Inseguimento incessante: il ritrovamento del sottomarino della Seconda Guerra Mondiale HMS Triumph

Agapi Thoctarides e suo padre Kostas
Agapi Thoctarides e suo padre Kostas

A nome di Divernet, lo storico DR KOSTAS GIANNAKOS e l'autore ROSS J ROBERTSON si siedono per un'intervista esclusiva con il subacqueo extraordinaire KOSTAS THOCTARIDES, che ha scoperto questo sottomarino perduto da tempo

Il famoso subacqueo e ricercatore greco Kostas Thoctarides ha raggiunto il Santo Graal della caccia ai relitti nel giugno di quest'anno. Dopo un'ardua ricerca durata 25 anni, lui e il suo piccolo team ha annunciato la scoperta del sottomarino britannico HMS della Seconda Guerra Mondiale, perduto da tempo Trionfo, come riportato all'epoca su Divernet.

L'enigmatica nave era scomparsa senza lasciare traccia, insieme al suo intero equipaggio di 64 anime coraggiose, lasciandosi dietro un velo di mistero che abbracciava 81 anni.

Il relitto giace praticamente intatto sul fondale marino a 203 metri di profondità nel Mar Egeo, a diversi chilometri al largo di Capo Sounion, sulla Grecia continentale. Sulla torre di comando del ponte delle cabine, una caratteristica distintiva dei sottomarini di classe T, si trovano i resti di un timone in legno e di un supporto per bussola. Leggermente più in basso si trova il cannone da ponte Mk XII da 4 pollici. 

Indizi allettanti per Trionfosono evidenti anche i momenti finali di . I periscopi sono retratti e tutti i portelli chiusi, suggerendo un'immersione profonda, mentre i timoni indicano una rotta costante. La porta del tubo lanciasiluri esterno di tribordo rivolto all'indietro a centro nave è aperta, con un siluro Mk VIII parzialmente sporgente. 

La sezione di prua ha subito danni catastrofici, ma se la causa è stata una mina navale o altro Trionfodei siluri di è una questione curiosa che deve ancora essere risolta dagli esperti. 

Storia dell'HMS Trionfo

HMS Triumph (Musei della Guerra Imperiale)
HMS Triumph (Musei della Guerra Imperiale)

Dopo aver completato 20 pattuglie di guerra, l'HMS Trionfo doveva tornare a casa in Inghilterra sotto il comando del tenente John S Huddart per una ristrutturazione e un po' di meritato riposo e ricerca per il suo equipaggio. All'ultimo momento, però, è stato dirottato per una missione speciale. 

Partendo da Alessandria il 26 dicembre 1941, tra quelli a bordo figuravano il tenente George Atkinson, agente dello Special Operations Executive (SOE); Diamantes Arvanitopoulos, ufficiale dei servizi segreti greci ed ex operatore wireless della marina mercantile; e l'ufficiale di collegamento dell'MI9 neozelandese, il tenente Jim Craig. 

Insieme a 5 tonnellate di rifornimenti dovevano essere sbarcati sulla piccola isola greca di Antiparos. Questo era un punto d'incontro precedentemente istituito dall'MI9 per evacuare gli evasori britannici e del Commonwealth o i fuggitivi che erano stati lasciati in Grecia dopo l'invasione tedesca nell'aprile 1941.

Con il nome in codice della missione ISINGLASS, Atkinson doveva recarsi ad Atene in caicco. Lì, avrebbe incontrato di nascosto i leader di due cellule della resistenza greca, avrebbe raccolto altri evasori, avrebbe unto le ruote con contanti e sovrane d’oro, avrebbe consegnato due importantissimi trasmettitori/ricevitori radio e poi sarebbe tornato ad Antiparos con i nuovi evasori per l’evacuazione.

La notte del 29 dicembre Trionfo raggiunse la sua destinazione e scaricò la squadra e i rifornimenti SOE / MI9. Ben 30 evasori, in fuga da mesi e in attesa sull'isola da tre settimane, si aspettavano un'evacuazione immediata. 

