dekkerlundquist5938 #ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti? #scuba #scubadiving #scubadiver LINK Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------- -------------------------------------------------- ----------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito Sito web: https:// www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------- -------------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK : https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https ://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:40 Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? 01:06 Risposta

@dekkerlundquist5938
#ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti?

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:40 Che senso hanno i gemelli indipendenti?
01:06 Risposta

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS44QjI0MDE3MzFCMUVBQTkx

Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? #chiedimarco

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x