Tuttavia, non è stato possibile imbarcarli perché il Trionfo doveva imbarcarsi prima in una pattuglia nella zona. Huddart ha promesso di recuperarli il 9-10 gennaio del nuovo anno. Tuttavia, il sottomarino non è mai tornato. 

L'ultima comunicazione è stata quando Trionfo ha segnato il completamento della prima fase della sua missione. Successivamente ha continuato a eseguire la sua pattuglia. Registrazioni di un attacco con siluri il 9 gennaio 1942 alle 11.45:XNUMX contro la nave da carico Rea posizionarlo a pochi chilometri al largo di Capo Sounion. 

Successivamente un aereo italiano segnala l'avvistamento di un sottomarino a circa 4 miglia nautiche a sud-est di Sounion. Ma nessuno di questi fatti era allora noto agli Alleati. 

Man mano che i giorni diventavano settimane, la speranza gradualmente svanì. Il 23 gennaio l'Ammiragliato dichiarò con riluttanza l'HMS Trionfo perduto, il suo sfortunato equipaggio fu definitivamente relegato nelle profondità sconosciute. 

La tragedia si abbatté anche su ISINGLASS quando i membri delle operazioni SOE/MI9, incluso Atkinson, furono arrestati ad Antiparos. Nonostante le procedure operative standard, Atkinson aveva con sé i suoi ordini scritti – che contenevano informazioni vitali riguardanti la resistenza greca, che successivamente cadde nelle mani del nemico. 

Le conseguenze furono disastrose. Con la loro copertura saltata e la reputazione della Gran Bretagna nello spionaggio a brandelli a livello locale, molti combattenti della resistenza ad Atene furono arrestati. La maggior parte fu condannata agli orrori dei campi di internamento. Lo stesso Atkinson fu processato e giustiziato come spia. 

L'intervista

Incredibilmente, questo è il quinto sottomarino che Kostas Thoctarides scopre nella sua carriera. In un'intervista esclusiva, gli abbiamo chiesto della sua ultima scoperta. 

Caratteristica torretta curva del ponte cabina, con la porta anteriore che conduce al cannone da 4 pollici aperto (Servizi ROV)
Caratteristica torretta curva del ponte cabina sull'HMS Trionfo, con la porta di prua aperta che conduce al cannone da 4 pollici (servizi ROV)

Cosa ti ha coinvolto per la prima volta con la HMS Triumph, nel lontano 1998?

KT: “Poco dopo aver scoperto il sottomarino HMS Perseo, fui invitato all'ambasciata britannica ad Atene, dove un addetto navale ben informato di nome Benbow mi chiese casualmente se avevo sentito parlare del Triumph. Era quasi un commento passeggero, ma abbastanza per stimolare la mia curiosità. Così ho iniziato a esaminarlo. Ingenuamente, pensavo che ci sarebbero voluti solo un anno o due – mi sbagliavo un po’!”

Ci furono altri tentativi per trovare il sottomarino. Perché pensi di essere riuscito dove altri hanno fallito?

KT: “È una combinazione di fattori, tra cui l’esperienza spesso acquisita nel modo più duro. L’accesso alle fonti primarie, come quelle degli Archivi nazionali di Kew, è di fondamentale importanza. E per ragioni pratiche lo è anche il facile accesso all'area di ricerca. A sovrastare tutto ciò, tuttavia, c’è la perseveranza. Nel momento in cui decidi di smettere, il fallimento è garantito al 100%”. 

Quali sono state le sfide o gli ostacoli peggiori nel processo di scoperta del sottomarino? Come li hai affrontati?

KT: “Devi capire che i sottomarini sono armi invisibili e sono progettati per non essere scoperti. Quindi è praticamente impossibile che scompaiano! Ma sul serio… Sebbene vitale, la ricerca d’archivio è stata infinita, anche perché ha coinvolto migliaia di file provenienti da fonti britanniche, tedesche, italiane e greche. 

“Inoltre, il Mar Egeo è un posto molto grande e Trionfo potenzialmente avrebbe potuto essere quasi ovunque. Quindi ogni frammento di informazione o possibile indizio doveva essere seguito per cercare di determinare l’ultima posizione nota del sottomarino. Anche così, l’area di ricerca che dovevamo coprire fisicamente era vasta”. 

Ci sono stati momenti di svolta?

KT: “Un attacco con siluri alla nave da carico italiana Rea, che all'epoca veniva rimorchiato, sarebbe avvenuto il 9 gennaio 1942. Abbiamo perquisito la zona e abbiamo trovato tre siluri Mk VIII. Non avevano colpito un bersaglio e la loro propulsione si esaurì e affondò. 

Come è stata finanziata la ricerca? In privato, o ci fu assistenza governativa da parte degli inglesi o dei greci? 

KT: “È stato finanziato interamente da me e dalla mia passione per l'esplorazione! A volte non è facile, lo ammetto. In particolare, i costi del carburante sono diventati paralizzanti. Le barche sono intrinsecamente costose e anche l’attrezzatura per la ricerca dei relitti rappresenta una spesa importante, anche se, se si è giudiziosi, ci sono modi per rimanere entro un budget”.

Come mai?

KT: “Oggigiorno sono disponibili molte attrezzature specialistiche di fascia alta. La maggior parte è molto buona, ma ha un costo proibitivo. Ho un sonar a scansione laterale, ma è utile solo a profondità relativamente basse. Quindi utilizzo principalmente un sonar fishfinder molto più economico. 

“Normalmente i numeri di serie dovrebbero essere controllati, ma ciò è estremamente pericoloso poiché tali siluri contengono ancora esplosivi. Tuttavia, abbiamo capito che erano esattamente dello stesso tipo di quelli utilizzati Trionfo. È stato allora che ho capito che ci stavamo avvicinando. 

“È stato leggermente modificato per aiutare a trovare il metallo, ma è praticamente lo stesso usato dai pescatori. Si è rivelato abbastanza buono da trovare Trionfo e molti altri relitti.

Gli archeologi marini e gli accademici sono professionisti nel campo della storia marittima, ma spesso è lasciato ai privati ​​e agli appassionati – i cosiddetti cacciatori di relitti come te – il compito di scoprire i relitti a proprie spese. Qual è la tua opinione a riguardo?

KT: “A prima vista, direi che è un’occasione mancata. Sebbene le immersioni e le ricerche siano intraprese da tali esperti, si potrebbe senza dubbio fare di più. Ciò significherebbe più finanziamenti, e ciò è possibile solo con una visione più ampia. L’archeologia marina è parte di un patrimonio culturale condiviso: appartiene a ciascuno di noi. Dovrebbe essere finanziato con fondi pubblici di conseguenza”. 

Puoi descrivere il momento della scoperta?

KT: “Ci sono stati parecchi tentativi ravvicinati in passato, ma in qualche modo ho trovato questo entusiasmante. Avevamo inviato il ROV e rimanevamo paralizzati sul monitor. Il sonar ci aveva detto che laggiù c'era qualcosa di abbastanza grande, ma di cosa si trattava esattamente? 

“Poi, il momento della verità: le luci del ROV hanno catturato qualcosa nell’oscurità totale. Dopo un po’ di attente manovre da parte di mia figlia Agapi – lei è tra l’altro la prima operatrice ROV certificata della Grecia – è diventato sempre più evidente che eravamo di fronte a una specie di naufragio. 

Caratteristica torretta curva (Servizi ROV)
Vista della torretta (Servizi ROV)
Torretta del sottomarino Triumph con tubo sonoro e timone in legno
Torretta, con tubo sonoro e timone in legno (Servizi ROV)

“Prima abbiamo visto la poppa poi, a centro nave, è apparsa l'inconfondibile torre di comando di un sottomarino. Uno spettacolo impressionante, posso dirtelo! 

“Ma devo anche dire che nell’istante in cui ho visto un portello chiuso, sono rimasto colpito dal pensiero di coloro che vi erano rimasti intrappolati tanti anni prima. Quindi, è stata un’estrema eccitazione per il fatto che la nostra ricerca fosse finalmente finita, ma è stato anche un momento agrodolce a causa del significato di ciò che avevamo trovato”. 

Portello di fuga chiuso (Servizi ROV)
Portello di fuga chiuso (Servizi ROV)

Ci sono parecchi relitti di sottomarini nell'Egeo, l'U-133 non è così lontano e il sottomarino greco Katsonis è stato scoperto di recente a 250 metri vicino a Skiathos. Come avete stabilito che si trattava della HMS Triumph?

KT: “Ovviamente sapevamo dagli archivi cosa stavamo cercando. Quindi si trattava di adattare le caratteristiche a quelle di una classe T in generale e Trionfo in particolare. Le riparazioni dopo aver colpito una mina il 26 dicembre 1939 nel Mare del Nord fecero sì che la nave avesse la prua troncata e non avesse tubi lanciasiluri di prua esterni, né tubi lanciasiluri di poppa, quindi questi erano i principali identificatori.

Il cappuccio del tubo lanciasiluri di tribordo situato sulla punta della torretta è stato aperto e il siluro di tipo MK VIII è a metà fuori dal sottomarino
Tappo del tubo lanciasiluri di tribordo, con il siluro Mk VIII a metà fuori (Servizi ROV)
Periscopio retratto (servizi ROV)
Periscopio retratto (servizi ROV)

Cosa succede adesso al relitto?

KT: “Sotto l'UNESCO e Patrimonio Culturale Subacqueo Secondo le regole, il sottomarino viene automaticamente designato come tomba di guerra e gli viene assegnato lo status di sito di importanza archeologica. Inoltre, la sua profondità non lo rende facilmente accessibile, garantendone la preservazione”. 

Il tuo lavoro è finito con la Triumph?

KT: “Non esattamente. Continuiamo a lavorare in collaborazione con esperti di sottomarini e siluri, soprattutto per quanto riguarda la potente esplosione di prua. La reazione alla scoperta è stata straordinaria. 

“Forse per ironia della sorte, ciò ha suscitato molte domande da parte delle famiglie dell’equipaggio a bordo. Tuttavia, ora che è stato ritrovato, sono molto fiducioso che siano svelati gli ultimi segreti dell’HMS Trionfo verrà svelato e la chiusura potrà finalmente essere raggiunta”.

Gli sforzi singolari compiuti da Kosta e dal suo piccolo entourage nel corso di così tanti anni testimoniano il fatto che la perseveranza è un ingrediente chiave nella caccia ai relitti. Senza tale dedizione, ciò che è accaduto tanti anni fa rimarrebbe perso nella notte dei tempi. 

In effetti, il relitto rappresenta un toccante ricordo della Seconda Guerra Mondiale, evocando sia riverenza che stupore. Instilla in noi un profondo apprezzamento per il valore di coloro che hanno prestato servizio nell’ombra sommersa di una guerra sotto le onde.

Anche su Divernet: Viste dei Volos, Il miracolo del rebreather O2, Il cacciatore di relitti greco risolve il mistero del 1959, I primi apneisti visitano il sottomarino "Great Escape"., I subacquei tecnologici si districano Perseo sotto

Presentazione del *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX Air Integrated Recensione Unboxing #scuba #shearwater #scuba #scubadiving #scubadiver LINKS Scuba.com: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers https://shearwater. com Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------------- -------------------------------------------------- ----------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https:// www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow.com ➡️ Sito web dell'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------------- -------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK: https://www .facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore .com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 04:37 Unboxing di Peregrine TX 07:25 Prova pratica di Peregrine TX 19:53 Recensione di Peregrine TX 23:57 Ora dell'annuncio 24:59 Ci vediamo!

Ti presentiamo il *NUOVO* computer subacqueo Shearwater Peregrine TX con aria integrata. #scuba #shearwater

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI
Scuba.com:
https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-computers

https://shearwater.com

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
04:37 Unboxing di Peregrine TX
07:25 Peregrine TX, pratico
19:53 Recensione di Peregrine TX
23:57 Ora dell'annuncio
24:59 Ci vediamo!

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS5BNTZDRUVBRkUwRDU3N0FF

Recensione unboxing del computer subacqueo Shearwater Peregrine TX #scuba #shearwater

Link affiliato Scuba.com: https://imp.i302817.net/AWm4d7 #scuba #scubadiving #scubadiver Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com /affiliato/attrezzatura subacquea -------------------------------------------- --------------------------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag .com ➡️ Sito web di immersioni subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, recensioni di attrezzatura subacquea: https://www.divernet.com ➡️ Sito web di notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio: https://www.godivingshow. com ➡️ L'unico Dive Show nel Regno Unito Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi ----------------------- -------------------------------------------------- ---------- SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com /scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:52 Ora dell'annuncio 01:51 Metodi di segnalazione 04:07 Segnali manuali di base 09:56 Segnali manuali per il numero di immersione 11:09 Segnali manuali per le cose 14:14 Segnali manuali delle vie aeree 16:16 Segnali manuali di superficie

Link di affiliazione di Scuba.com:
https://imp.i302817.net/AWm4d7

#scuba #scubadiving #scubadiver

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:52 Ora dell'annuncio
01:51 Metodi di segnale
04:07 Segnali manuali di base
09:56 Segnali manuali del numero di immersione
11:09 Segnali manuali per le cose
14:14 Segnali delle vie aeree
16:16 Segnali manuali in superficie

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS42MzE1QTJBMEI3NjI4Rjk5

Segnali manuali essenziali per le immersioni #scuba #signal

@dekkerlundquist5938 #ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti? #scuba #scubadiving #scubadiver LINK Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join Acquisti attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear ---------- -------------------------------------------------- ----------------------- I NOSTRI SITI Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni di attrezzatura subacquea Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo subacqueo nel Regno Unito Sito web: https:// www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi --------------------------------------- -------------------------------------------- SEGUICI SUI SOCIAL FACEBOOK : https://www.facebook.com/scubadivermag TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine Collaboriamo con https://www.scuba.com e https ://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale. 00:00 Introduzione 00:40 Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? 01:06 Risposta

@dekkerlundquist5938
#ASKMARK Ciao Mark, recentemente durante un'immersione ho parlato con un subacqueo esperto che si stava immergendo con dei gemelli ma non aveva alcun collettore, cioè ogni bombola aveva un primo stadio con un primario e un SPG. Una bombola aveva il gonfiatore a bassa pressione per il suo GAV. Quali sono i pro e i contro di una configurazione molteplice rispetto a gemelli indipendenti?

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI

Diventa fan: https://www.scubadivermag.com/join
Acquisti di attrezzatura: https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
-------------------------------------------------- ---------------------------------
I NOSTRI SITI

Sito web: https://www.scubadivermag.com ➡️ Immersioni subacquee, Fotografia subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com ➡️ Notizie subacquee, fotografia subacquea, suggerimenti e consigli, resoconti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com ➡️ L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com ➡️ Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi
-------------------------------------------------- ---------------------------------
SEGUICI SUI SOCIAL MEDIA

FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Collaboriamo con https://www.scuba.com e https://www.mikesdivestore.com per tutti gli elementi essenziali della tua attrezzatura. Considera l'utilizzo del link di affiliazione sopra per supportare il canale.
00: Introduzione a 00
00:40 Che senso hanno i gemelli indipendenti?
01:06 Risposta

YouTube Video UEw2X2VCMS1KYWdWbXFQSGV1YW84WVRHb2pFNkl3WlRSZS44QjI0MDE3MzFCMUVBQTkx

Qual è lo scopo dei gemelli indipendenti? #chiedimarco

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Frank Buckwalter
Frank Buckwalter
10 mesi fa

Ammiro il lavoro svolto per trovare la HMS Triumph. La botola di fuga chiusa purtroppo la dice lunga,

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x